Connect with us
test2

News

Adekanye vuole l’esordio: Inzaghi lo gestisce con bastone e carota

Published

on

Bobby. Un nome simpatico, come Adekanye d’altronde. Sorridente e spensierato in ogni inquadratura, ma con in testa un obiettivo da raggiungere con l’occhio della tigre: l’esordio tra i professionisti. Lo vuole con forza, Bobby, per questo ha lasciato Liverpool per Roma, la Lazio, il club che gli ha offerto questa opportunità. Prima però, bisogna pedalare. E di strada il nigeriano naturalizzato olandese ne ha fatta tanta da quel 13 luglio di Auronzo, giorno in cui ha calpestato per la prima volta il terreno di gioco con la divisa d’allenamento biancoceleste. Adekanye è stato catapultato in un mondo tutto nuovo. Per carburare serviva tempo, sentirsi spaesati era lecito. Ci ha pensato Inzaghi a pungolarlo a suon di “Bobby!”, il richiamo all’attenti per riportare sulla terra un ragazzo a volte un po’ troppo con la testa per aria, intento a inseguire tra le nuvole quel sogno. E sta funzionando.

BASTONE E CAROTA – Il metodo del tecnico piacentino sta dando i suoi frutti. Ora il canonico “Bobby!” è sempre più spesso preceduto da un “Bravo” atto a premiarlo per l’impegno messo sul campo. Ma guai a rilassarsi troppo. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei, nella partitella contro la Primavera di ieri si è notata in pochi secondi tutta l’efficacia del “bastone e carota” di Inzaghi nei confronti di Adekanye. A seguito di un’azione personale – un po’ troppo personale per i gusti del mister – ecco il richiamo all’ordine: “Bobby, hai fatto tutto benissimo. Ma ai tuoi lati avevi Luis Alberto e Lazzari, avresti dovuto passargli la palla. Se non gliela passi, poi loro la prossima volta non accompagnano l’azione…”. Messaggio ricevuto. Passa qualche istante e Bobby segna il suo secondo gol dopo aver finalizzato un’azione manovrata con il resto dei compagni. Adekanye è così, sta imparando a calarsi nel mondo dei professionisti, l’aiuto di Inzaghi e del suo staff svolge un ruolo determinante in questo. Ma ai dettami dell’allenatore occorre aggiungere le qualità tecniche, cosa che all’ex Liverpool non manca. In estate ha convinto, è rimasto a Roma scongiurando un prestito che avrebbe avuto il sapore di bocciatura e ieri con la tripletta ai baby della Primavera ha superato anche Caicedo (doppietta). L’olandese è pronto all’esordio, si sta candidando per una maglia almeno a gara in corso: la frase che Adekanye freme di ascoltare è “Bobby forza, entri tu!”. Non dovrebbe mancare molto.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Federico Bernardeschi in orbita, occhio ai napoletani

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Calciomercato

Calciomercato Lazio: in arrivo il secondo acquisto per Sarri, Hysaj verso la firma?

Published

on

Potrebbe arrivare in settimana il secondo acquisto della Lazio nel calciomercato di Sarri. Come riportato da diversi quotidiani e siti biancocelesti, dopo l’arrivo di Kamenovic, potrebbe arrivare uno degli uomini fidati del tecnico ex Napoli. Ed è proprio un azzurro partenopeo che dopo 6 stagioni al San Paolo potrebbe arrivare a Roma visto che il suo contratto con De Lauretiis sta per scadere.

Nei giorni precedenti all’arrivo di Sarri, la stessa società biancoceleste aveva fatto uscire un articolo di approfondimento sul metodo Sarriano con Hysaj e Maksimovic. Ma per ora si parla solo del terzino albanese, che piace molto anche a Igli Tare, con la Gazzetta che ha lanciato sul suo giornale alcune cifre: 5 anni per 1,5 / 2 milioni di euro a stagione. Un terzino comunque che può fare da Jolly visto che può giocare sia sulla sinistra che sulla destra.

Leggi anche:   Salernitana, cambio di Proprietà prima del 21 Giugno, parla l'avvocato Roberto Afeltra
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Lazio Primavera, l’esordio amaro di Calori con l’ennesima goleada subita

Published

on

Menichini lascia il timone ad Alessandro Calori ma la Lazio Primavera non cambia passo anzi, prosegue con le goleade subite ma questa volta senza trovare la rete. La penultima gara di campionato infatti finisce per 5-0 in Genoa – Lazio con i biancocelesti che nelle ultime 5 partite accumulano addirittura un punto in meno rispetto all’ultima in classifica ( l’Ascoli ).

Una sconfitta dolorosa nel tabellino ma indolore ai fini della classifica con le aquile che devono salvarsi nei Play-Out. Sarà proprio il neo tecnico biancoceleste a dover preparare i suoi nuovi allievi ai fini di non retrocedere e cercare di salvare il salvabile nella prossima stagione.

Da sottolineare che il miracolo non poteva arrivare a soli 3 giorni dall’insediamento del nuovo tecnico e ci sarà da lavorarci su duramente e meticolosamente per raggiungere un obiettivo che si chiama SALVEZZA.

GENOA-LAZIO 5-0

Marcatori: 22′ Estrella (G), 35′ Gjini (G), 60′ rig. Serpe (G), 63′ Dumbravanu (G), 89′ Konig (G)

GENOA (3-4-1-2): Agostino; Gjini, Serpe, Dumbravanu (70′ Marcandali); Dellepiane, Eyango (70′ Konig), Sadiku (81′ Turchet), Boci (70′ De Angelis); Besaggio; Estrella, Kallon (81′ Dellapietra).

A disp.: Tononi, Della Pina, Boli, Zaccone, Zenelaj, Zielski, Conti.

All.: Luca Chiappino

LAZIO (4-3-3): Pereira; Novella (64′ Zaghini), Floriani Mussolini, D. Franco, T. Marino; Shehu (58′ Tare), Bertini, Ferrante; Cerbara (68′ Mancino), Castigliani (68′ Cesaroni), Moro.

A disp.: Peruzzi, Zappalà, L. Franco, Ferro, Capotosti.

All.: Alessandro Calori

Arbitro: Gino Garofalo (sez. Torre del Greco)

Assistenti: Catani – Catucci

NOTE: 20′ Dubravanu (G), 46′ Ferrante (L), 71′ Floriani Mussolini (L)

Recupero: 1′ pt, 2′ st

Primavera 1 TIM – 29ª giornata

Domenica 13 giugno 2021, ore 11:00

Campo Begato 9, Genova

Leggi anche:   Lazio Primavera, l'esordio amaro di Calori con l'ennesima goleada subita
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Paura in Danimarca-Finlandia per Christian Eriksen

Published

on

Partita sospesa è attimi di paura e apprensione in Danimarca – Finlandia dove Christian Eriksen cade a terra privo di sensi. Non si ha la certezza se il malore, apparso subito grave, sia causato da un contrasto di gioco.

Il giocatore interista è caduto a terra privo di sensi e la situazione è apparsa sin da subito gravissima. Sicuramente il suo cuore ha cessato di battere dato l’intervento repentino dei sananitari con massaggio cardiaco prolungato e defibrillatore. Lacrime e paura per i compagni di squadra e gli avversari con lo stadio di Copenghen letteralmente ammutolito in un silenzio agghiacciante. La moglie del giocatore che era presente sugli spalti non ha esitato a scendere subito in campo dove ha trovato i compagni di squadra del giocatore a dargli conforto.

Il giocatore è stato trasportato fuori dal campo coperto da dei teli per non mandare in mondovisione la tragica immagine di lui che esce. Stando dalle fonti Sky, sembra che il giocatore, sia stato immortalato in condizione “cosciente ” con la testa alzata e con la mascherina dell’ossigeno in faccia.

Ulteriori conferme arrivano dall’ospedale dove il giocatore è fuori pericolo e rimarrà sotto osservazione all’ospedale locale.

Leggi anche:   Paura in Danimarca-Finlandia per Christian Eriksen
Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design