fbpx

Immobile-gol salva i Lazionali

Volge al termine un’altra settimana di nazionali per i portacolori biancocelesti. I due portieri, Strakosha e Vargic, non scendono in campo con le rispettive nazionali.
Ottima figura, invece quella fatta da Parolo e compagni in Israele.
Ad Immobile bastano soli 10 minuti per ritrovare il gol in azzurro con il suo mentore Ventura, mentre prestazione di qualità e d’indiscussa leadership quella offerta dal centrocampista laziale. Soltanto panchina per Marchetti, certamente soddisfatto per la prova offerta dai suoi connazionali.

Ciro è stato maniacale, nel momento di maggiore difficoltà della nazionale, a causa dell’espulsione di Chiellini, entra e fa gol con il cinismo che ormai lo contraddistingue da anni.
Gli altri due gol sono serviti dal ritrovato Pellè e su rigore dall’ex aquilotto Candreva.

Divertente la gag che a fine partita, vede protagonisti il giallorosso Florenzi e il laziale Immobile, dove il romanista scherza dopo che il numero 11 aveva sprecato un suo assist dicendogli che lo perdona solo per il gol fatto.
Il bomber laziale, dopo il triplice fischio viene intervistato ai microfoni di Rai sport: ”Stamattina il mister me l’aveva detto, sono contento per questo gol. Abbiamo un rapporto speciale sia umano che professionale, gli devo tanto. Abbiamo un girone complicato, bisogna sempre vincere e mai lasciare punti. Questi stadi sono sempre pericolosi. Gli italiani devono starci vicino, ce la metteremo tutta per raggiungere il Mondiale”.
Vi aspettiamo con l’aquila sul petto, pronti per nuovi traguardi da raggiungere insieme.