Connect with us

News

Senad, guarda che hai fatto…

Published

on

LULIC 3
In principio, era solo un “portaombrelli”, un oggetto ingombrante e di scarso valore. Ora quel trofeo alzato al cielo di Roma la sera del 26 maggio si è trasformato in una sorta di bomba atomica. Questa Coppa Italia conquistata dalla Lazio ha avuto un effetto devastante sulla città, ma soprattutto sull’ambiente romanista. Per“colpa” di Senad Lulic da un mese a questa parte sta succedendo di tutto e sta uscendo fuori di tutto, anche quei malumori serpeggianti che fino al 26 maggio erano stati tenuti abilmente nascosti da parte di una stampa da sempre compiacente che, per stessa ammissioni di alcuni giornalisti opinionisti (epico lo sfogo di Ugo Trani nei giorni successivi), ha occultato, ha ovattato, ha indorato più di una pillola e ha protetto in tutti i modi la nuova Roma americana. Ma quel gol di Lulic ha raso al suolo ogni barriera e ha fatto uscire di tutto. I rancori degli “orfani dei Sensi”, la rabbia di chi è per anni ha portato sempre il suo essere romanista in tv quasi fosse uno spot pubblicitario, la delusione di chi la Roma l’ha cantata al punto da essere considerato un vero e proprio monumento.

“Basta, basta…non ne voglio parlare della Roma. Ho dato le dimissioni da tifoso, se ne riparlerà quando la squadra tornerà ad essere degna di questa città”.

Al duro sfogo di Amendola, sbottato quando a metà giugno qualcuno si è azzardato a chiedergli un parere sull’arrivo sulla panchina giallorossa di Rudi Garcia, si è aggiunto quello altrettanto forte di Antonello Venditti. Se Amendola si è momentaneamente “dimesso” da tifoso dopo aver chiuso anche con i “Cesaroni”oggi il cantautore di origini molisane (ma romano di nascita), oggi è andato addirittura oltre, chiedendo alla società di non utilizzare più prima delle partite il suo inno storico (1975) che da quasi quarant’anni fa da colonna sonora all’ingresso in campo dei giocatori giallorossi.

“Sinceramente l’inno della Roma mi piacerebbe se lo togliessero, perché non lo trovo più identificativo della Roma che conoscevo io. L’inno è nei nostri cuori e non esiste solo allo Stadio. Se la Roma non vorrà utilizzare più le mie canzoni, allora resteranno nel cuore delle persone. Sarebbe carino se si potesse essere più partecipi di questa Roma. La Roma si regge sul suo nome e tu non puoi presentarti da Papa Francesco con la maglia dei Boston Celtics. Non si riesce a dare il valore giusto a questa parola, a questa città”.

E tutto per colpa di un “portaombrelli”, tutto questo casino a causa di quel gol segnato da Lulic al 71’ del derby più importante della storia. Senad, guarda che hai fatto…

Leggi anche:   Lotito controcorrente: il regalo alla squadra e obiettivo terzino

GIORGIO CERRI

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Torino – Lazio, 1430 biglietti staccati per il settore ospiti

Published

on

torino lazio biglietti

Dopo la vittoria in casa contro il Bologna, la Lazio affronterà il Torino in trasferta sabato 20 agosto alle ore 18.30. I granata sono reduci da un vittoria contro il neopromosso Monza.

Sono 1430 i tifosi biancocelesti che saranno presenti allo stadio Olimpico Grande Torino per la seconda sfida di campionato. Un numero che potrebbe aumentare nelle prossime ore dato che la vendita dei biglietti è ancora aperta. Intanto, la campagna abbonamenti è ripartita e si concluderà il 19 agosto. Si respira ancora una volta grande entusiasmo in casa biancoceleste… (qui per info e costi )

Leggi anche:   Abbonamenti Lazio: vicini alla soglia dei 25000
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Acerbi e l’Inter: i tifosi neroazzurri infuocano i social contro la società

Published

on

acerbi inter

Si fanno sempre più forti le voci di mercato che vedono Francesco Acerbi verso l’Inter. Pochi giorni fa però è arrivata anche la notizia su come Marotta avrebbe provato a portare in Italia Akanji. Secondo alcune fonti, la società neroazzurra sarebbe bloccata sulle richieste di Claudio Lotito che vorrebbe un prestito con obbligo di riscatto mentre l’Inter chiederebbe il Diritto di riscatto.

Ma con la voce della trattativa Inter-Acerbi e Inter-Akanji, i tifosi interisti hanno portato il nome di Acerbi come trend del giorno su Twitter. Un trend negativo visto che la maggior parte dei tifosi dell’Inter non vorrebbero il numero 33 biancoceleste a Milano.

Comunque ancora non avete capito come lavora #Marotta dopo tutti questi anni. #Akanji non lo voleva nessun tifoso interista (tranne il sottoscritto). Marotta fa trapelare il nome di #Acerbi creando una rivolta. Adesso tutti vogliono a gran voce lo svizzero. Sempre così.

#Acerbi onestamente se ne può stare anche a Roma a scaldare la panchina della #Lazio per il resto dei suoi giorni. All’

@Inter non lo vogliamo nemmeno se arrivasse a 0 e si pagasse lo stipendio da solo”

“Mamma mia @Inter #Acerbi sarebbe decisamente l’operazione più stupida di tutta la storia.”

Leggi anche:   Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

lotito calciomercato

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada ), Mattias Vecino (svincolato Inter ), Provedel (Spezia) .

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca ), Jony ( Prestito al Gijon ), Cicerelli ( Reggina ), Alia (Monterosi ), Maistro ( Spal ), Falbo ( Monopoli ), Armini ( Potenza ), Mattia Novella ( prestito ), Escalante ( Cremonese ), Furlanetto (Prestito Renate Calcio )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens ( acquistato dal Galatasaray ), Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( saltato per il costo eccessivo), Vicario ( Saltato con l’arrivo di Provedel ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Saltato per l’arrivo di Provedel ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Saltato con l’arrivo di Provedel), , Vecino ( svincolato Inter), Sportiello (Atalanta ), Udogie ( Udinese )

Leggi anche:   Acerbi e l'Inter: i tifosi neroazzurri infuocano i social contro la società
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design