Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Focus: gli ultimi 10 capitani della Lazio

E’ notizia di oggi la decisione di dare la fascia da capitano, lasciata vacante dopo l’addio di Mauri, ad Antonio Candreva, che avrà l’onore di indossarla e siamo sicuri la onorerà al meglio. Ma Candreva è solo l’ultimo dei capitani della nostra amata Lazio. Analizziamo, dunque, in questo articolo, quali sono stati gli ultimi dieci giocatori ad essere stati capitani della Lazio.

Ultimo in ordine di tempo è, naturalmente, Stefano Mauri che ha avuto l’onore di indossare la fascia in queste ultime stagioni. Mauri è stato capitano da gennaio 2013 fino a luglio 2015, collezionando in maglia biancoceleste 284 presenze e 46 reti, impreziosite da due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. Molto spesso Mauri, ha ceduto la sua fascia a Cristian Ledesma, che ha sempre saputo essere all’altezza della situazione. Anche Cristian ha lasciato la Lazio poco tempo fa, collezionando 318 presenze e 46 reti e anche nella sua bacheca figurano due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana.

rocchi-esultanza-1Prima di Mauri c’è stato l’indimenticabile, Tommaso Rocchi, che ha indossato la fascia per cinque lunghi anni. Rocchi, infatti, è stato capitano da luglio 2008 fino a gennaio 2013. Per il centravanti veneziano 293 presenze e 105 goal in maglia biancoceleste, impreziosite da una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.

Ancor prima di Rocchi, in molti ricorderanno, che è stato Luciano Zauri ad indossare, per un breve periodo, la fascia di capitano, da gennaio 2007 a luglio 2008. Per Zauri,che non ha lasciato un ottimo ricordo alla Lazio, 139 presenze e 4 goal in maglia biancoceleste, con una Coppa Italia in bacheca.

Massimo Oddo, invece, è stato il capitano della Lazio, prima di Zauri, da luglio 2006 a gennaio 2007, prima di passare al Milan. Il suo trasferimento a Milano fu molto discusso e criticato dal popolo laziale. Per Oddo 135 presenze e 17 goal in maglia biancocelste, arricchite da una Coppa Italia.

Il sempre discusso Fabio Liverani ha indossato la fascia prima di Oddo, ma per un anno solamente, il 2006. A causa di alcuni dissidi con il presidente Lotito passò, infatti, alla Fiorentina da svincolato, lasciando la fascia ad Oddo. Per Liverani 126 partite e 6 goal con la Lazio, in più una Coppa Italia come trofeo.

Prima di Liverani è stato Cesar il capitano della Lazio. Cesar Aparecido Rodriguez, detto “Cesaretto” ha indossato la fascia dal 2005 a gennaio 2006, prima di passare all’Inter. Per il brasiliano 86 presenze e 16 reti in maglia biancoceleste, con anche una Coppa Italia in bacheca.

Fernando Couto è stato colui, che prima di Cesar, ha indossato la fascia di capitano, dal 2004 al 2005, anno in cui da svincolato passò al Parma. Per il mastino Fernando Couto, perno della difesa laziale per molti anni, 145 presenze e 9 reti, impreziosite da una bacheca di tutto rispetto composta da uno Scudetto, una Coppa delle Coppe, due Coppe Italia, una Supercoppa UEFA e due Supercoppe italiane.

Prima di Couto è toccato a Giuseppe Favalli indossare la fascia. Favalli è stato capitano dal 2002 al 2004, anno in cui da svincolato andò a giocare all’Inter. Per Favalli ben 298 presenze e 4 goal in maglia laziale, impreziosite da uno Scudetto, tre Coppe Italia, due Supercoppe italiane, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA.

nesta_lazioArriviamo poi ad Alessandro Nesta, capitano della sua Lazio prima di Favalli. L’idolo indiscusso di ogni tifoso laziale ha indossato la fascia dal 1999 al 2002, onorandola sempre in ogni partita. Lasciò la fascia a malincuore quando nel 2002 fu venduto da Cragnotti al Milan per risanare le casse societarie. Per Nesta 193 presenze e una rete, impreziosite da da uno Scudetto, due Coppe Italia, due Supercoppe italiane, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA.

Prima di Nesta, fu ancora Favalli ad indossare la fascia, dal 1998 al 1999, cedutagli da Diego Fuser.

Fonte: wikipedia.org