Connect with us

Calciomercato Lazio

Le strategia di mercato di Lotito :” Devo parlare con Tare e Petkovic “

Published

on

lotito

LOTITOA Taormina tra bellezze e mare, metti qualche presidente e dirigente: da Lotito a Pulvirenti a Galliani. E mentre il patron della Lazio si gode il suo mini ritiro in Sicilia, i biancocelesti hanno iniziato la preparazione ad Auronzo di Cadore:“Non so se sta bene mentalmente, lo vedremo nel ritiro. Sicuramente vogliamo allestire una squadra competitiva, sperando che siano un valore aggiunto, sperando di creare un’unità di intenti con risultati superiori dello scorso anno”. ha spiegato Claudio Lotito ai microfoni di Sky Sport 24.

Il ritiro è appena iniziato, ma il calciomercato quest’anno per la Lazio è già in fase avanzata: ufficializzati Novaretti, Felipe Anderson, Perea e Vinicius, si attende l’arrivo di Biglia ma intanto il presidente biancoceleste assicura che la squadra verrà rinforzata. Tra nomi in uscita, smentite in entrata, ecco il mercato secondo Lotito: “Matuzalem? Non ne abbiamo parlato perché Preziosi ha avuto un contrattempo e non è potuto venire. Comunque ad oggi non c’è nessuna trattativa in corso, abbiamo una squadra che può essere perfezionata ma non stravolta. Faremo un punto della situazione, cercherò di parlare con Tare e col mister per capire le necessità per partire bene. Abbiamo delle urgenze perché abbiamo la Supercoppa con la Juventus, un trofeo importante da giocare contro la squadra più forte. Candreva? Al di là di ciò che faremo con i singoli, noi vogliamo rinforzare la squadra e non indebolirla. Puntiamo su di lui, così come su Lulic. Tutti calciatori che hanno fatto ricredere in tanti, e spero che accada anche con i nuovi acquisti. Abbiamo ringiovanito la rosa, cercando di trovare un mix di giocatori con esperienza e calciatori giovani che acquisiscano la mentalità da grande squadra”.

Per l’attacco il nome caldo è quello diAlessandro Matri, prontamente smentito dal presidente: Non lo abbiamo mai trattato, non è un nostro obiettivo per una serie di motivi. Al di là di tutto questo, integreremo la rosa per migliorare il tasso tecnico e le motivazioni della squadra”.

Fiducia, come dall’inizio della vicenda calcioscommesse, sulla posizione di Stefano Mauri deferito dalla Procura Federale come anche la Lazio stessa: “Sicuramente non facciamo i salti di gioia, anche perché la società subisce un deferimento per responsabilità oggettiva. Quel che fa eventualmente fa Mauri al di là dell’orario di lavoro non può interessarci. Va rivista secondo me la forma della responsabilità oggettiva. Per Mauri, inoltre, penso che dimostrerà la sua posizione che corrisponde a quanro emerso dalle carte”.

LALAZIOSIAMONOI

Leggi anche:   Sirene turche per Fares, la situazione

Per il rinnovo di Petkovic invece non ci saranno problemi: “Quello che conta sono i rapporti che intercorrono tra le parti”.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement