Stadio della Roma. Baldissoni: ” Non Siamo sorpresi”

Il vice presidente della Roma, Mauro Baldissoni, è intervenuto ai micrfoni di Sky dopo aver appreso la notizia dell’arresto di De Vito per corruzione nell’ambito della costruzione del famoso stadio della Roma.

 “Non siamo sorpresi di quanto detto dal Pubblico Ministero. Il progetto Stadio della Roma è talmente complesso che è passato attraverso una procedura amministrativa altrettanto densa di interventi;non sono mai stati trovati atti viziati. La Conferenza dei Servizi è di 15 mesi fa, non ci possono e non ci devono essere dubbi; ormai è un diritto acquisito della Roma vedere approvare il progetto. Vogliamo vederlo realizzato. Episodi potenzialmente corrutivi afferiscono alla persona fisica, con la totale estraneità della Roma, ma ci sono anche delle responsabilità collettive da parte dell’amministrazione per un progetto che va fatto. Un investimento straniero sulla città di Roma deve essere una priorità”. 

STADIO DELLA ROMA – “Se la Roma teme un rallentamento al progetto? Non siamo preoccupati, non ne vediamo il motivo. Il presidente Pallotta è un investitore di successo, devo dire che quello che ha affrontato con questo progetto a Roma è andato al di fuori delle sue previsioni. Dobbiamo ringraziarlo come cittadini romani, non solo come tifosi. Lui e i suoi investitori hanno creduto e continuano a farlo nella città. Si parla di più di un miliardo di investimenti. A volte può essergli venuto il dubbio, ma è determinato ad andare in fondo e noi siamo tenuti a non fargli cambiare idea”.