Connect with us

News

Rocchi fa festa in Ungheria: doppietta con il Tatabanya e 200 gol tra i professionisti

Published

on

Tra i tanti ex laziali in giro per il mondo ce n’è uno che molti tifosi laziali non dimenticheranno mai. Stiamo parlando di Tommaso Rocchi, ex capitano e attaccante della nostra Lazio, emigrato in Ungheria per giocare ancora a calcio, la sua grande passione. Infatti l’ex numero 9 biancoceleste, dopo una lunga carriera passata in Italia, ora è un giocatore del Tatabánya, squadra di terza divisione ungherese. Nella città ungherese Rocchi ha trovato un’altro ex laziale, Bruno Giordano, che tanto l’ha voluto in maglia bianco-blu.

L’attaccante veneziano ha raggiunto, proprio con il Tatabánya, il traguardo delle 200 reti tra i professionisti, grazie alla doppietta firmata ieri contro il Sarvar, nell’incontro vinto dalla sua squadra per 5-1. Due gol dei suoi da attaccante di razza, con tanto di linguaccia annessa per esultare e a fine gara l’abbraccio con Giordano per festeggiare la vittoria. Dopo tanti goal nel Bel Paese, quindi, ora Tommaso continua a segnare anche all’estero, anche nel paese del grande Ferenc Puskás. E pensare che la sua prima rete tra i professionisti arrivò con la maglia del Pro Patria in Serie C quasi vent’anni fa. Sono arrivati poi i tanti goal con l’Empoli e poi ancora le 105 reti messe a segno con la Lazio. Proprio con la maglia con l’aquila sul petto Rocchi ha segnato il numero maggiore di goal nella sua carriera, piazzandosi così al quinto posto nella classifica dei migliori marcatori di sempre in maglia

rocchi-ungheriabiancoceleste. Tante le reti importanti, come quella in Supercoppa contro l’Inter, passando per il goal del 3-1 nel derby e per il 100° goal contro il Cagliari.

Nonostante l’addio burrascoso con la Lazio, fu infatti ceduto all’Inter a Gennaio del 2013 perché a Roma giocava molto poco, Rocchi ha sempre dichiarato il suo amore per i colori biancocelesti, tanto che in un’intervista rilasciata tempo fa dichiarò: “Dopo 9 anni di Lazio sono diventato laziale, lo sarò per sempre”. Ora, anche lontano dall’Italia, Tommaso continua ad avere la Lazio nel cuore e continua a fare quello che ha sempre saputo fare meglio, segnare tanti goal per far vincere la sua squadra.

Leggi anche:   Lazio-Fiorentina: Immobile c'è! Fares tra i convocati
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement