Lazio, in attacco è corsa a due Wesley-Lucas Perez,ma prima bisogna cedere

Volata finale per il posto di vice Immobile, ma solo dopo la cessione di Caicedo, valutando anche Rossi

La campagna acquisti della Lazio, nell’ultima settimana è entrata nel vivo, con la chiusura di due colpi importanti in entrata, lo svincolato Badelj e Correa dal Siviglia, che raggiungeranno la capitale nella giornata di lunedi, per poi sostenere le visite mediche il giorno successivo, innesti che vanno a completare la rosa a disposizione di mister Inzaghi.

Cosa manca ancora da sistemare? Sicuramente la situazione attaccanti va delineata, con Ciro Immobile che a breve potrebbe firmare un prolungamento di contratto con relativo ritocco, le alternative ad oggi, sono Felipe Caicedo in cerca di una sistemazione, ha richieste da Turchia,Spagna e Messico, ma non è stata intavolata nessuna trattativa al momento. La seconda alternativa si chiama Alessandro Rossi, il suo passaggio al Lucerna in Svizzera era praticamente cosa fatta, tanto da fare le valige e abbandonare il ritiro di Auronzo, ma incredibilmente stoppato e richiamato alla base a quanto pare proprio per volontà del presidente Lotito.

L’ex attaccante della Salernitana in questa preseason ha impressionato e non poco in positivo, mostrando belle giocate e gol a grappoli, ma soprattutto uno spirito combattivo ed una grinta straordinaria, che sta facendo vacillare Inzaghi, che potrebbe a sorpresa tenerlo in considerazione per il ruolo di terzo attaccante da alternare al vice Immobile.

Analizzate le alternative in casa la Lazio dal canto suo rimane vigile sul mercato, l’operazione Wesley che sembrava in dirittura d’arrivo è stata congelata, e si valuta anche l’alternativa che porta a Lucas Perez dell’Arsenal, già attenzionato dal DS Tare nella scorsa sessione di mercato, la punta spagnola inoltre sarebbe entusiasta di tornare a giocare con l’amico Luis Alberto, con il quale ha condiviso l’avventura al Deportivo la Coruna, l’operazione Lucas Perez potrebbe essere per la Lazio un’occasione importante poichè economicamente più vantagiosa rispetto ai 10 milioni richiesti dal Brugge per l’attaccante brasiliano Welsey Moraes, molto probabilmente sarà un’operazione che andrà in porto agli sgoccioli del calciomercato.

Le sorprese potrebbero non essere finite qui, poichè la Lazio non molla ancora definitivamente la pista che porta al “Papu” Gomez, soprattutto se dovesse arrivare a Formello la famosa proposta “indecente” per Milinkovic-Savic, in quel caso la Lazio potrebbe colmare il vuoto lasciato dal centrocampista serbo proprio con l’argentino, andando a puntare su un centrocampo più muscolare, con Lucas Leiva e Badelj, aggiungendo fantasia dietro la punta con due trequartisti, componendo quindi un 3-4-2-1 che è più di un idea nella testa del tecnico piacentino, per una Lazio sempre più propositiva e fantasiosa.

Oramai ci siamo sta nascendo la nuova Lazio, il campionato è alle porte, e la partenza non è affatto soft, gli ultimi dettagli da limare, gli ultimi colpi da piazzare, poi si comincia per una nuova avventura targata Simone Inzaghi,un marchio una garanzia lo spettacolo come sempre è assicurato.

 

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!