Connect with us

Calciomercato Lazio

Momento clou per i rinnovi di Lulic e Marchetti: accordi lontani.

Published

on

lulic gol

Questione rinnovi. Al vaglio Lulic e Marchetti

Momento decisivo per la questione rinnovi in casa Lazio. I casi da tempo più spinosi sono sempre quelli di Marchetti e Lulic, a cui si aggiunge quello di Biglia, in scadenza nel 2018, seppur al momento meno imminente (se ne riparlerà a giugno). Per quanto riguarda il portiere di Bassano del Grappa, l’incontro decisivo potrebbe avvenire già entro questo weekend. Come sottolinea il Corriere dello Sport in data odierna, il suo agente Beppe Bozzo sta lavorando ai fianchi per trovare un’intesa con Lotito. Marchetti, dal canto suo, sembrerebbe ora meno convinto rispetto a qualche settimana fa, quando la società biancoceleste si era dimostrata disponibile a prolungare il contratto in scadenza il 30 giugno 2016. Un periodo di riflessione che però non potrà durare ancora per molto. In caso di mancata fumata bianca, tra un paio di mesi lo scenario potrebbe essere questo: partenza anticipata e promozione tra i pali di Berisha. Un piano B ovviamente, perché l’obiettivo primario è la conferma e il rinnovo di Marchetti. Intanto, prima del derby era emersa un’indiscrezione circa un possibile interessamento della Juve, pronta ad aggiudicarsi Marchetti a parametro zero a giugno: un anno da vice di Buffon per poi raccoglierne l’eredità. Un disegno smentito dallo stesso agente del giocatore, negando possibili contatti in questo senso. La Lazio, del resto, ha migliorato l’offerta in termini di condizioni economiche (lo stipendio dovrebbe aggirarsi sul milione e mezzo di euro) e sulla durata triennale (2019). Il matrimonio tra i due non è ancora saltato.

Ore calde anche per il futuro di Senad Lulic. Ha rischiato la cessione nella precedente finestra estiva, non potrà evitarla a gennaio se non si riuscisse a trovare un accordo. Il no del bosniaco alla proposta di rinnovo della Lazio sembra infatti definitivo. Ad agosto ci aveva provato il Wolfsburg, offrendo 7 milioni e ricevendo il no di Lotito. Nell’ultimo giorno di mercato si era poi aperta la pista Milan, nella vicenda che portò poi all’arrivo di Matri in prestito. Il contratto scade nel 2017 e a gennaio sarà a un anno e mezzo dalla scadenza, proprio nella stessa situazione di Hernanes nel famoso gennaio 2014. La società biancoceleste farà un ultimo tentativo per prolungare il contratto e in caso contrario valuterà le offerte che arriveranno a gennaio, mettendo il giocatore nelle condizione di accettare l’eventuale trasferimento.

Leggi anche:   Sirene turche per Fares, la situazione

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement