Connect with us

News

Sassuolo-Lazio, le dichiarazioni dei protagonisti nel post partita

Published

on

biglietti sassuolo lazio

E’ la delusione a dominare in casa Lazio nel post partita di Reggio Emilia. Un sentimento che si unisce al rammarico di aver mancato la grossa chance di agganciare la vetta della classifica, in virtù della sconfitta della Fiorentina al San Paolo di Napoli. Oltre al tecnico Stefano Pioli sono proprio loro, i protagonisti del match, ad esprimere il loro giudizio sul match da poco concluso.

In zona mista si presenta il panzer tedesco Miroslav Klose per rispondere alle domande degli addetti ai lavori: “Il primo gol è capitato su rigore, in una situazione in cui non tutti lo fischiano. Ora bisogna analizzare la gara, vedere ciò che non è andato e ricominciare”. Il capitano di giornata della Lazio (per l’assenza dal primo minuto di Biglia, Mauri e Radu, ndr) continua: “La prima partita dopo la sosta può essere complicata. Forse siamo stati troppo nervosi, dietro non abbiamo sfruttato il due contro uno, forse la distanza tra attaccanti e centrocampo era troppo lunga. Devo rivedere la partita per giudicare. Le nostre occasioni ci sono state, ma non mi sono piaciute le distanze”. Sull’assenza di uomini chiave come Biglia, De Vrij e Parolo: “Non saprei, può essere tutto, ma gli stop ci sono sempre stati, questo è il calcio. Rispetto all’anno scorso non so cosa manchi, ma vedo ciò che abbiamo davanti. Dobbiamo ripartire già dalla prossima partita, solo questo conta per me”.
Il match di Reggio Emilia ha segnato il ritorno dello stesso attaccante classe 1978 sul terreno di gioco dopo un lungo stop forzato: “Io sto bene, mi servono un paio di gare per ritrovare il ritmo. Ma sono pronto per giocare”.

Lo stesso Klose ha parlato anche ai microfoni di Lazio Style Radio: “Nel calcio si gioca per non prendere gol, dobbiamo stare più compatti e poi sfruttare le occasioni. Nel primo tempo è mancato qualcosa per fare gol. Anche la difesa deve fare gioco, dobbiamo fare meglio quando il centrocampista è pressato. Anche noi attaccanti dobbiamo aiutare nella costruzione di gioco. Lavoreremo di più su questo. Dobbiamo continuare su questa strada, abbiamo tanti giocatori che possono sfruttare le occasioni, soprattutto i giovani che hanno una possibilità di crescita”. Il bomber di Opole si lascia andare catechizzando i giovani della rosa biancoceleste: “Non posso dire che i giovani fanno male, solo che c’è differenza tra allenamenti e partita”. Infine uno sguardo all’attuale situazione di classifica: “Siamo lì anche se abbiamo perso, dobbiamo ripartire con i nostri tifosi e il nostro atteggiamento. Se continuiamo così siamo sulla strada giusta, ma nel calcio può succedere di tutto, dobbiamo pensare solo alla prossima partita che è la più importante”.

Leggi anche:   Pareggio amaro all'Olimpico: le pagelle di Lazio Fiorentina.

Anche Alessandro Matri è intervenuto ai microfoni della radio ufficiale della società biancoceleste: “Sconfitta immeritata? Avevamo in mano la partita, poi c’è stato il rigore che non so giudicare perché non l’ho rivisto. Poi il 2-0 ci ha messo in una situazione strana, siamo stati bravi ad andare subito sul 2-1 ma non abbiamo recuperato. Si è vista una buona Lazio, con un buon gioco. Abbiamo creato tanto ma non abbiamo finalizzato al meglio, analizzare adesso cosa ci manca non lo so dire, ma non possiamo criticare perché abbiamo fatto bene. Oggi doveva essere una prova di personalità vincere oggi era importante per la classifica e forse questo è quello che manca: non riusciamo a vincere la partita dove devi dare la svolta. Siamo un gruppo con tanti giovani e giocatori esperti, uniremo le forze per gestire al meglio queste situazioni”. L’attaccante in prestito dal Milan parla anche del suo inserimento nel gruppo biancoceleste e l’attuale stato di forma: “Ci sono giocatori di ottima qualità, giocare con loro è facile e pian piano che passa il tempo ci si abitua sempre di più, piano piano troveremo la giusta sintonia. Sto bene, era tanto ce non giocavo e per prender la condizione c’è bisogno di tempo, purtroppo la partita è andata così, ora abbiamo tante partite per prendere la miglior condizione possibile”.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement