Eurorivali: vincono Dnipro e Rosenborg, perde ancora il St. Etienne

rosenborg1
In questo fine settimana sono scese in campo anche  le rivali europee della Lazio. Vediamo come si sono comportate:
DNIPRO – Vince la formazione di Markevych che prova a tenere il passo del duetto formato da Shakhtar e Dynamo Kiev. Alla Dnipro Arena i padroni di casa con due reti di scarto superano l’Oleksandriya e consolidano la terza piazza nella Pari-Match League. La partita si sblocca al 55’ grazie al colpo di testa di Chygrynskiy.  Il raddoppio lo firma al 72’ il brasiliano Matheus, al terzo centro in questo campionato, il secondo di fila. Gli ospiti chiudono anche in dieci in virtù dell’espulsione di Chebotaev. Per i biancoblù, tra Ucraina ed Europa, è il quarto successo consecutivo.

Leggi anche:   Thomas Strakosha scalpita, giorni di riposo per poi allenarsi in gruppo

ST. ÉTIENNE – Prosegue il momento no del club della Loira. Allo Stade Michel d’Ornano di Caen i verdi incassano la terza sconfitta in sette giorni. Un cammino in controtendenza rispetto all’ottimo avvio stagionale. In confronto alla gara contro la Lazio, Galtier recupera Brison sull’out di sinistra. A centrocampo c’è Diomande, la trequarti dietro Beric viene invece completamente rivoluzionata. Dopo un bel primo tempo con occasioni da una parte e dall’altra, al minuto 61 passano i rossoblù grazie ad Andy Delort. È la rete decisiva, quella che costa il secondo posto in classifica visto il sorpasso sia da parte del Caen stesso che dell’Angers (vittorioso 1-0 contro il Bastia).

Leggi anche:   Stefano De Martino: " Siamo stanchi degli attacchi immotivati ma felici di festeggiare il 26 Maggio"

ROSENBORG – Tutto facile per il Rosenborg che a Kristiansand non ha problemi nel battere i padroni di casa dell’Idrettsklubben Start. Quattro a zero il risultato finale, un successo che consente alla squadra di Trondheim di mantenere lo Stabaek secondo ad otto punti di distanza. Dopo cinque minuti I bianconeri aprono l’incontro con il centrocampista Konradsen. Il raddoppio lo firma al 26’ Helland dagli undici metri e prima del duplice fischio, c’è tempo anche per il tris: lo realizza l’altro intermedio di centrocampo, Fredrik Midtsjo. Ad inizio ripresa partecipa alla festa pure il centrale Jørgen Skjelvik che al 47’ sigla il definitivo 0-4.  A quattro giornate dalla fine, la Tippeligaen è ormai nelle mani del Rosenborg.

Leggi anche:   Ennesimo attacco della Gazzetta dello Sport. Un giornale infantile si attacca ai rigori