Connect with us

News

De Martino: “Campionato strano, ce la giochiamo! Ma stiamo uniti…”

Published

on

Il giorno dopo la preziosissima vittoria contro l’Hellas Verona, intanto, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 il responsabile della comunicazione biancocelesti Stefano De Martino: “Un successo importante per tanti motivi. La Lazio vince in rimonta anche se stava comandando il gioco per tutta la gara. I dati sono schiaccianti per possesso palla. Poi avremmo dovuto andare in vantaggio già dal primo tempo, perché Gentiletti subisce fallo piuttosto che commetterlo. Anche su Felipe Anderson poteva esserci un rigore che ho visto dare tante volte in altri campi. Il commento post gara di Mandorlini poi è sembrato molto simile a quello di Gasperini. Ha contestato il rigore che però era assolutamente solare. Non capisco davvero la lettura delle gare di alcuni allenatori. Abbiamo vinto in un campo ostico dove non portavamo a casa i tre punti da tanti anni. Al Verona mancavano giocatori importanti ma non c’è neanche il bisogno di sottolineare le assenze della Lazio”.

“È UN CAMPIONATO STRANO MA SIAMO LÌ…” – “Questa squadra è stata costruita in questa stagione con tanti giovani e giocatori esperti. Siamo a Roma e ovviamente come in tutte le grani piazze devi portare sempre i risultati. Ma siamo lì. È un campionato strano dove può succedere di tutto. Battute d’arresto però come quelle contro il Chievo e di Napoli non devono però assolutamente ripetersi per nessun motivo al mondo. Credo che questa squadra possa fare davvero bene. Eravamo tutti avvelenati dopo quelle clamorose debacle. A noi storicamente capitano questi crolli improvvisi. Ripenso a Siena ad esempio, dove per più di una volta sembrava di giocare al Camp Nou. Comprendo la rabbia della gente della scorsa settimana, sommata poi alla precedente sconfitta contro il Chievo. Dobbiamo continuare su questa strada”.

de martino
SUGLI ARBITRI- “Non sta a me contestare una direzione arbitrale. In passato è stato fatto ma resta comunque un terreno minato. A voi sembra più semplice ma non è così. Certe situazioni si possono affrontare fino ad un certo punto. Anche se le valutazioni di tutti i quotidiani sono state abbastanza nette sulla direzione di gara dell’arbitro”.

SPOGLIATOIO E PROBLEMATICHE AMBIENTALI – “Non ho mai visto un problema legato allo spogliatoio. Black-out di quel tipo però non dovevano succedere. Per questo motivo la scelta di chiudersi in ritiro, anche alla luce di un precampionato difficile in virtù degli impegni di Supercoppa e del preliminare. Contesto però un ambiente in generale che non aiuta a raggiungere i risultati. Con ‘ambiente’ intendo tutto, né esclusivamente la tifoseria né la parte mediatica. Intorno alla Lazio ha sempre un ruotato un sistema discutibile per problematiche che si sono sempre ripresentate in passato. Un clima positivo in questo senso non può che aiutare la squadra. Ovviamente al termine di una gara con esito negativo è giusto attendersi il disappunto della gente. Ma l’andamento sinusoidale nelle presenze allo stadio sicuramente non aiuta.”

SULLA STAMPA – “Se un quotidiano fa certe scelte c’è sempre un motivo. Io ricordo due giorni dopo la vittoria dello scudetto della Lazio stellare del 2000 dove in prima pagina si parlava di Roma. Chi prende delle decisioni in questi casi è sempre una persona con le sue passioni, idee e simpatie che deve evidentemente tenere in considerazione opportunità commerciali e di vendita. Quando ti accorgi che combattere questioni di questo tipo non porta a risultati evidenti uno ne prende atto. Se si intrecciano gli interessi economici è logico che poi si tende a ‘drogare’ un sistema. Io non posso buttare giù le porte di una redazione perché parlano male o poco della Lazio. Bisogna sforzarsi di capire cosa c’è dietro. Noi dobbiamo rimanere all’interno di certe regole. Quando si osteggia una squadra e le sue componenti solo perché dietro c’è il presidente Lotito allora dobbiamo chiederci che tipo di informazione abbiamo sotto gli occhi”.

L’AFFAIRE LE MONDE E LE LACERAZIONI INTERNE NEL MONDO LAZIO – “Non è che posso chiamare a andare in una trasmissione a dire che il livello di Le Monde è deprecabile di bassissima levatura, cosa che però abbiamo detto in quei giorni in radio e nei quotidiani. Sky ci dà il 20% di spazio perché non siamo secondo loro una squadra che merita la visibilità di Roma e Juventus che sono al 90%. Abbiamo una Tv e una Radio, oltre ad una struttura importante che si muove per i colori biancocelesti. Siamo presi a modello da tante realtà a livello di comunicazione, ma prima di stringere accordi importanti voglio accertarmi che chi mi dà la mano ‘non abbia nell’altra un coltello’. Parliamo di interessi totali che avvengono per determinanti motivi. Ma se non sistemiamo però ciò che c’è all’interno come possiamo pretendere di essere forti contro gli altri a livello nazionale? Siamo dilaniati all’interno. In certe realtà radiofoniche locali sento a volte ex giocatori del passato chiedere le dimissioni del Direttore Sportivo e che De Martino è stato preso per strada. Così non potremo mai essere forti a livello editoriale”.

Leggi anche:   Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano

SULLE CRITICHE ALLA SOCIETÀ -​ “Sento spesso dire che se le cose vanno bene è merito di Pioli, se le cose vanno male allora è colpa della società. Se siamo arrivati terzi è merito del mister, dei giocatori, della dirigenza e di tutte le componenti della società. Pioli non ha la bacchetta magica. È il gruppo e tutto ciò che ruota intorno a determinare la buona riuscita dei risultati. Se tolgo 5 o 6 giocatori determinanti a Inter, Juve e Roma che ne rappresentano l’ossatura, possono perdere anche contro una squadra di Lega Pro. Formello è un bunker? Mai come in questi anni abbiamo aperto le porte del centro sportivo per i tifosi e per iniziative commerciali.

GARCIA AL CORRIERE DELLO SPORT E PIOLI NO… – “Quando me lo hanno chiesto venivamo dalla sconfitta contro il Chievo e non mi sembrava il caso di esporre il nostro tecnico in quel momento. Garcia invece veniva osannato dopo il trionfo contro la Juve, proclamando di vincere tutto e forse di “diventare Papa”. Ci sono momenti e condizioni. In ambito nazionale spesso ti dicono “o mi dai quello o niente, perché gli altri non mi interessano”. La Lazio non è un supermercato, siamo la società che dà più contenuti mediatici all’esterno. Non mi sta bene che passi questo tipo di messaggio”.

L’AGOSTO NERO E L’EUROPA LEAGUE – “Per me il momento difficile non è finito e giovedì sarà un banco di prova importante. Il Saint-Étienne verrà a Roma per giocarsela. Non abbassiamo la guardia, dobbiamo ancora aspettarci tanto. Abbiamo preso un buon punto in trasferta contro la squadra forse più pericolosa del girone. Sono convinto però che questa sia una squadra che se resta unita può competere con chiunque. Abbiamo perso tanti punti per un clima negativo attorno alla squadra e alla società. L’anno scorso un solo punto ha fatto la differenza, figuriamoci cinque, che secondo me è il contributo che un ambiente sereno può dare alla squadra. Non do giudizi ora a fine settembre. Posso giudicare solo la finale di Supercoppa persa contro la Juve, dove siamo arrivati male, forse per condizione. Poi il preliminare di Champions, dove siamo crollati al ritorno perché ci mancava la spina dorsale della squadra”.

SULLA COMUNICAZIONE E LE MANCATE PRESENTAZIONI DEI NUOVI ARRIVI – “La presentazione dei giocatori deve avvenire con la presenza della società e in quel momento non è stato possibile. Colpa mia, avrei dovuto inchiodare alla sedia qualcuno. L’arrivo di Matri? C’erano i colleghi della stampa e dieci persone. Ha salutato, rilasciato una dichiarazione e poi è andato a Formello e lavorare. Mi dicono che siamo una realtà inadeguata anche se dovessimo vincere lo scudetto. Alla gente dico di mandare un messaggio forte, creiamo compattezza! Chi ha dei problemi forti con questa società, mi riferisco alla comunicazione locale e non ai tifosi, deve cercare di assumere un comportamento sano e più equilibrato. A quando il canale tematico in HD? Spero di poter dare nelle prossime settimane un annuncio importante, con altre possibilità e opportunità a chi ci vuol vedere e seguire”.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Biglietteria

Effetto Domino Lazio: promozione della Lazio per 3 Match

Published

on

promozione biglietti lazio

La S.S. Lazio invita tutti i tifosi non abbonati a partecipare alla nuova promozione “Effetto Domino”, che interessa le tre partite casalinghe di Serie A in programma in ottobre:

Lazio-Spezia, domenica 2 alle 12:30;

Lazio-Udinese, domenica 16 alle 15:00;

Lazio-Salernitana, domenica 30 alle 18:00.

La promo “Effetto Domino” si sviluppa come un gioco a catena: il tifoso che acquisterà un biglietto di Lazio-Spezia potrà acquistare un biglietto della successiva gara casalinga Lazio-Udinese a tariffa ridotta. Chi avrà acquistato entrambi i tagliandi, avrà diritto ad un biglietto a tariffa ancora più ridotta relativo all’ultima partita casalinga di questo trittico, Lazio-Salernitana.

Come fare? Grazie al numero CODICE ID DI ACCESSO (vedi qui dove si trova) che dovrà essere inserito nell’apposita sezione della pagina di acquisto online o mostrato al venditore in uno dei Lazio Style 1900 abilitati o del circuito Vivaticket.

Importante: i biglietti saranno venduti singolarmente partita per partita con date e modalità che saranno comunicate di volta in volta. Oggi alle ore 16:00 partirà la vendita dei biglietti di Lazio-Spezia (clicca qui). Ricordiamo inoltre che il codice promozionale darà la possibilità di acquistare un singolo biglietto a tariffa ridotta anche di un settore diverso da quello precedentemente acquistato.

Qui i prezzi interi delle partite Lazio-Spezia, Lazio-Udinese, Lazio-Salernitana.

Qui i prezzi della Promo “EFFETTO DOMINO”.

Qui seguito le indicazioni su dove trovare il Codice ID di accesso sul biglietto termico e sul pdf online.

Leggi anche:   Abbonamenti Lazio: il dato ufficiale dopo la chiusura
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Biglietti Lazio – Spezia: info e costi

Published

on

biglietti lazio feyenoord

Gli uomini di Maurizio Sarri ritorneranno in campo dopo la sosta per le nazionali in Lazio-Spezia. I biglietti di Lazio-Spezia di Domenica 2 Ottobre 2022 alle ore 12.30.

Biglietti Lazio-Spezia: il comunicato della Lazio

La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 16:00 di oggi lunedi 26 settembre, saranno messi in vendita i tagliandi per la gara di campionato LAZIO – SPEZIA in programma domenica 2 ottobre alle ore 12:30.

Acquista il biglietto di questa gara e usufruisci dell’iniziativa “Effetto Domino”.
Clicca qui per scoprire i vantaggi.

 
Sarà possibile acquistare i tagliandi presso:

– ON-LINE tramite il circuito Vivaticket (solo on-line si potrà scalare il voucher abbonati 19-20 per chi non lo avesse già utilizzato, scontando il costo del tagliando tramite il voucher ricevuto da Vivaticket):

– Punti vendita Vivaticket (qui non sarà possibile utilizzare i voucher abbonati 19-20)

Le due tariffe agevolate, Invalidi al 100% e Disabili in carrozzella entrambi conaccompagnatori, si potranno acquistare solo presso i negozi Lazio Style 1900.

Questi saranno i punti di accesso allo Stadio Olimpico per i possessori dei tagliandi:

– Via dei Gladiatori per i tagliandi Media – Sponsor Hospitality – Tribuna D’Onore – Autorità e  Tribuna Monte Mario

 – Piazza Lauro De Bosis per i tagliandi di Tribuna Tevere, Distinti Sud Est ed eventuale Curva Sud

 – Via Nigra-Stadio dei Marmi per i tagliandi di Tribuna Disabili in Carrozzella

 – Piazza Piero Dodi per i tagliandi di Curva Nord – Distinti Nord Est e Nord Ovest – Tribuna Tevere

Si ricorda che chi acquista fisicamente un biglietto presso un punto vendita è tenuto a mostrare il suo documento di identità, pena l’impossibilità di emettere  il titolo di accesso ( D.L. 8/2/2010 nr. 8). 

Non verranno considerate come documenti idonei alla vendita, tutte le patenti di ultima generazione che non riportano le indicazioni del luogo di residenza.

Nella vendita libera il numero massimo di tagliandi acquistabili da una singola persona è di quattro come da disposizioni  dell’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive. In questo caso è possibile presentare per le altre eventuali tre persone, anche solo la copia del documento d’identità.

SETTORI  E  PREZZI:

 SETTORE  INTERO    INVALIDI CIVILI 100% e Accompagno (*)   RIDOTTO UNDER 16 (**) 
TRIBUNA D’ONORE CENTRALE200 € ==== 
TRIBUNA MONTE MARIO 70 €45 €45 € 
TRIBUNA TEVERE TOP   60 €  35 € 35 € 
TRIBUNA TEVERE GOLDingr. 34 BS e 30 BS 70 € 45 €45 € 
TRIB. TEVERE 40 €25 €25 € 
TRIB. TEVERE PARTERRE CENTRALE 38 €23 €23 € 
TRIBUNA TEVERE NON DEAMBULANTE IN CARROZZELLA (**) 5 € == == 
TRIBUNA TEVERE NON DEAMBULANTE IN CARR. ACC.GNO (**) 25 € ==== 
DISTINTI SUD EST25 €14 €14 € 
CURVA MAESTRELLI25 €14 €14 € 
SETTORE OSPITI – DISTINTI SUD OVEST25 €==== 

Ricordiamo che i settori  della Curva Nord, Tevere Parterre Laterale, Distinti Nord Est e Nord Ovest sono esauriti con gli abbonamenti.

Al costo dei tagliandi on line, verrà applicata una commissione di servizio pari al 3,30 %.

 (*) I tagliandi ridotti Invalidi Civili al 100% e la Tribuna Tevere non deambulanti entrambi con accompagnatore, posso essere acquistati solo presso i Lazio Style 1900. 

 (**) Possono acquistare un tagliando Ridotto Under 16 i ragazzi nati dal 1/1/2006

I bambini di 4 anni nati dal 1/1/2018 accedono allo stadio gratuitamente e senza biglietto presentando un documento di identità o la tessera sanitaria.

Leggi anche:   Valeri e l'amore per la Lazio ma..." Penso solo alla Cremonese, ho chi segue il calciomercato..."

All’ingresso il controllo dell’identità sarà effettuato su ogni singolo spettatore ed è pertanto obbligatorio esibire un documento di identità, compresi i minorenni. 

CAMBIO NOMINATIVO:

Sarà possibile fare il cambio nominativo dei tagliandi e degli abbonamenti (quest’ultimi solo per la tariffa Intero), cliccando qui

Solo ed esclusivamente il giorno della gara, dalle ore 09:00 sarà aperta la biglietteria presso l’ex ostello della gioventù in Viale Delle Olimpiadi 61

Presso lo stesso punto vendita, verranno rilasciati da questa gara anche i tagliandi Coni e Figc ma solo ed esclusivamente il giorno della gara e solo dalle ore 09:00 alle 10:30.

SETTORE OSPITI:

Sarà possibile acquistare i tagliandi per il SETTORE OSPITI, fino alle ore 19:00 di sabato 1° ottobre. Si ricorda che per questa tipologia di tagliandi, vige sempre il divieto del cambio nominativo.

Per esporre uno striscione NON CENSITO DALL’OSSERVATORIO allo stadio, è obbligatorio presentare una richiesta. Clicca qui per scaricare il modulo per poi inviarlo alla mail: [email protected]. Senza la predetta richiesta e successiva autorizzazione, nessun striscione sarà fatto entrare allo stadio.

Lazio-Spezia, le modalità di accredito

L’Ufficio Stampa della S.S. Lazio ricorda che le richieste di accredito stampa e fotografi per la gara di Serie A TIM Lazio-Spezia, in programma domenica 2 ottobre 2022 alle 12:30,dovranno pervenire all’indirizzo e-mail [email protected] entro e non oltre le ore 15:00 di martedì 27 settembre 2022.

Le richieste dovranno essere inviate su carta intestata con la firma del direttore responsabile della testata giornalistica, e dovrà essere indicato luogo, data di nascita, numero e fotocopia leggibile della tessera professionale e del documento d’identità. 

Si ricorda ai richiedenti che, in virtù delle nuove disposizioni di sicurezza interpersonale, la concessione degli accrediti sarà contingentata a discrezione della Società ospitante.

BUS Insieme

a S.S. Lazio e BusInsieme comunicano che in occasione di Lazio – Spezia in programma domenica 2 ottobre 2022 ore 12:30, sarà riproposto il servizio di Bus Sharing per lo Stadio Olimpico riservato ad un limitato numero di posti.

I pullman, che si muoveranno da 14 diverse zone della città, giungeranno allo Stadio Olimpico nei pressi del piazzale della Farnesina in Via Della Macchia Della Farnesina.

I 14 punti di incontro (e di partenza) distribuiti in varie zone della città sono i seguenti:

OSTIA, Piazza Sirio Lido di Ostia, partenza alle ore 10:15 (clicca qui)

ACILIA, Via Macchia di Saponara 37 Altezza Supermercato Conad, partenza alle ore 10:35 (clicca qui)

TORRINO, Piazza Cina, partenza alle ore 10:55 (clicca qui)

VILLA VERDE – BORGHESIANA, Via Degas 19, Altezza Chiesa San Bernardino da Siena, partenza alle ore 10:20 (clicca qui)

ALESSANDRINO – DON BOSCO, Via Casilina 1011 – Centro Commerciale Casilino, partenza alle ore 10:40 (clicca qui)

TOR TRE TESTE, Via Davide Campari – Altezza Parrocchia San Tommaso d’Aquino, partenza alle ore 10:55 (clicca qui)

MONTI TIBURTINI – PIETRALATA, Via Tiburtina 757 Altezza Ipermercato Panorama, partenza alle ore 11:15 (clicca qui)

EUR, Piazzale Pier Luigi Nervi Palasport, partenza alle ore 10:45 (clicca qui)

REBIBBIA, Via Tiburtina Altezza stazione metro Rebibbia, partenza alle ore 10:30 (clicca qui)

TORRACCIA, Via Pier Silverio Leich – Parcheggio Parrocchia San G.ppe Labre, partenza alle ore 10:45 (clicca qui)

CASAL BOCCONE-CINQUINA- TALENTI, Via Ugo Ojetti – Altezza Supermercato Elite, partenza alle ore 11:00 (clicca qui)

MONTESACRO, Viale Jonio 386 Altezza Supermercato PAM, partenza alle ore 11:15 (clicca qui)

GENZANO DI ROMA, Via Emilia Romagna – Altezza Parcheggio Palasport Cesaroni, partenza alle ore 09:50 (clicca qui)

ALBANO LAZIALE, Corso Giacomo Matteotti – Altezza Bar Mazzini, partenza alle ore 10:05 (clicca qui)

Entro i 30 minuti successivi al termine della partita, i tifosi potranno risalire sui rispettivi mezzi, in sosta in Via Della Macchia Della Farnesina, e fare rientro presso gli originari punti di partenza. I bus esporranno un cartello indicante il punto d’incontro.

Vuoi creare un gruppo per andare allo Stadio Olimpico per tutta la stagione 22-23?

Per maggiori informazioni visita la pagina https://www.businsieme.com/businsieme/public/serviziripetuti/1

Per usufruire del servizio basta iscriversi al sito Businsieme.com, scegliere il punto di partenza più comodo ed entrare a far parte del gruppo corrispondente.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Elezioni 2022, Lotito eletto senatore

Published

on

lotito

La scorsa legislatura Claudio Lotito l’ha passata presentando ricorsi per la sua esclusione al Senato. Ora invece può soltanto festeggiare data la vittoria alle elezioni che gli consente di diventare senatore. Il patron biancoceleste è stato eletto in Molise, candidato al collegio uninominale del centrodestra con Forza Italia. Ha battuto Ottavio Balducci del Movimento 5 Stelle e Rossella Gianfagna del centrodestra.

Leggi anche:   Valeri e l'amore per la Lazio ma..." Penso solo alla Cremonese, ho chi segue il calciomercato..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor

Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.