Lazio-Sassuolo, le pagelle di Since1900

Lazio-Sassuolo 6-1, partita a senso unico dal secondo tempo

La Lazio asfalta il Sassuolo dopo aver sofferto nel primo tempo. Il tabellino finale parla chiaro, un secco 6-1 che rischiava di finire con più gol di quelli segnati. Il Sassuolo si porta in vantaggio con Berardi trasformando un rigore dubbio ( De Vrij va a vuoto su Matri e con il piede sinistro, toccandolo a malapena, l’ex laziale vede svanire l’azione e si tuffa dopo aver fatto un saltello in stile “campana”). Al 46′ esimo Luis Alberto si immedesima in Veron e calcia un destro su punizione che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali.Doppietta di Luis che calcia al 58′ a porta ormai vuota driblando anche il portiere.Al 56′ sempre Luis Alberto calcia uno splendido calcio d’angolo dove pesca la testa di De Vrij che schiaccia all’angolo basso di Consigli. Al 64′ e al 69′ Parolo dice la sua rifilando altri due gol raggiungendo la cinquina biancoceleste. All’81, Mazzitelli guarda il tabellone dell’Olimpico e nel tabellino non risulta Immobile, appena il partenopeo si invola nell’area di rigore lo abbatte e gli regala quel posticino dei marcatori siglando il sesto gol.  Ma vediamo i voti.

Strakosha 6,5: Non ha colpe sul gol subito, salva in qualche occasione la porta tra le quali una splendida parata in volo. Il ragazzo comincia a dar sicurezze facendo svanire il nome di Marchetti nell’ambiente laziale.

Patric 6: la sufficienza è data solamente perchè il ragazzo si ritrova in una difesa a 3, ma il giocatore potrebbe dare di più solo nelle fasi offensive. Da migliorare la consapevolezza di dover difendere di più anche perchè ha sofferto in questo ruolo inedito per lui.

De Vrij 6,5: l’olandese ha giocato una buona partita, ingenuo nell’azione dove Matri ha ottenuto un rigore dubbio ma poi si è fatto perdonare con l’incornata del 2-1.

Radu 6,5: finalmente ritorna al meglio, un 6 e mezzo per non dare 7, il mezzo punto è per la non continuità delle prestazioni.

Marusic 7: sempre presente, sulla fascia la difesa verdenero trema e il più delle volte i duelli li vinceva proprio il biancoceleste. Miracolo del portiere su un tiro che doveva finire all’angolo destro ma l’arbitro non ha assegnato neanche il calcio d’angolo. Mancava solamente un suo gol, se lo meritava

Parolo 7: due gol di rapina, buona prestazione per Marco

Leiva 7: Lucas Biglia chi?, ottima prestazione come sempre

Milinkovic 6,5: giocatore che ormai ha conquistato la Lazio ed il popolo. Qualche sbavatura non evidente ma sempre presente anche lui e quando c’è da protestare si fa sentire

Lulic 6: prestazione nella norma si sveglia   a metà del secondo tempo con degli ottimi dribling. La sufficienza è data solamente perchè dal primo minuto a fine primo tempo, ci aspettavamo di più

Luis Alberto 9: intelligente, fondamentale, bel piede, doppietta e assist, cosa dire di più? L’unica pecca che non è ambidestro! Bisogna clonarlo!

Immobile 7: corre sempre, ormai è il gioiello dei tifosi laziali e guai a chi lo tocca! Anche oggi ha messo il suo zampino!

Mauricio S.V ( punto interrogativo)

Nani S.V ( è presto)

Luiz Felipe S.V ( subentrato al 67′, non è stato mai chiamato in causa)

Inzaghi 8: solo parole d’amore!

 

Related posts