Connect with us

News

Verso il Derby Primavera: la carica di Di Livio, Palombi e Rossi

Published

on

Oggi pomeriggio è il giorno del derby a Formello tra le primavere di Lazio e Roma, le due compagini giovanili stanno scaldando i motori per questo appuntamento che, seppur non riguardi la Prima Squadra, ultimamente sta riscuotendo grande successo sia nel campo della sede biancoceleste che a Trigoria.

Per iniziare lo show del prepartita, non si sono fatte attendere le prime dichiarazioni dalle due basi romane. Il primo è stato il figlio d’arte Lorenzo Di Livio, il centrocampista giallorosso ha rilasciato le parole ai microfoni di RomaTV: “Siamo carichi e pronti per questa gara. Sicuramente è difficile non giocare per così tanto tempo, speriamo di esserci allenati bene e di arrivare in forma. Siamo tutti pronti, il mister avrà più soluzioni. Lazio più bisognosa di punti? Sì, ma il derby è derby e nessuno vuole perdere. Vedremo cosa uscirà fuori”.

A Formello, le parole biancocelesti sono affidate ai migliori giovani del momento, entrambi intercettato da Lazio Style Radio. Il primo è stato Simone Palombi con queste parole: “In questi tre anni sono migliorato molto, la Primavera è un campionato diverso rispetto agli Allievi. E’ stato faticoso, ma sono migliorato dal punto di vista fisico e caratteriale. Spero di passare altro tempo con la prima squadra, per rubare con gli occhi e crescere ancora. Derby? Mi aspetto una partita importante, siamo due squadre che hanno tanta qualità. Vincerà chi mette il cuore in campo. Vale più per la gloria, che per il campo. In classifica loro sono già qualificati alle Final Eight. Vale per la maglia, per la città. Ce la metteremo tutta. Playoff? Ce la possiamo fare, non abbiamo mai mollato. Mancano tre partite, vedremo cosa accadrà nella stracittadina e poi penseremo al Napoli e al Lanciano”. Il secondo è stato Alessandro Rossi, fresco di convocazione in Prima Squadra per la partita contro la Juventus recentemente persa: “Mi ha impressionato Bonucci, non ha sbagliato un colpo. Se speravo di entrare? Certo. Non sarebbe stata la partita migliore, ma sarebbe stata la realizzazione di un sogno, esordire allo Juventus Stadium. Il derby? La motivazione la trovi dentro di te, così come la grinta. Sarà difficile, è una delle squadre più forti. Ma abbiamo dimostrato che con il cuore si possono fare cose incredibili. La Roma starà in forma, ma noi non abbiamo nulla da invidiare. Dovremmo fare tutti la gara perfetta, se c’è anche una sola persona che non corre, domani non si vince. Tutti insieme dobbiamo sacrificarci, ma tutti insieme possiamo vincere. Essere convocati in prima squadra mi ha spronato a fare meglio in Primavera. Altri ragazzi si sentono appagati per aver fatto una panchina in prima squadra. Ma se così fosse non saremmo qui. Con Santoni si lavora più sulla tecnica, sulla qualità del gioco. Invece con Inzaghi c’era più ritmo, aggressività, intensità. Magari l’allenamento era più breve, ma più intenso”

Leggi anche:   Shock in casa Juventus: un terremoto che scioglie tutto il CdA, Agnelli e Nedved

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Stadio Flaminio | Onorato risponde a Lotito ” Chiacchiere da bar da 20 anni…”

Published

on

loitito flaminio

Lo Stadio Flaminio tiene banco ancora in casa Lazio con Lotito che ha risposto all’assessore Onorato e quest’ultimo che ribatte ancora.

Io il progetto ce l’ho chiaro, non ho mollato. Ho detto a Cragnotti che questo è l’ultimo tassello che manca a questa Lazio per essere grande. Il progetto è pronto” queste erano le parole di Claudio Lotito nella scorsa giornata.

Alessandro Onorato risponde a Lotito sullo Stadio Flaminio

.“Abbiamo visto Lotito a luglio e ad agosto. La Lazio ha chiesto la documentazione al dipartimento dello sport, che è titolare del bene. Abbiamo mandato tutto tre mesi fa, ma a oggi non abbiamo ricevuto alcun progetto. Il tema è semplice: il Flaminio è in pessimo stato da ormai 15 anni e vogliamo recuperarlo, potrebbe senza dubbio essere la nuova casa della Lazio ma per farlo si dovrebbe parlare meno e fare di più. Servono progetti su cui confrontarsi, se avessimo ricevuto uno studio di fattibilità avremmo seguito l’iter classico con la conferenza dei servizi e tutto quello che ne segue. La Roma a Pietralata sta portando avanti la sua idea concreta di stadio, per cui abbiamo un progetto e un complesso iter avviato con un investimento molto importante, sul Flaminio non abbiamo nulla. Se non arriverà nulla, nonostante le buone intenzioni, dovremo evitare gli errori fatti da chi ci ha preceduto e lo ha lasciato nello stato in cui oggi versa. Rispetto alle chiacchiere del passato, noi siamo pronti”.

Ma si può davvero fare lo stadio della Lazio al Flaminio? A questa risposta ci si arriva solo attraverso la presentazione di un progetto. Senza, sono chiacchiere da bar che a Roma vanno avanti da 20 anni, chiacchiere che ci fanno perdere attrattivi. Pensiamo al fallimento del progetto stadio della Roma: non ha colpito solo la società sportiva, ma la città tutta perché ha fatto perdere fiducia agli investitori”.

Leggi anche:   Shock in casa Juventus: un terremoto che scioglie tutto il CdA, Agnelli e Nedved
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Lazio niente ritiro all’estero: parla Lotito

Published

on

ritiro lazio 12 22 dicembre

Maurizio Sarri alla fine opterà per il ritiro in casa Formello. Non dovrebbe essere più scelta la destinazione della Turchia con il tecnico che non vuole distrazioni. A parlare del ritiro di dicembre è lo stesso Claudio Lotito che però vuole organizzare qualche amichevole estera per tenere alto il passo in Conference League:

È chiaro che Sarri non voglia più muoversi da qui, nemmeno per il ritiro. Mica ha torto. Vedremo di conciliare il tutto nella fase finale di dicembre con le amichevoli all’estero“.

Leggi anche:   Pallotta potrebbe tornare in Serie A: ecco dove
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Intervista

Lazzari nel giorno del suo compleanno festeggia il rinnovo e la ripresa degli allenamenti

Published

on

rinnovo lazzari

Nel giorno del suo compleanno, Manuel Lazzari è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel

La Lazio

“Alla Lazio sto veramente bene. È il quarto anno che sono qui, sia io che la mia famiglia, ci troviamo benissimo. Speriamo di rimanere qui a lungo.

Formello e recupero

Oggi sarò a Formello per completare il recupero in vista della ripresa. Questa è una stagione un po’ anomala con il Mondiale in inverno. Abbiamo giocato ogni tre giorni per qualche mese e ciò ha portato via molto sia a livello mentale che fisico. La sosta in tal senso ha aiutato, ma la ripartenza di gennaio sarà comunque un grande punto di domanda. In questo mese di dicembre dovremo lavorare bene per ripartire nel migliore dei modi. Siamo carichi per riprendere da dove ci siamo fermati.

Il nuovo ruolo

Ho voluto imparare il ruolo da terzino anche considerando lo schema della nazionale che ora invece gioca con la difesa a tre (ride n.d.r.). Sono comunque felice di questa nuova posizione, voglio migliorare ancora.

Valorizzazione e Sarri

Quando un calciatore ricopre varie posizioni in campo si valorizza ancor di più. Personalmente, il ruolo di terzino può aiutarmi perché è leggermente meno dispendioso rispetto alla posizione da quinto di centrocampo. Mister Sarri devo solo ringraziarlo.

Rinnovo

Rinnovo? Di solito serve molto tempo per trovare un accordo, io invece ho risolto il tutto con soli due incontri. Questo è un motivo d’orgoglio per me, sono felice della Lazio e credo che il Club lo sia di me. Voglio ringraziare la Società per la fiducia dimostrata. Sono contento di essere qui e di poter lottare ancora con questa maglia.

Compagni genitori

Negli ultimi tempi io e tanti miei compagni siamo diventati genitori, è bello che i nostri figli siano nati in una città bella come Roma.

Milinkovic e Anderson

Con Milinkovic e Felipe Anderson ormai ci capiamo benissimo. Grazie a loro posso anche attaccare con maggiore libertà perché loro che mi coprono le spalle.

Mondiale

Sto seguendo il Mondiale, guardo soprattutto le partite dei miei compagni. È un torneo molto equilibrato, ma credo che il Brasile e la Francia abbiano qualcosa in più rispetto alle altre. C’è il rammarico dell’assenza dell’Italia, ma sono sicuro che si riuscirà a ripartire bene.

Leggi anche:   Pallotta potrebbe tornare in Serie A: ecco dove

Milinkovic può calciare di destro e di sinistro, è un calciatore completo. Può giocare in qualsiasi posizione.

Luka Romero

Siamo fortunati di vedere ogni giorno in allenamento Romero. È ancora giovanissimo, ma tra qualche anno sarà un giocatore fortissimo. Deve continuare a lavorare ogni giorno e si toglierà sicuramente molte soddisfazioni. La Lazio ha in casa un ottimo talento.

Tifosi e compleanno

Ringrazio tutti i tifosi per gli auguri e gli dico che devono ancora un po’ di pazienza prima di ripartire. Quando torneremo in campo faremo di tutto per renderli felici. Ci vediamo allo stadio”.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza