Connect with us

Serie A

Lazio Nuoto, grande partita ma non basta

Published

on

Che peccato. Una Lazio mai doma e con tanto cuore si deve arrendere 11-9 al Circolo Canottieri Napoli nella 15^ di A1 al termine di una partita equilibrata, durante la quale i biancocelesti hanno dato tutto in vasca mettendo in difficoltà una delle squadre più forti del campionato. Al Foro Italico è stata comunque una festa. Prima della partita il presidente generale della Lazio Antonio Buccioni ha omaggiato con una targa il campione d’Italia under 20 Giacomo Cannella che domani compirà proprio 20 anni. Durante l’intervallo, lo stesso Buccioni insieme al numero uno della Lazio Nuoto Massimo Moroli sono stati protagonisti di un momento molto simbolico dando il benvenuto nella grande famiglia biancoceleste ad Erika Balestrieri, nipote di Arturo, uno dei nove fondatori della società nata nel 1900, tesserata per la sezione nuoto master.

In vasca, alla fine l’ha spuntata la Canottieri. Gli uomini di Paolo Zizza sembravano aver indirizzato la partita in vantaggio 5-1 nel primo quarto, ma sono stati rimontati tra la fine del secondo e l’inizio del terzo dai biancocelesti prima sul 6-6 poi sul 7-7, con gli ospiti che hanno perso Baraldi per proteste. Protagonisti nell’ottima prestazione di gruppo Vitale e Leporale (autori di una tripletta) e Correggia “miracoloso” in più circostanze. Soltanto nel finale la Canottieri ha ripreso le redini dell’incontro chiudendo in vantaggio anche grazie all’espulsione di Leporale e ad alcune decisioni arbitrali che hanno fatto infuriare il pubblico del Foro.

L’allenatore della Lazio Nuoto Massimo Tafuro: “Quando si perde non si può essere mai contenti. I ragazzi hanno dato tutto quello che avevano, forse qualcosa di più. Purtroppo abbiamo avuto una media negativa con l’uomo in più mentre con il giocatore in meno ci siamo disposti male in un paio di circostanze. Alla fine si può dire che sarebbe stato più giusto un pareggio. Qualche decisione arbitrale a mio avviso è stata incomprensibile, ma accettiamo l’operato dei fischietti. Speriamo di crescere ancora, i margini ci sono. Purtroppo ci siamo svegliati tardi, avremmo dovuto metterci maggior cattiveria fin dall’inizio. Forse sarebbe opportuno entrare in partita senza dover subire schiaffi”.

Il giocatore della Lazio Nuoto Alessandro Vitale: “E’ un risultato che brucia, la partita l’abbiamo giocata bene dal secondo tempo in poi. Siamo riusciti a rimontare, poi c’è stata qualche decisione arbitrale strana, ma noi non dobbiamo vedere queste cose. Oggi eravamo molto motivati, mi dispiace fosse finita così. La mia tripletta? E’ stata una bella emozione, poi in casa è particolarmente bello fare gol davanti a tanto pubblico, ma se fosse arrivata una vittoria sarebbe stato meglio”.

Di seguito il tabellino della gara:


SS LAZIO NUOTO-CC NAPOLI 9-11

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Colosimo, Ambrosini, Vitale 3, Di Rocco, Giorgi, Cannella 2 (1 rig.), Leporale 3, De Vena, Maddaluno 1, Mele, Washburn. All. Tafuro

CC NAPOLI: Rossa, Buonocore, Maccioni 1, Baviera 1, Giorgetti 3 (1 rig.), Borrelli 2, Dolce 1, Campopiano, Gitto 1, Velotto 2, Baraldi, Esposito, Vassallo. All. Zizza

Arbitri: Ceccarelli e Dantoni

Parziali 1-5, 4-1, 2-2, 2-3

Espulsi Baraldi (N) per proteste nel terzo e Leporale (L) per gioco violento nel quarto tempo. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Lazio 0/6 + un rigore e Napoli 5/9 + un rigore. Spettatori 250 circa


Fonte: “www.laziofamily.it”

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.