Mauri ed il suo addio silenzioso:”Se Lotito vuole mi può incontrare anche subito….”

Stefano Mauri ed i colori biancocelesti nel cuore, l’ormai ex Lazio ha rilasciato più di qualche dichiarazione sul suo addio da Roma sperando che sia solo un arrivederci.

Sky Sport:

 “Fa male vedere questa situazione tra società e tifo, dopo aver vissuto Roma e la Lazio per tanti anni. Spero si risolva presto e che arrivi qualche innesto che faccia ritornare la tifoseria vicino alla squadra, per uscire da questo momento tutti insieme. Non ho seguito molto il caso Bielsa, ero in vacanza; non so gli accordi reali con la società, di certo è stata una situazione particolare che non ha fatto bene alla Lazio.Incontrare Lotito? Non l’ho visto ancora, dovremmo chiedere a lui se ha voglia di incontrare me, io lo farei anche adesso. Ho un ottimo rapporto con il presidente, anche se quest’anno hanno deciso di voltare pagina. Dopo il corso lo incontrerò per parlare del futuro. Bielsa? E’ una situazione particolare di cui difficilmente ci si può fare un’idea precisa perché non si conoscono bene gli accordi. E’ andata così, sono sicuro che Inzaghi farà bene perché lo scorso anno ha dimostrato di essere un bravo allenatore”.Da giocatore penso sia impossibile tornare alla Lazio, parlerò con Lotito per un ruolo diverso che non è mai stato definito nelle mansioni, ma che mi è stato promesso; che sia nelle giovanili o da dirigente. Intanto non ho intenzione di smettere adesso, almeno per quest’anno”.

TMW RADIO:

Leggi anche:   Jordan Lukaku, arrivederci al 2020....forse

“Fa un certo effetto essere qui a Coverciano dopo tanti anni di carriera, ma l’AIC ci mette a disposizione questo grande centro. Sono qui perché momentaneamente non ho squadra e voglio farmi trovare pronto. Lazio? Mi sarei aspettato un accordo, poi loro hanno preso una decisione e io a malincuore sono venuto qui per la preparazione”. 

Sul Calcioscommesse  ed il suo processo:”E’ una cosa che porterò sempre con me, adesso aspettiamo il processo penale che inizierà a fine anno. Speriamo finisca presto, poi dopo mi toglierò qualche sassolino dalle scarpe”.

Parole su Keita: “E’ una situazione particolare, lo conosco bene. E’ un ragazzo giovane e impulsivo. Lui ha grandissime qualità e gli do il consiglio di fare il professionista, poi il suo procuratore risolverà i problemi contrattuali Questo vale per tutti,anche per Felipe Anderson. Ci sono dei contratti firmati e ci sono i procuratori proprio per questo”. 

La Lazio del 2016\2017: “Il valore è sempre buono, è la squadra che due anni fa è arrivata terza. Lo scorso anno ci sono stati dei problemi, adesso ci saranno delle cessioni e vedremo come la società proverà a sopperire a queste mancanze”.