Connect with us

Calciomercato Lazio

Liberté, égalité, Lazialité, Ciani :” Sto bene qui, la Lazio è un club prestigioso “

Published

on

CIANIIl suo gol a tempo scaduto contro il SIENA, il primo in maglia biancoceleste, sarà sempre ricordato con molta riconoscenza dai tifosi della LAZIO. Nella vittoria della COPPA ITALIA, arrivata nello storico derby dello scorso 26 maggio, c’è anche lo zampino di Michael CIANI, granitico centrale che, dopo alcuni rumors che lo hanno visto protagonista negli ultimi giorni di mercato, è pronto a ritagliarsi uno spazio ancora più grande nellaLAZIO“Sto bene qui. Ho due anni di contratto e non ho alcuna intenzione di andare via – assicura il difensore sulle colonne di France Football -. Ho avuto di recente un colloquio con il nostro direttore sportivo (Igli Tare ndr), mi ha confermato che la Lazio conta su di me più che mai”. 

E anche lui vuole la LAZIO, consapevole dell’importanza della piazza romana: “La mia prima idea non era quella di andare in Italia. Avevo ancora un anno di contratto con il Bordeaux. Ma la dirigenza dei Girondins si è dovuta separare da alcuni giocatori per motivi finanziari . Quando mi hanno prospettato l’offerta della Lazio, ho pensato: ‘Ho davanti qualcosa di concreto con un club prestigioso. Forse mi ricapiterà non prima di un anno’. Ho valutato i pro e i contro e ho deciso in un giorno. Ho chiesto il parere della mia famiglia, se fossero favorevoli a un’esperienza all’estero. Naturalmente ho parlato anche con Ousmane Dabo, che conosce la Lazio ed è rimasto molto affezionato. E alla fine, ho accettato!”. 

L’avventura capitolina non è stata però la prima fuori dai confini transalpini:E’ vero, questa non è la mia prima esperienza in assoluto all’estero, perché ho giocato a Charleroi, ne conservo un bel ricordo. Ma in quel caso era diverso, in Belgio avevo diciotto anni, avevo lasciato i miei genitori e il mio quartiere a Parigi. E’ stato come recidere un cordone ombelicale. In Italia, le responsabilità sono diverse: mi sono trasferito con la mia famiglia e ho dovuto imparare un’altra lingua. Problemi con il razzismo? Gli ignoranti ci sono dappertutto. Personalmente, non ho mai avuto problemi a Roma. Non c’è un solo minuto in cui abbia rimpianto la scelta di venire in Italia. Nonostante il cambiamento di cultura, di mentalità sia stato evidente. Roma è una città meravigliosa!”.

Dopo aver collezionato 34 presenze nella prima stagione in biancoceleste, ora CIANI vuole migliorarsi: “Alcuni mi dicono: ‘Hai giocato una trentina di partita, è un bel bottino alla prima stagione in Italia’. Solo che io sono una persona ambiziosa e la Lazio di partite ne ha giocato cinquantasette. Ne ho disputate poco più della metà: non posso essere totalmente soddisfatto, il bicchiere è mezzo vuoto. Ci sono state partite importanti che avrei voluto giocare. Malgrado tutto, il bilancio generale rimane positivo, tanto più che la stagione si è conclusa con un trofeo: la Coppa Italia contro la Roma all’Olimpico . Uno dei ricordi più belli della mia carriera!“.

Il francese però sa bene che la concorrenza è agguerrita, ma in una stagione con tre competizioni ci sarà spazio per tutti:Ascoltando il discorso dello staff tecnico al mio arrivo da Bordeaux, pensavo che sarei stato un po’ più utilizzato. Ma la Lazio possiede molti giocatori in difesa, ragazzi ben inseriti. In Italia spesso prediligono l’esperienza. Non è facile cambiare un titolare, soprattutto in difesa. Diciamo che mi sento uno sfidante che si impegna al 100% per convincere il proprio allenatore. Le nostre ambizioni rimangono elevate. Abbiamo un gruppo forte, molto completo. Il problema è che tutte le altre squadre di Serie A si sono rinforzate. Non bisognerà mollare niente. La scorsa stagione abbiamo perso troppi punti contro squadre di media classifica. Succede che, a un certo punto, si crolla e poi ti ritrovi a conquistare un trofeo. Ecco, bisognerà essere sempre molto motivati”.

LAZIONEWS

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Lotito a Il Messaggero: ” Nessun patto per il mercato di gennaio, Formello? Primo nel mondo…”

Published

on

lotito calciomercato

Claudio Lotito rilascia un’intervista a Il Messaggero riguardante il mercato di gennaio e il ritiro del 12-22 dicembre 2022.

RITIRO – «Formello ormai è diventato uno dei primi 4-5 centri sportivi nel mondo, parola del presidente Fifa Infantino, dopo averlo visitato. È chiaro che Sarri non voglia più muoversi da qui, nemmeno per il ritiro. Mica ha torto. Vedremo di conciliare il tutto nella fase finale di dicembre con le amichevoli all’estero».

MERCATO – «Non c’è alcun patto per comprare a gennaio un giovane terzino sinistro, anche perché, lo ripeto ancora, deve uscire prima eventualmente qualcuno da un organico ampio. Kamenovic e Fares? Loro già non giocano...».

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio

Published

on

rinnovo zaccagni lazio

Lotito sta preparando un rinnovo di contratto per Mattia Zaccagni. Secondo la rassegna stampa di Radiosei, il presidente della Lazio vuole blindare il suo arciere. Arrivato nell’agosto del 2021 ha firmato un contratto con la Lazio fino al 2025 per 1,5 milioni di euro.

Diventato quasi subito una pedina fondamentale nello scacchiere di Sarri, l’esterno biancoceleste potrebbe firmare a breve un contratto che lo legherà alla Lazio fino al 2027 passando da 1,5 milioni di euro più bonus a stagione a 2,5 milioni di euro a stagione.

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Difficile l’addio di Muriqi al Mallorca a gennaio

Published

on

muriqi mallorca

Dopo una brutta esperienza in maglia biancoceleste, con quasi 50 presenze ed un solo goal in una stagione e mezzo, Vedat Muriqi è rinato in Spagna con il Mallorca dove sta dando prova di grandi prestazioni.

Nelle ultime ore si è parlato del possibile addio del kosovaro a gennaio verso squadre come l’Aston Villa ed il Siviglia. Il suo contratto scade nel 2027 e contiene una clausola rescissoria di circa 40 milioni di euro. La Lazio ha il diritto al 45% su una futura rivendita, per questo la società starebbe monitorando la situazione.

Nonostante i rumors, l’attaccante non sembrerebbe essere totalmente interessato a lasciare la sua squadra dopo le ottime prestazioni. Sono 8 i goal dopo solo 12 presenze in Liga quest’anno, dietro solamente ad un certo Lewandoski. Il Mallorca si trova attualmente all’undicesimo posto, lontano dalla zona retrocessione.

Vedremo durante il mercato invernale come si evolverà la situazione.

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza