Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Mancini ritorna a parlare della sua Lazio:”Cragnotti e la gente laziale sono stati le armi vincenti”

Roberto Mancini è tornato a parlare di Lazio rilasciando un’intervista a Radiolympia

CRAGNOTTI ED IL PASSATO:

La Lazio ha vinto per merito di un presidente che ha investito tanto e preso grandi giocatori. Alla fine nel calcio vince chi prende i giocatori migliori. Cragnotti è stato sicuramente l’artefice di quei successi, noi siamo stati fortunati perché in quegli anni la Lazio era tra le migliori squadre. Uno Scudetto fu anche poco”.

SUI TIFOSI LAZIALI:

Io sono stato benissimo a Roma. Non sono romano, ma quasi! Ci vengo anche spesso. Alla Lazio sono stato bene e così come con la gente laziale. Un loro pregio? Amano follemente la propria squadra e sono disposti a tutto.Questo un giocatore lo sente e cerca di dare il massimo. Il tifoso laziale ama visceralmente la propria squadra”.

SU SIMONE INZAGHI

Non ho seguito tanto il calciomercato, sinceramente. Auguro a Simone Inzaghi le cose più belle, che possa avere una grande carriera e possa fare un gran campionato. Gli voglio bene. Di lui ne parlano bene tutti, anche chi ha seguito il calcio giovanile. Ha sicuramente delle qualità”.

GULLIT E LE DICHIARAZIONI CONTRO MANCINI:

Gullit è stato un grande calciatore, ma non c’è bisogno che risponda alle sue dichiarazioni (Gullit ha detto “De Boer paga gli errori di Mancini”, ndr). Nel calcio, quando si è stato grandi calciatori e non si è riuscito più a far niente piace iniziar a parlare male degli altri. Gullit non è l’unico, ce ne sono tanti. Lo sappiamo che l’invidia è una brutta bestia”.