Ronaldo alla Lazio! Sì, ma quello sbagliato…

image
Accostare il cognome Ronaldo con la Lazio fa subito drizzare le antenne a tutti gli operatori di mercato e soprattutto ai tifosi. Anche in passato, un altro Ronaldo, Il Fenomeno, sembrava vicino a vestire la casacca biancoceleste, dopo aver fatto caterve di goals al Barcellona, ma poi firmò per l’Inter e fece anche male ai biancocelesti nella Finale di Coppa Uefa 1998 al Saint Denis di Parigi.

Leggi anche:   Valon Berisha avverte i tifosi: " Mi aspetto di tornare alla Lazio in estate. Darò il meglio"

Effettivamente oggi un Ronaldo è veramente in arrivo alla Lazio. Peccato però che non si tratti di Cristiano, maestoso attaccante del Real Madrid, ma di Ronaldo Pompeu da Silva, centrocampista ex Empoli nato in Brasile a Caxambu do Sul l’8 Aprile 1990.

Considerato un buon prospetto per il futuro, l’Empoli ad inizio anni aveva puntato su di lui, ma l’esplosione di Paredes, Büchel e Zielinski ha tolto spazio al brasiliano. Ronaldo ha quindi da poco rescisso il contratto con la società toscana e proprio quando sembrava essere ad un passo dal vestire la maglia dell’Ascoli, ecco che il Presidente della Lazio Lotito ha anticipato tutti e farà firmare a Ronaldo un contratto fino al 2019. Ma non è finita qui. Il giocatore brasiliano non rimarrà alla corte di Pioli, ma verrà girato in prestito (ovviamente gratuito) all’altra squadra si Lotito, la Salernitana.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Badelj tornerà a Formello per poi prendere la via russa?

Lotito ha nuovamente usato la Lazio per altri fini, l’ha usata nuovamente come mezzo per arrivare ad altri fini come troppe volte è successo negli ultimi 11 anni e mezzo.