Calcio: La 18^ di Serie A Tim

Nel lunch match del sabato, al Rigamonti di Brescia, la Lazio in rimonta contro i padroni di casa, le rondinelle vanno in vantaggio con Balotelli su errore di marcatura di Luiz Felipe, i capitolini la ribaltano con la doppietta di Immobile.

Il capocannoniere realizza prima il pareggio su rigore procurato da Caicedo, opera di Cistana che subisce anche la seconda ammonizione, nel recupero ancora il capocannoniere dà i tre punti ai biancocelesti.

Il Verona espugna il Paolo Mazza di Ferrara grazie ai gol del veterano Pazzini e di Stepinski, padroni di casa in dieci dal finale di primo tempo per il rosso diretto a Tomovic.

La Spal è in una situazione molto critica e rischia molto la panchina Semplici.

Vittoria tra le polemiche per il Genoa sul Sassuolo, liguri in vantaggio su rigore con Criscito per fallo molto dubbio di Obiang su Sanabria, dopo appena una manciata di minuti lo stesso Obiang pareggia i conti.

Leggi anche:   Atalanta e tifoso del Napoli: le scuse per il " terrone di merd*"

Nel finale un gol annullato a Djuricic per gli ospiti e un gol convalidato a Pandev danno la vittoria ai padroni di casa, nel recupero espulso Berardi appena entrato.

Bella è importantissimo vittoria del Torino di a Mazzarri a Roma contro la squadra di Fonseca, un una gara sotto tono dei capitolini sommata a un super Sirigu e alla doppietta del gallo Belotti regalano i tre punti ai granata; il primo gol in pieno recupero del primo tempo, il secondo su rigore a pochi minuti dal termine.

Polemiche giallorosse per la mancata espulsione di Izzo dei piemontesi per fallo di mano ad un quarto d’ora circa dal termine.

Pareggio allo scadere tra Bologna e Fiorentina, viola avanti con un euro gol di Benassi al volo dal limite dell’area che colpisce il palo interno e si insacca; in pieno recupero Orsolini su punizione, da posizione quasi impossibile, punisce Dragowski regalando il punto a Mihajlovic, emiliani che meritavano molto di più.

Leggi anche:   Verso Udinese-Lazio: assente Leiva in allenamento, Cataldi verso il posto da titolare

L’Atalanta schiaccia il Parma per ben 5-0, emiliani surclassati da cinque gol uno più meraviglioso dell’altro, apre il Papu Gomez che poi serve per il raddoppio Freuler.

Il terzo gol è un tiro al volo favoloso di Gosens; nella ripresa la doppietta di Ilicic chiude definitivamente la gara.

La Juventus di Sarri mantiene la testa della classifica battendo la sorpresa Cagliari grazie ad un super Cristiano Ronaldo, tripletta e assist per il Pipita Higuain appena entrato; il 2-0 momentaneo su rigore del portoghese per un dubbio fallo su Dybala.

Finisce con un deludente 0-0 Milan-Sampdoria, non basta nemmeno l’ingresso dello svedese Ibrahimovic nella ripresa a smuovere un po’ i rossoneri; gli uomini di Ranieri amministrano e imbrigliano in un pareggio senza reti i ragazzi di Pioli.

Leggi anche:   La fake news su Ciro Immobile che vuole lasciare la Lazio per gli insulti. Giornalista terrorista

Vittoria all’ultimo istante per l’Udinese al Via del Mare di Lecce, brutta gara dei giallorossi di Liverani che soccombono nel finale per via di un gol dell’argentino Rodrigo De Paul che vale i tre punti ai friulani.

Nel posticipo serale l’Inter riaggancia la Juventus in testa alla classifica vincendo 1-3 a Napoli, la doppietta di Lukaku, il secondo gol su gravissimo errore di Meret, dá già nel primo tempo il doppio vantaggio ai nerazzurri.

Prima della fine del primo tempo Milik su assist di Callejon lanciato da Zielinski accorcia le distanze, ma nel finale Lautaro Martinez su grave errore di Manolas chiude la gara regalando i tre punti ad Antonio Conte.