Servirà veramente mago Merlino?

Mago Merlino o no Mago Merlino? Ecco il dubbio Amletico. La programmazione del mercato della Lazio è in fase di stallo. I tanto decantati acquisti prima del ritiro ancora latitano, solo voci e rumors. La dirigenza laziale sperava di incassare qualche soldo dai riscatti dei vari prestiti. Invece i giocatori sono ritornati alla base, collocati nella casella esuberi. Quindi, bilancio alla mano, il budget previsto per il mercato è poco superiore ai 15 mln. Un pò pochini visto che i giocatori quelli veri e forti per rinforzare la rosa costano almeno 10 mln. Quindi bisognerà monetizzare almeno con una cessione . Ed è qui che si crea lo stallo più forte. I giocatori più forti e appetibili sono tutti in scadenza nel 2018. E i procuratori, sono i veri scogli da arginare. Ma non solo. Quale società spenderebbe più  di 10 o 20 mln per un giocatore che fondamentalmente potrebbe arrivare a zero? Lotito vuole e pretende, con il suo famoso motto “Pagare moneta vedere cammello”. Ed è per questo che i giocatori vogliono altri lidi, perchè non esiste nessuna programmazione seria. Si lotta sempre per sopravvivere. Inzaghi chiamato Mago Merlino, avrà veramente bisogno di creare delle magie. Il prossimo anno ci saranno tre competizioni, partite ravvicinate e con una rosa scarsa di elementi utili esclusi gli undici titolari inamovibili. Servono almeno : un portiere, due terzini, due centrocampisti e un vice Immobile. Quindi conti alla mano, altri sei o sette giocatori, pronti e non scommesse. Certo, il mercato inizierà ufficialmente il primo di luglio, ma con un budget limitato difficilmente si faranno acquisti decenti. Eppure, serve veramente poco, un aumento di capitale per esempio, far entrare altri azionisti, se proprio non si vuole vendere. Il prossimo anno le prime quattro andranno in Champions. Perciò si rinforzeranno tutte per raggiungere almeno il quarto posto. Io mi auguro che da qui al 31 di agosto, qualcosa si sia fatto. Ma i precedenti non sono incoraggianti. Vedrete che alla fine gli esuberi diventeranno parte integrante della rosa. Con la solita domanda: ” Ma Morisson?”

Leggi anche:   Lazio Juventus: le pagelle