Patric, che sorpresa!

Qualcuno dice che Patric è un talismano, con lui in campo la Lazio non ha mai perso in stagione, fino a quando c’era lui in campo contro la Spal la Lazio stava vincendo, quando è entrato contro l’Atalanta la squadra di Inzaghi ha iniziato la rimonta. Ma a volte queste sono più coincidenze che risultati veramente derivanti dal giocatore.

Invece bisogna ammettere che Patric è migliorato in modo impressionante. Contro la Fiorentina aveva giocato bene ma non benissimo, portando a casa la sufficienza soprattutto grazie all’aiuto di Acerbi. Ma contro il Lecce lo spagnolo è stato il difensore migliore della Lazio tanto che, per la prima volta in vita mia, mi sono lamentato della scelta di Simone Inzaghi di farlo uscire.

Leggi anche:   Massimo Cellino ed il biolarismo che gli fa cambiare idea: " Ricominciare è folle"

LEGGI ANCHE : Le Pagelle

Il mio pensiero è sempre stato che Patric sia utile come esterno di centrocampo ma pericoloso quando schierato nei 3 difensori. Questo perché lo spagnolo tende ad effettuare entrare molto rischiose che spesso hanno indotto l’arbitro a concedere calci di rigore contro la Lazio. Ma contro il Lecce non solo Patric non ha fatto interventi azzardati, ma è sempre stato perfetto e preciso nelle chiusure.

Leggi anche:   Serie A finalmente si parte! Premier League ed Italia dalla seconda settimana di Giugno!

Solo nel primo tempo su due contropiede del Lecce ha fatto due chiusure su Babacar, che nello spazio può essere molto pericoloso, da applausi. Entrate molto pericolose perché era praticamente l’ultimi difensore davanti a Strakosha e per questo fondamentali per la Lazio. Patric qualche tempo fa ha ammesso che il fatto di sentirsi amato dai tifosi della prima squadra della capitale dopo un periodo di amore e odio, lo ha aiutato a rendere di più in campo e bisogna dire che la cosa si vede.

Contro il Lecce Patric non ha sbagliato nulla, lo so mi fa uno strano effetto scriverlo, ma è così. Non solo ha fatto un salvataggio su un cross nel primo tempo che ha evitato un goal certo. Insomma lo spagnolo ha preso fiducia e sta fornendo prestazioni fantastiche. Bisogna dare atto a Simone Inzaghi che già dallo scorso anno lo aveva schierato nei 3 difensori centrali. L’allenatore della Lazio aveva sempre difeso Patric e adesso lo spagnolo lo sta ripagando con prestazioni di livello.

Leggi anche:   Il responsabile Medico della Lazio: " Non chiudono le fabbriche se 1 è positivo e chiudono il calcio nello stesso caso?"

Pensare che il suo sostituto, Bastos, ha sulla coscienza, in compartecipazione con Lazzari in ritardo, il secondo goal del Lecce. Patric probabilmente non si sarebbe fatto sorprendere.