Connect with us
test2

News

Le pagelle di Lazio Club Brugge

Felice Sorrentino

Published

on

La Lazio centra la qualificazione agli ottavi di champions league guadagnando il punto che serviva per arrivare alla qualificazione.

Una partita che nel primo tempo ha visto la Lazio in pieno controllo della partita, anche se la papera di Reina ha permesso al Brugge di pareggiare la partita. Poi il solito Immobile con un rigore da lui guadagnato ha chiuso il primo tempo sul 2 a 1 con il Brugge che rimane anche in 10.

Secondo tempo ti aspetti che la Lazio faccia un sol boccone dei belgi in 10, ed invece la squadra di Inzaghi lascia il campo al Brugge e inspiegabilmente difende il risultato. E questa è una tattica suicida: prima il Brugge pareggia, poi al 90 Ricca prende una traversa clamorosa.

Un plauso comunque alla nostra Lazio per essere arrivata alla qualificazione, arrivata dopo partite giocate con tantissimi giocatori fermi per covid.

Vediamo insieme i voti della Lazio

REINA 5: oggi non bene lo spagnolo: papera sul primo gol del Brugge, due uscite fatte male e anche sul secondo gol poteva fare meglio. Dopo i meritati elogi oggi un passo indietro.

LUIS FELIPE 4,5: oggi una piaga d’egitto il brasiliano. Sbaglia tutto quello che era possibile sbagliare, per 90 minuti prende la palla e la passa all’indietro, regala falli da pivello al limite dell’area al Brugge, oltre a scordarsi Vahnaken sul gol del pareggio.

HOEDT 6,5: bene finché è stato in campo ma prende un giallo e Inzaghi lo toglie nel secondo tempo.

ACERBI 6,5: anche lui ha sempre il vizio di portare troppo palla senza scaricare in tempo il pallone. Ma per il resto è una sicurezza.

LEIVA 6: buona diga davanti la difesa, riesce a sradicare qualche pallone importante anche se in qualche frangente è in ritardo nelle coperture.

MILINKOVIC 7: ha dato tutto oggi il sergente: grande partita a livello tecnico ma grande partita di sacrificio in copertura. Finisce la partita stremato.

LUIS ALBERTO 6,5: ogni volta che la palla è tra i suoi piedi il pericolo per gli avversari è sempre dietro l’angolo. Ultimamente viene sostituito troppo spesso.

MARUSIC 6: in fase di spinta è ottimo ma in fase di copertura no. Come Luis Felipe regala un paio di punizioni ai belgi da pivello.

Leggi anche:   Livorno fuori dal calcio professionistico, retrocessione in Serie D

LAZZARI 6,5: nel primo tempo è un fattore sulla fascia destra permettendo alla Lazio di chiudere in superiorità numerica grazie alle sue sgroppate. Nel secondo tempo cala vistosamente.

CORREA 6,5: nel primo tempo è al limite del perfetto segnando il primo gol e facendo a fettina la difesa del Brugge. Nel secondo tempo ritorna dormiente come gli capita spesso.

IMMOBILE 6,5: si guadagna un rigore che realizza. Per il resto corre dietro a tutti gli avversari uscendo al 75 stremato.

RADU 5,5: qualche insicurezza di troppo non gli permettono di prendere la sufficienza.

CAICEDO SV

AKPA SV

ESCALANTE SV

PEREIRA SV

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

News

Fiorentina-Lazio, Iachini su Dazn: “Abbiamo fatto la gara perfetta”

Alessio Battisti

Published

on

La Fiorentina vince e fa un grande salto verso la salvezza. La doppietta del solito Vlahovic stende la Lazio e la condanna probabilmente al Europa League. Al termine della gara, l’ allenatore viola Iachini ha commentato il match ai microfoni di Dazn.

LE PAROLE DI IACHINI

“Abbiamo affrontato squadre forti e i risultati ci hanno premiato. Resto convinto che il nostro percorso poteva essere gestito e portato avanti con un campionato diverso. La squadra ha fatto una grande gara, siamo stati bravi tatticamente, ordinati e attenti. Si sono comportati bene in tutti i reparti. Oggi guardiamo la grande prestazione con spirito e mentalità, questo deve essere il nostro percorso da qui alla fine. Lazio grande gruppo e squadra di grande qualità, ci voleva la gara perfetta e l’abbiamo fatta”. 

Leggi anche:   GIOCATORI DIFFIDATI & SQUALIFICATI ALLA 35° GIORNATA
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Fiorentina-Lazio,Inzaghi in conferenza stampa: “Corsa Champions compromessa”

Alessio Battisti

Published

on

La Lazio perde al Franchi contro la Fiorentina per 2 a 0. A questo punto la Champions si allontana in maniera quasi definitiva. Al termine della gara mister Inzaghi, in conferenza stampa ha analizzato la gara.

LE PAROLE DI INZAGHI

Che partita è stata?
Nel primo tempo la squadra ha tenuto molto bene il campo, e ha fatto la partita. Di solito facciamo girare gli episodi dalla nostra parte, stavolta non ci siamo riusciti. Il secondo tempo è stato troppo nervoso, non si è quasi mai giocato e c’è poco da dire. 

Una Lazio poco cinica e stanca?
No, stanca no. Nel primo tempo alla squadra posso rimproverare solo il gol subito, dove dovevamo difendere meglio. Abbiamo creato, contro un’ottima squadra che si stava giocando la salvezza. Quindi il nostro rammarico è non aver concretizzato nel primo tempo. Nel secondo dovevamo essere più lucidi, una grande squadra probabilmente dovrebbe esserlo, nonostante i cambi e le barelle.  

Quanto si complica la corsa Champions?
Si complica di parecchio. Venivamo da un grande filotto che dovevamo continuare. Da Fiorentina a Fiorentina abbiamo fatto un percorso straordinario ottenendo 14 vittorie su 19. Abbiamo perso qualche punto all’inizio a causa degli impegni in Champions e delle problematiche per Covid. Comunque non dobbiamo rammaricarci, per il quinto anno consecutivo saremo ancora nelle coppe, quindi andiamo avanti a testa alta. La partita di oggi per noi aveva grandissima importanza. 

Leggi anche:   Fiorentina-Lazio, Inzaghi: "Domani gara importante. Hoedt? Lo ringrazio per l' impegno."
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Lazio irriconoscibile, addio champions: le pagelle di Fiorentina Lazio

Felice Sorrentino

Published

on


Nel momento topico la Lazio non scende in campo a Firenze e perde malamente contro la squadra di Iachini, e con questo risultato da l'addio quasi sicuramente ad un posto champions.
Una Lazio che nel secondo tempo ha creato qualcosa, sopratutto con Correa che con la sua classica non cattiveria sotto porto sbaglia un gol facile.
Nel secondo tempo mai scesi in campo, regalando ad una squadra mediocre una vittoria arrivata facilmente.
Oggi tutti male, nessuno è stato all'altezza di una partita che per te era una finale per un posto champions.
Adesso la champions è un miraggio, unico obiettivo blindare il posto in Europa league.
Prossime partite mercoledi con il Parma e sabato il derby.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 6: due tiri della Fiorentina e due gol dove lui è incolpevole

RADU 5: sbaglia il suo solito retropassaggio nel primo tempo che per poco non regala un contropiedi a Vlahovic, nel secondo tempo scompare.

ACERBI 5: possiamo dirlo senza problemi: quest’anno Acerbi non è stato il solito giocatore certezza. Anche oggi sbaglia una giocata e da il la al primo gol della Fiorentina. Nel secondo tempo non riesce a capire se è un difensore o meno.

MARUSIC 5,5: toglie un pallone a Vlahovic che senza il suo intervento andava in porta. Cala anche lui nel secondo tempo.

LEIVA 5,5: cerca di fare filtro ma la squadra non lo aiuta.

LUIS ALBERTO 5: un fantasma dal primo al novantesimo. Il problema è che deve giocare anche se non è al meglio perché in panchina non hai riserve all’altezza.

MILINKOVIC 5,5: è l’unico nel primo tempo che prova a fare qualcosa, si rompe il setto nasale a fine primo tempo e con coraggio rimane in campo tutta la partita. Ma nel secondo tempo anche lui scompare.

LAZZARI 5: aveva la febbre ma se sbaglia sempre i cross non è perché era febbricitante.

LULIC 5: in difficoltà fisica già nel primo tempo ma anche lui deve giocare per forza.

CORREA 4,5: due partite non fanno cambiare un anno che ha dimostrato che questo è un giocatore che non può essere titolare in una squadra da champions. Oggi sbaglia tutto.

IMMOBILE 5: primo tempo prende un palo forse in fuorigioco, nel secondo anche lui scompare.

Leggi anche:   Fiorentina-Lazio,Inzaghi in conferenza stampa: "Corsa Champions compromessa"

LUIS FELIPE 4: questo è il nostro difensore titolare? ho le mani nei capelli.

PEREIRA 4: mezz’ora di niente, anzi l’unico picco il suo doppio giallo.

CATALDI 5: tenta di fare qualcosa ma non punge.

MURIQI SV

AKPA SV


Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: