fbpx

Pioli in conferenza: “La Juve è sempre pronta a colpire, la Lazio deve esser solida e sbagliare poco”

La Lazio affronterà la Juventus di Massimiliano Allegri nei quarti di finale di Coppa Italia, mister Stefano Pioli ha fiducia nei visibili progressi della squadra. I bianconeri sono un avversario difficile ma non imbattibile, considerando che con il pareggio di Bologna sono emersi i diversi miglioramenti della Lazio nella fase offensiva (ben 10 gol segnati nelle ultime partite). L’allenatore parmense, quindi, vuole tenere alta la guardia contro la Juve, per vincere è necessario giocare con determinazione e fiducia. Il rinnovo di Lulic dà sicurezza al club biancoceleste, sia la dirigenza che i tifosi si aspettano molto da lui. Lo schieramento di domani è ancora un mistero ma il tecnico Pioli ha mostrato di avere molta fiducia nella performance di Miroslav Klose, dopo il match di Bologna. Queste le sue parole nella conferenza stampa tenutasi oggi a Formello alle 14:

La Coppa Italia è ancora più importante visto il cammino in campionato?

“Conosciamo il nostro obiettivo, la Coppa Italia ci dà una possibilità. E’ una partita secca, vogliamo vincere”.

Juve di marziani?

“Sono forti, non ci sono dubbi. Nessuno è imbattibile”.

Che Lazio vedremo?

“Non è importante chi giocherà, ma stare dentro la partita con determinazione e fiducia per 95 minuti, affrontiamo un avversario sempre pronto a colpire”.

Bisevac?

“Sta meglio, è disponibile per giocare. Oggi faremo il primo allenamento vero, le scelte le farò domattina”.

Che cosa ha detto alla squadra a Bologna?

“Niente di nuovo, che abbiamo le qualità se accompagnate dal giusto atteggiamento. Altrimenti siamo normali e possiamo perdere con tutti”.

Con Lulic possibile difesa a 3?

“L’importante è che stia bene, l’assetto lo vedremo domani”.

Klose ha risposto bene a Bologna…

“Sì, ha contribuito, è evidente. La nostra fase offensiva sta migliorando, nelle ultimi 5 partite abbiamo segnato 10 gol, ma possiamo fare ancora di più”.

Felipe?

“Ho tanti giocatori, schiero quelli che ritengo più adatti. Sta lavorando per ritrovare la condizione migliore”.

Il rinnovo di Lulic, un aspetto positivo?

“Le motivazioni sono sempre importanti, sono segnali di un progetto che la società porta avanti scegliendo le persone adatte. Sono soddisfatto, hanno firmato contratto lunghi, da loro mi aspetto molto”.

Cosa ne pensa di un tridente Felipe-Keita-Candreva?

“Credo che sia possibile tutto, abbiamo diverse caratteristiche, sceglieremo la formula che ci darà maggiori possibilità”.

Lazio-Juve può essere una rivincita?

“Sinceramente sono poco portato a guardare il passato, che non si può cambiare. Guardo il presente e il futuro, abbiamo affrontato la Juve diverse volte, sappiamo i risultati, ogni partita ti insegna qualcosa. Siamo pronti a fare una partita al massimo, solo così abbiamo chance per batterli”.

Cosa deve fare la Lazio?

“Giocare con solidità, compattezza e sbagliare il meno possibile. Sono pronti a sfruttare ogni minimo errore”.

Matri può saldare il debito di quella finale?

“Mi aspetto che sia pronto a contribuire, me l’aspetto da tutti. E’ un obiettivo, non siamo stati fortunati nel tabellone ma questi sono gli avversari e dobbiamo superarli se vogliamo arrivare in fondo”. 

Soffre più psicologicamente o tatticamente Allegri?

“Non lo soffro, allena una grande squadra, ma noi vogliamo vincere, lo speravo già l’anno scorso, l’avremmo meritato. Credo che abbiamo le qualità per farlo in futuro”. 

Sul prossimo ritiro di Auronzo di Cadore…

“Abbiamo trovato grande disponibilità, un’ottima struttura. L’ambiente è bello, siamo contenti, complimenti alla società e ad Auronzo che ci permette di lavorare in modo ottimale.” 

auronzo-di-Cadore
Inoltre dopo la conferenza stampa di mister Pioli, la dirigenza del club ha incontrato le autorità del paese veneto per ufficializzare l’accordo e rendere noto il programma estivo. Per il nono anno consecutivo, quindi, Auronzo di Cadore ospiterà il ritiro estivo pre campionato 2016/17 del club biancoceleste.

Queste le parole di Marco Canigiani, responsabile marketing della Lazio:

“In largo anticipo siamo qui ad annunciare l’accordo: Auronzo di Cadore sarà la sede del ritiro della Lazio per le prossime tre stagioni. In questo modo battiamo ogni record di presenza di un club in una località. Siamo stati sempre fiduciosi, abbiamo svolto un ottimo lavoro negli ultimi anni”.

Queste, invece, quelle di Gianni Lacché, presidente della Media Sport Event:

“La Media Sport Event aveva diverse opportunità e città che si erano proposte per il ritiro della Lazio, ma ci siamo sempre trovati bene ad Auronzo. Ci è sembrato giusto confermare la località. Ci saranno delle belle novità per i tifosi. Una la svelo subito: ci sarà una nuova tribuna con altri 800 posti a sedere. I tifosi potranno seguire la squadra più comodamente. Poi verrà assegnato anche un trofeo che si chiamerà “Tre Cime di Lavaredo”, è un qualcosa chiesto proprio dal Comune di Auronzo. Per questo stiamo definendo l’intesa con un club di altissimo livello”.

Queste, infine, le parole dei rappresentanti del Comune di Auronzo di Cadore presenti in sala stampa:

“Il Comune di Auronzo è onorato di ospitare la Lazio. Ci siamo conosciuti, fidanzati, poi sposati, con quest’accordo suggelliamo il decimo anno di accordo. Il sindaco oggi non è presente, ma porto anche il suo saluto e il suo ringraziamento a tutti i tifosi. Sono tanti i bambini che sono diventati tifosi laziali ad Auronzo,  stiamo praticamente allevando una piccola comunità biancoceleste. Perr noi è un onore. Vi aspettiamo tutti quest’estate. Ci sarà anche una nuova palestra a disposizione per la squadra. La presentazione, quest’estate, potrebbe anche avvenire in piazza, poi dipenderà anche dalle condizioni meteo. Per rafforzare il legame con i tifosi potremmo poi proporre l’abbonamento per il periodo del ritiro, è un’ipotesi che prenderemo in esame da qui in avanti. Vogliamo che siano 12-15 giorni (il periodo ancora deve essere deciso, ndr) con tante attrattive”.