Connect with us

News

Dopo l’esonero di Pioli, arriva anche quello di Mihajlovic, Fiore: “Non condivido nessuna delle due decisioni”

Published

on

In occasione dell’esonero di Mihajlovic, e’ intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com l’ex centrocampista biancoceleste Stefano Fiore, alla Lazio dal 2001 al 2004 (A Roma ritrova come allenatore Dino Zoff, tecnico con il quale Fiore aveva giocato in Nazionale agli Europei del 2000. Nel primo anno colleziona 30 presenze e 3 reti in campionato e vive il cambio di allenatore: già dalla quarta giornata la squadra viene affidata ad Alberto Zaccheroni che non riesce a impiegarlo con efficacia. La situazione cambia con l’avvento sulla panchina laziale di Roberto Mancini, allenatore emergente che riesce a trovare per Fiore più spazio), ed ex compagno di squadra ai tempi della Fiorentina, stagione 2005-2006 (38 presenze 6 reti), del neo tecnico rossonero: “Voglio fare un grosso in bocca al lupo a Cristian Brocchi perché è un’occasione importante, fortemente voluta dalla società che osservandolo di giorno in giorno lo ha considerato perfetto per il dopo Mihajlovic. Cristian si è preso una bella gatta da pelare, ma se lo hanno ritenuto all’altezza della panchina del Milan allora è un’investitura di grande prestigio. E’ un rischio ovviamente ma io personalmente credo che abbiano scelto bene. La differenza la farà il fatto che avrà fin da subito tutto l’appoggio da parte della società”.

Poi ha proseguito confrontando la situazione del Milan a quella della Lazio con Simone Inzaghi, anche lui promosso dalla Primavera alla prima squadra:

Sono due situazioni abbastanza simili anche se a livello di campionato sono diverse. Non credo che un allenatore possa cambiare il volto di una squadra, forse in questo senso giustifico più l’addio a Mihajlovic in previsione del finale di campionato e in vista della finale di Coppa Italia.

In conclusione:

Non condivido nessuna delle due decisioni perché penso che sia meglio cambiare a fine stagione, soprattutto quando ormai i campionati sono compromessi come in queste due occasioni”. 

Leggi anche:   Juventus-Lazio, Allegri in conferenza stampa: "Partita importante, obiettivo diverso dal campionato"
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement