Connect with us

Intervista

Ballotta: “Pochi spettatori? Derby amaro”

Published

on

ballotta ndrangheta

Di derby ne ha visti tanti in panchina, alcuni li ha vissuti in campo, e soprattutto ha vissuto i momenti migliori della Lazio. Marco Ballotta ha lasciato la Lazio dopo aver superato (e con classe) i 40 anni, da secondo di Marchegiani passando per titolare inaspettato e apripista insegnante di Muslera. Non ama molto la situazione con la quale si arriverà a questo derby, pochi spettatori, situazioni societarie opposte, Lazio in bilico di nervosismo e un rapporto con i tifosi sempre al limite, non ultimo la situazione di Pioli che sembra essere ad un punto di non ritorno.

Tuttomercatoweb.com ha intercettato l’ex portierone laziale ed ha rilasciato queste dichiarazioni: “Purtroppo allo stadio ci saranno pochi tifosi perché le due curve diserteranno la partita, quindi sarà un derby dal sapore particolare, amaro. E’ sempre la partita dell’anno per la città di Roma ma quest’anno sarà un po’ diverso. In teoria non ci dovrebbe essere partita, perché nella Lazio c’è qualcosa che non quadra. I giocatori sono gli stessi dell’anno scorso ma non hanno rispettato le attese. Non sono più quelli di prima, forse ci vorrà qualche cambiamento, sia in panchina che nello spogliatoio. Ormai quest’anno è andato così, deve servire da lezione per ripartire più forti di prima. Ultimo derby per Pioli? Penso di sì. Purtroppo la vita degli allenatori è questa, se le cose non vanno è normale che un rapporto finisca e probabilmente il suo momento è arrivato”

Leggi anche:   Dopo Pellegrini anche Diego Gonzalez: è lui il vice Immobile?
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement