Connect with us

News

Zenit-Lazio è una prima volta. Ma occhio a Caicedo

Published

on

C’è sempre una prima volta, e quella di oggi è una di quelle. Zenit e Lazio si affronteranno per la prima volta nella loro storia.

Le due squadre arrivano al giro di boa di questo girone di Champions in maniera completamente diversa. I padroni di casa, arrivano alla terza giornata a 0 punti, fanalino di coda di questo girone di Champions.
I ragazzi di Inzaghi invece guidano il gruppo a 4 punti insieme al Brugge.
La Lazio sulla carta parte leggermente favorita.


Ma occhio alle insidie, primo tra tutti il fattore campo, per la prima volta da inizio pandemia, con conseguente ripresa dei campionati, i ragazzi di Inzaghi giocheranno in trasferta col pubblico.
16 mila persone accompagneranno i russi alla ricerca dei primi punti champions.
Occhio anche al freddo russo, pericoloso per le squadre abituate ad un clima mite come il nostro.

Per ultimo, i cambi e La Rosa delle due squadre, è vero mancheranno dei titolari in entrambe le compagini, ma le assenze di Inzaghi sono sicuramente più importanti.
Manchera (salvo clamorosi colpi di scena) la spina dorsale della lazio, Leiva, Lazzari, Luis Alberto e Ciro Immobile, fermati per Covid dai parametri Uefa.
La Lazio farà affidamento a Caicedo davanti, l’uomo della provvidenza, l’uomo dell’ultimo minuto. E’ l’unico giocatore in rosa ad aver segnato ai russi, chissà non possa ripetersi anche oggi.


Felipe Caicedo ha affrontato 5 volte lo Zenit quando vestiva la maglia della Lokomotiv Mosca ed ha all’attivo anche un gol. Il bilancio però non è positivo, con una vittoria (4-2 nel match in cui è andato a segno) e 4 sconfitte.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Hosting Aruba - Scopri di più



Continua la Lettura
Advertisement