Lazio Women. Spirito di squadra e voglia di vincere

Un derby da ricordare

Lo scorso 1° marzo segna la data dell’ultima partita disputata dalla Lazio femminile. Già dalle dichiarazioni del coach Ashraf Seleman è palpabile il desiderio suo, di tutte le giocatrici e dello staff intero di potersi riunire e ritrovare quella coesione che solo il campo e il terreno di gioco sanno restituire.

Nonostante il rispetto per le norme legate a questa crisi sanitaria, il gruppo però ha continuato gli allenamenti, sfruttando le tecnologie a distanza così da riuscire a mantenere una forma soddisfacente in vista della ripresa. Dalle parole del mister emerge la difficoltà e lo sforzo continuo nel preservare concentrazione e voglia di mantenere la parte alta della classifica.

Purtroppo il rammarico più grande arriva proprio dopo la prima vittoria nel derby, dopo ben 7 anni infausti. Con il morale si vuole ripartire proprio da qui, da quella fatidica domenica di pioggia di marzo che ha visto le aquilotte portare a casa un risultato. Il match è stato molto equilibrato, con gli ultimi minuti che vedono Arianna Pezzotti messa giù in piena area romanista. Si incarica del tiro dal dischetto il numero 9, Claudia Palombi che regala al minuto 43” il successo alla sua squadra.

Leggi anche:   Torino - Lazio : i convocati: Out ancora Leiva e Luiz Felipe

Da quel giorno, poi lo stop alle partite, con sei sfide ancora da disputare per il team laziale desideroso di guadagnarsi sul campo il diritto a passare alla serie A, superando il Napoli, al momento capolista e tenendo a bada il San Marino. 

La situazione ora

In data 20 maggio arriva purtroppo la notizia dalla Federazione che tutte le competizioni di tipo dilettantistico fino alla serie B sono interrotte, con nuove informazioni e comunicazioni a venire circa l’esito del campionato in corso. Una comunicazione che pesa ancora di più sull’umore e le aspettative di una squadra che ha lavorato duramente in questo anno, cambiando e allargando la rosa con gli acquisti di Giulia Colini, Ramona Refi e Noemi Visentini, quest’ultima con ben sette reti segnate durante questa stagione.

Dalle parole del mister Seleman, il percorso fino a qui intrapreso dalla squadra, ha messo in luce la voglia di affrontare gara dopo gara ogni sfida con le migliori intenzioni. Rispetto infatti alle prime partite del campionato, le aquilotte sono arrivate alla data del 1° marzo con ben 10 vittorie, 4 pareggi  e 2 sconfitte. Un risultato niente male per un collettivo che al momento si riunisce virtualmente su Zoom in attesa di poter mettere di nuovo piede su un vero campo da gioco, vivendo questa sport dentro e fuori il rettangolo e lo spogliatoio.

Leggi anche:   Arturo Diaconale dopo le polemiche: " Lo strapotere lo hanno altri"

Il punto forte della squadra sta anche nella scelta di potenziare e gestire al meglio il reparto difensivo, una strategia che ha dato i suoi frutti e ha premiato il lavoro svolto con la migliore difesa del campionato.

Il futuro

Con delle premesse di questo tipo, sono in tanti a spingere per una conclusione in estate del campionato. C’è voglia da parte di tutti i team, non solo la Lazio Women, di mettersi in gioco e meritare sul campo un’eventuale promozione in serie A. Un diritto che reputiamo fondamentale per un collettivo formato da allenatori, staff e atlete che hanno dato tanto e ancora vogliono tentare l’assalto alla classifica. 

Leggi anche:   Classifica Assist: Gomez si avvicina a Luis Alberto ed il Mago si complimenta su Instagram

D’altronde anche i colleghi delle competizioni maggiori a partire dal 20 giugno potranno toccare di nuovo un pallone e decidere non a tavolino le sorti di questo campionato così anomalo e per certi versi storico. La Lazio Women è presente e pronta a mettersi alla prova, un’attitudine e uno sguardo che ci sentiamo di condividere qualora ci fossero le condizioni per un rientro in sicurezza delle atlete.

Il calcio, come tante altre discipline sportive e attività, ha sofferto di questo stop forzato, costringendo professionisti, amatori e semplici appassionati a una pausa di diversi mesi.

Ognuno poi ha trovato le sue soluzioni e modi per mantenere un certo equilibrio psicofisico.

Si è visto come hanno spopolato gli allenamenti in casa e l’acquisto di materiali con cui allenarsi tra le quattro pareti domestiche. 

Per chi avesse voglia di dare un’occhiata a soluzioni e prodotti sportivi interessanti per accompagnare la ripresa, consigliamo una visita sulla pagina di sportivoeinforma. Già dal nome è chiaro l’obiettivo e le finalità, aiutare chi ama lo sport a non perdere il passo, gestendo al meglio il benessere del corpo, e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *