Connect with us

News

Maurizio Sarri in Conferenza: ” Guardiamo la sostanza e non il nome…Basic? Me lo sono scordato in panchina…”

Published

on

maurizio sarri verona lazio

Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa in vista di Lazio-Sturm Graz. Ecco le sue parole.

“La partita di andata ci ha detto che domani affronteremo una squadra con grandi numeri a livello fisico. Lo Sturm Graz è una formazione con una buona organizzazione tattica e con qualche giocatore di buon livello. Guardiamo alla sostanza e non al nome.

A Firenze abbiamo disputato una buona partita dal punto di vista tecnico, ma non tattico. Siamo stati troppo bassi e abbiamo sofferto.  La parola turn over non mi piace, è una fissazione italiana. Ovviamente, il nostro dispendio di energie mentali e nervose è maggiore rispetto ad altri campionati. Giocheremo tre partite in sei giorni, l’unico momento per preparare la gara di domani sarà domani mattina e questo non mi piace. Siamo costretti a ciò a causa del Mondiale in Qatar.

È complicato compilare i calendari in una situazione come questa. Contro l’Udinese avrei forse preferito giocare domenica sera per avere qualche ora in più di riposo. Il tempo effettivo delle partite europee è leggermente superiore rispetto al nostro campionato. L’intensità si può provare ad allenare in allenamento, ma in ogni caso vanno considerate le caratteristiche dei calciatori.

Massimo Maestrelli mi piace come persona, ogni tanto lo sento per telefono. Al momento, mi piace averlo come amico.

Cancellieri lo scorso anno nell’Hellas Verona ha giocato duecentoquattordici minuti, quest’anno in una formazione di livello più alto ha già all’attivo oltre duecento minuti. A Firenze ha giocato da esterno perché la gara lo richiedeva.

A Basic manca solo un pizzico di responsabilità, se nell’ultimo periodo ha giocato poco la responsabilità è mia. È un giocatore completo, me lo sono dimenticato in panchina troppo spesso. Milinkovic ha dei dati straordinari e dei dati su cui può migliorare come quello riguardante le palle perse. Ha ancora margini di crescita importanti.

Casale è guarito, si è fermato per circa dieci giorni e si sta cercando di riportarlo a livello competitivo. Credo manchi poco, nelle prossime partite sarà preso in considerazione. Dal punto di vista difensivo, tutta la squadra è migliorata coprendo meglio la retroguardia. In ogni caso, il periodo di tempo che prendiamo in considerazione è ancora troppo breve”.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Hosting Aruba - Scopri di più



Continua la Lettura
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Classifica