Connect with us

Serie A

Hernanes e l’arbitro affossano la Lazio, l’Inter vince 2-1

Published

on

1505382Giornata di campionato numero 35°, all’Olimpico si affrontano Lazio e Inter. Partita equilibrata nei primi minuti di gioco, ma la Lazio sembra più in palla dell’Inter. Al 3′ minuto Candreva spara un sinistro dal limite dell’area ma Handanovic respinge ma non trattiene, ma sulla respinta Basta spreca una grossa occasione da distanza ravvicinata e non inquadra lo specchio della porta. Poi arriva finalmente il goal della Lazio. 8′ minuto di gioco e i biancocelesti trovano il vantaggio, Felipe Anderson riceve palla sulla fascia, si porta in area di rigore dopo aver dribblato Medel e scarica in mezzo per l’accorrente Candreva, che segna il goal dell’1-0. Handanovic tocca ma non basta, Lazio in vantaggio. Inter che prova subito a reagire, mentre la Lazio cerca di ripartire in contropiede. Al 14′ minuto grande occasione per i nerazzurri, Hernanes mette la palla in aria per l’inserimento di Icardi ma l’argentino non trova la porta. Palla alta di pochissimo e Lazio per il momento salva. Poi sono i biancocelesti a cercare il secondo goal, Klose al 17′ arpiona un pallone dietro a Vidic ma la sfiora soltanto, Parolo è il più lesto ad arrivare sulla palla, conclude con un tiro centrale che Handanovic riesce a respingere. Sulla ribattuta ancora Parolo colpisce di testa, ma proprio sulla linea di porta Ranocchia riesce a liberare e si rifugia in corner. Poi al 24′ arriva l’episodio che cambia volto alla partita, Mauricio tocca Palacio al limite dell’area. Massa vede fallo e fischia la punizione. L’arbitro estrae poi, anche, il cartellino rosso, mandando Mauricio negli spogliatoi anzitempo. Lazio in 10 uomini e partita in salita per i biancocelesti. Per proteste viene ammonito anche Mauri. Sul calcio di punizione l’ex Hernanes mette la palla all’angolino basso sinistro e segna il goal del pareggio. Il guardalinee, però non vede il netto fuorigioco di Medel che ostruisce la visuale a Marchetti e il goal è convalidato. 1-1 il risultato. La Nord non prende bene l’esultanza di Hernanes e lo fischia pesantemente. Ammonito anche Marchetti  per proteste. A causa dall’espulsione Pioli toglie Mauri ed inserisce Braahheid. L’Inter, complice l’uomo in meno per la Lazio, si butta in avanti a testa bassa e prende il controllo della partita. Al 31′ ci prova Palacio con una botta da fuori, ma Marchetti para in due tempi. La Lazio si fa vedere solo con un lancio di Biglia che però non riesce a servire Klose. L’Inter sembra abbassare i ritmi, ma poi ancora Hernanes accende la luce, al 43′ prova ad andar via e Braahfeid è costretto a stenderlo ai 25 metri. Punizione per l’Inter. Marchetti salva in corner sul tiro al giro di Guarin, servito dal tacco di Hernanes. Al 45′ ancora Inter, sul corner però Vidic non colpisce bene di testa e la palla si spegne sul fondo. Al 46′ punizione per la Lazio, dopo il fallo su Felipe Anderson, Biglia ci prova a giro ma Handanovic alza in corner. Dopo due minuti di recupero finisce il primo tempo, 1-1 il risultato. Meglio l’Inter in questa prima frazione, ma sulla partita della Lazio pesa l’espulsione di Mauricio.

All’avvio del secondo tempo, cambio per l’Inter, esce Guarin infortunato, entra Podolski. La Lazio ci prova anche con l’uomo in meno, l’Inter risponde anch’essa giocando una buona gara. Al 56′ Hernanes, su assist di Palacio, si rende pericoloso, ma viene chiuso da Biglia. Un minuto dopo grande occasione per la Lazio. Candreva, il migliore per dei biancocelesti, lancia in profondità Klose, il tedesco calcia da dentro l’area, ma Handanovic riesce a chiudere. Che occasione sprecata! L’Inter si rifà, ancora, in avanti e al 61′ altro episodio decisivo. Marchetti sembra toccare Icardi in area di rigore e Amato fischia il penalty. Marchetti espulso e Lazio in 9 uomini. Esce Klose ed entra Berisha, che va sostituire Marchetti tra i pali. Lo stesso Icardi va dal dischetto a calciare il rigore, ma Berisha con un colpo di reni incredibile riesce a respingere. Il risultato resta in parità. Al 67′ ammonito Hernanes per fallo su Ciani. Esce poi D’ambosio per l’Inter ed entra Nagatomo. Al 71′ ammonito Biglia. L’inter ora prova a cercare il goal della vittoria, la Lazio in nove si difende come può. Grande prova di carattere dei biancocelesti che resistono caparbiamente ai nerazzurri. Al 76′ Pioli toglie Candreva e mette Keita.Forze fresche per la Lazio. Al 83′ Parolo salva il risultato sul tiro a botta sicura di Podolski, servito da un cross dalla fascia. La Lazio sembra poter resistere fino alla fine, ma all’84 arriva la beffa, ancora Hernanes, lanciato a rete da Palacio, mette a segno la rete del 2-1. Sinistro chirurgico e Berisha

1505848-32114121-2560-1440sfortunatamente battuto. Inter in vantaggio. Questa volta il Profeta non esulta. La Lazio ci prova, con orgoglio, a gettarsi in avanti, anche con due uomini in meno, ma l’Inter fa buona guardia. Al 88′ cambio per l’Inter, esce Palacio ed entra Brozovic. Al 92′ ammonito Nagatomo per l’Inter. Dopo quattro minuti di recupero la partita si conclude. La Lazio esce sconfitta dall’Olimpico, l’Inter vince 2-1. Che dire di questa partita, grande carattere e grande orgoglio da parte della Lazio.Ottima prova dei biancocelesti fino all’espulsione di Mauricio, poi nonostante la squadra di Pioli sia stata penalizzata dalle decisioni arbitrali, non ha mai mollato fino alla fine. Grandi applausi a fine gara di tutto lo stadio, che cuore questa Lazio! L’Inter non gioca una grande gara, ma alla fine la spunta, grazie alle prodezze di Hernanes e alla superiorità numerica. Gli uomini di Mancini trovano solo nel finale il gol vittoria, dopo non aver espresso un grande gioco anche in 11 contro 9. Per la Lazio brutta sconfitta, ma la Roma resta comunque ad un solo punto di distacco. La Champions si può ancora e si deve raggiungere. L’Inter, invece, dopo questa vittoria può sperare ancora nell’Europa League.

 

IL TABELLINO

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Ciani, Radu; Biglia, Parolo; Candreva (dal 32’ st Keita), Mauri (dal 28’ pt Braafheid), Anderson; Klose (dal 17’ st Berisha). All.: Pioli.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin (dal 1’ st Podolski), Medel, Kovacic; Hernanes; Palacio (dal 46’ st Brozovic), Icardi. All.: Mancini.

Arbitro: Massa di Imperia.

Ammoniti: 12’ pt D’Ambrosio, 24’ pt Mauri, 27’ pt Marchetti, 22’ st Hernanes, 26’ st Biglia, 47’ st Nagatomo.

Espulsi: 24’ pt Mauricio, 16’ st Marchetti.

Reti: 8’ pt Candreva, 26’ pt e 39’ st Hernanes.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement