Connect with us

News

Lazio-Torino | Sarri: ” Soffriamo contro questa fisicità…quarto posto? “

Published

on

Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di Sky al termine di Lazio-Torino.

“Oggi era difficile e quando troviamo una squadra così fisica e aggressiva andiamo in difficoltà. Ci siamo trovati sotto e abbiamo faticato sulle palle ferme poi abbiamo fatto buon finale e pareggiato, era prevedibile questa partita”

Loro con questa aggressività e uomo contro uomo ci mettono in difficoltà. Il nostro centrocampo è andato in difficoltà nella fase di costruzione e, abbiamo avuto meno qualità. Questo ci ha fatto soffrire e non abbiamo fatto quello che dovevamo fare con gli esterni dell’attacco. Gli avevo detto mai venire incontro e attaccare la profondità perchè ogni volta che Immobile veniva incontro loro sulla recezione di spalle sono aggressivi e di grande impatto. L’abbiamo pareggiata un po’ per caratteristiche e un po’ perchè abbiamo messo del nostro”.

Il nostro obiettivo è finire la stagione e mettere le basi per qualcosa di più importante. Vediamo se nel finale possiamo conquistare l’Euopra, la nostra media pumti nelle ultime12 partite è di 2 a partita. La squadra sta facendo piuttosto bene”.

Il tecnico biancoceleste è poi intervenuto ai microfoni di Dazn

“Partita difficile per noi, ero un po’ in apprensione per questa gara. Questa fisicità, quest’aggressività un po’ la soffriamo. Non abbiamo fatto una partita di grande qualità. Per fortuna abbiamo reagito nei venti minuti finali. Considerando lo svolgimento della partita va bene così. Rimane un pizzico di rammarico perché pare che se l’avessimo pareggiata prima, avremmo potuto anche vincere”.

“Contro squadre di questa fisicità, andare incontro alle palle e ricevere spalle alla porta è una sofferenza continua. Dobbiamo sfruttare tagli in profondità, l’abbiamo fatto pochissimo, pretendendo sempre la palla tra i piedi. Se non trovi il modo di muovere la palla di prima, non esci quasi mai. Sofferenza su palle inattive? Si poteva invertire qualche posizione con Milinkovic, però poi alla fine il gol l’abbiamo preso centralmente. Il deficit di centimetri c’era. L’abbiamo pagata nel settore al limite dell’area piccola dove pensavamo di avere il saltatore”. 

 “Che Lazio dobbiamo aspettarci? Prematuro fare una previsione di questo tipo. Dipenderà dall’evoluzione di tante situazioni. Dai rinnovi, dalle richieste che arriveranno per alcuni giocatori. L’importante è che questa stia crescendo. Immobile in Nazionale? Se non ha deciso lui, io non so che dirti. Quello che farei io gliel’ho già detto ma deve rimanere una cosa tra me e Ciro. Occasione persa in chiave Champions? Sette punti a sei partite dalla fine con una squadra come la Juventus è molto difficile. Pensiamo a costruire, a lottare per un posto in Europa senza sbilanciarsi troppo”.

Leggi anche:   Lotito: " Logica di crescita e ruolo importante nel calcio Europeo..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Pedullà: ” Sarri e Tare sono due pianeti diversi”

Published

on

Alfredo Pedullà rilancia ancora la crepa in casa Lazio tra Maurizio Sarri e Igli Tare. Il giornalista è intervenuto direttamente ai microfoni di Sportitalia parlando del calciomercato della Lazio:

 “E’ un momento difficile per Sarri tra rapporti e ritardi per quel che doveva succedere e non è accaduto. È arrivato solo Marcos Antonio, Romagnoli aspetta altri 5 giorni sennò  firma con il Fulham con cui ha un accordo totale. Se la Lazio chiude entro quel tot bene, sennò lui va al Fulham. Tra il direttore sportivo e Sarri c’è una fase di incomunicabilità, di una persona che chiede e l’altra persona che non fa. Tare e Sarri sono due pianeti diversi. Non c’è mai stato feeling tra i due. Carnesecchi lo vorrebbe lo stesso e non arriva, viene fatto il nome di Sergio Rico ma lui preferisce avere il ragazzo infortunato con un vice esperto. C’è una distanza talmente evidente che o la risolvi o questo potrà creare delle difficoltà. Per Romagnoli ballano 300 mila euro e non glielo chiudono perché non può andar via Acerbi. Per Luis Alberto è arrivata una proposta di 16 milioni più 3/4 di bonus e ne chiedono 25. Il mercato della Lazio è bloccato”.

“Tutto questo procura una insoddisfazione lacerante, Sarri non commetterà gli errori dell’anno scorso. Mi aspetto che si chiuda, che si prenda il terzino sinistro e il difensore centrale. Sarri non vuole andare in ritiro con una squadra che abbia un punto di domanda. Il tecnico è insoddisfatto, chiede una svolta. Serve il materiale per lavorare, i contratti prevedono delle promesse che devono essere mantenute”.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio | Carnesecchi, scende in campo il suo agente!
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Ultimatum Romagnoli: Sirene inglesi se la Lazio non chiude subito

Published

on

Arriva l’ultimatum per Alessio Romagnoli con il giocatore che sta attendo ancora la Lazio. Il difensore rossonero doveva essere il primo acquisto della Prima Squadra della Capitale con una trattativa che va ormai avanti da mesi.

Tra la proposta biancoceleste e le richieste del giocatore con il suo entourage ballerebbero circa 200-300 mila euro. Ma a frenare il suo arrivo, sarebbe la presenza di Francesco Acerbi nella Capitale. A riportare la notizia è Alfredo Pedullà dove ha svelato che su di lui si è fatto vivo anche il Fulham con una proposta di 4 milioni di euro a stagione.

Sembrerebbe che se Lotito non riesca a formalizzare in questa settimana, l’ex Milan potrebbe rinunciare ad indossare l’aquila sul petto.

A confermare la notizia è Gianluca Di Marzio che aggiunge:

Romangoli sogna il rinnovo con il Milan e ha un’offerta importante dal Fulham, non è convinto al 100% della destinazione inglese ed è in attesa di un eventuale rilancio della Lazio“.

Leggi anche:   Abbonamenti Lazio: il primo dato delle tessere staccate
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Carnesecchi-Lazio: Maurizio Sarri lo aspetta ma la trattativa….

Published

on

Nulla di nuovo nel calciomercato della Lazio dove questa volta è Marco Carnesecchi il protagonista della telenovela insieme a Romagnoli. Ma in questo articolo parleremo dell’estremo portiere dell’Atalanta.

La trattativa sembrerebbe entrata in una fase di stallo dove la Dea vuole 18 milioni di euro per massimizzare al massimo la cessione dell’estremo portiere nazionale U21. Una cessione che vorrebbe anche Marco visto che secondo la squadra bergamasca, non avrebbe un futuro da protagonista se restasse in neroazzurro.

Come riporta anche la rassegna stampa di Radiosei, la trattativa resta aperta con le due parti che sono in continuo aggiornamento. L’incontro però avvenuto tra le due società non ha portato nulla di producente. Claudio Lotito vuole spendere al massimo un totale di 15 milioni di euro ( 12+ 3 di Bonus), cifra insufficiente per l’Atalanta che chiede un ulteriore sforzo dal patron biancoceleste.

I Bergamaschi non erano pronti alla cessione diretta del portiere in quanto volevano mandarlo in prestito in una squadra di Serie A. Ma se da una parte c’è il muro bergamasco, oltre alla Lazio è sceso in campo anche lo stesso portiere con il suo agente.

Una cosa però è certa, mancano pochi giorni dal ritiro di Auronzo di Cadore e Maurizio Sarri non ha ricevuto neanche un giocatore da quelli promessi alla stipula del rinnovo di contratto.

Leggi anche:   Abbonamenti Lazio: il primo dato delle tessere staccate
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design