Connect with us

Intervista

Cataldi: “La mia carriera l’ho dedicata alla Lazio. Un onore esserne già stato il capitano”

Published

on

Oggi, alle ore 18.3o, l’Italia Under 21 affronterà Andorra in un incontro valido per le qualificazioni agli Europei del 2017. Tra i giocatori che scenderanno in campo ci sarà sicuramente il laziale Danilo Cataldi, che dopo l’incontro con la nazionale tornerà a Roma. Il giovane centrocampista si allenerà, quindi, con il resto della squadra e cercherà di convincere Pioli a farlo giocare nel derby contro la Roma. Cataldi sa che questa è diventata ora la partita più importante della stagione e non vuole rinunciarvi. Intanto, ai microfoni di Rai Sport, ha parlato del suo passato e del suo amore per la Lazio:

Sono arrivato alla Lazio a 12 anni, la mia carriera l’ho dedicata tutti a questi colori. Ho avuto l’onore e la fortuna di indossare già la fascia da capitano, anche se in campo c’erano sia Klose che Biglia. È stato bellissimo e allo stesso tempo una responsabilità pesante. Ringrazio i miei genitori che hanno fatto tanti sacrifici per me e anche per mia sorella, sono felice quando li vedo allo stadio e sono orgogliosi di me quando gioco bene”.

Parole che sottolineano il legame di Danilo con i colori biancocelesti, che ha sempre indossato fin da ragazzino (a parte una parentesi di un anno al Crotone in Serie B), dal 2006 in poi, infatti, ha sempre giocato nella Lazio e non sembra disposto a volerla lasciare per nulla al mondo. I tifosi si aspettano grandi cose da lui e sperano che il giovane talento possa consacrarsi definitivamente già dall’anno prossimo sempre con l’aquila sul petto.

1426013896205_1003201512__13994_immagine_obig

Leggi anche:   Josè Mourinho dopo Karsdorp istiga l'odio anche su Zaniolo
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement