Connect with us

News

Lazio-Torino: parola ai protagonisti

Published

on

Dopo il bellissimo successo ottenuto in casa contro il Torino, ha parlare sono Lulic e Immobile. Il bosniaco è molto felice del risultato e il napoletano  invece spende parole di elogio.

LULIC:

Ai microfoni di Premium Sport si esprime cosi:

Guardando i risultati di ieri eravamo costretti a vincere. Volevamo la vittoria per forza e ci siamo riusciti. Ci abbiamo creduto fino alla fine. Al primo tempo potevamo fare meglio, sfruttando le nostre occasioni. Nell’intervallo ci siamo confrontati e nella ripresa abbiamo sistemato tutto. Sono contento per Ciro che ha vinto il duello con Belotti, ottimo per la squadra. I nostri difensori sono stati molto bravi contro il Gallo. Sognare si può sempre, il nostro obiettivo è entrare in Europa, quindi Europa League. Lo era a inizio campionato e lo è anche adesso. Quindi dobbiamo rimanere nella posizione in cui siamo“.

Il bosniaco ha commentato  cosi in zona mista:

Importante il gol di Keita, così come gli altri. È stata una vittoria di squadra, siamo un bel gruppo. C’è più tempo per lavorare durante la settimana e ci sono anche più energie. Da questo punto di vista non avere coppe è positivo. Il nostro obiettivo è quello di centrare l’Europa League. Champions? Prima di tutto pensiamo all’Europa League, se davanti fanno passi falsi dobbiamo essere pronti a sfruttare la chance. La partita che brucia è più quella con il Chievo che con il Milan ma è inutile guardare indietro. Io sto dando sempre il massimo, al di là della posizione. Sto dove il mister mi mette, l’importante è che i risultati arrivino. Vuol dire che stiamo lavorando bene e stiamo sulla buona strada“.

Parla anche a Lazio Style Channel : “Dagli errori si impara, abbiamo fatto nostra la lezione contro il Chievo e contro il Milan, abbiamo fatto un grande secondo tempo per portare a casa questo risultato importantissimo. Quest’anno è più facile preparare le partite giocando una volta a settimana, hai più tempo per studiare i dettagli e questo si vede sul campo. Alla fine quello che conta sono i tre punti, eravamo costretti a vincere guardando i risultati di ieri. Ci abbiamo sempre creduto e ce l’abbiamo fatto. Sbagliavamo qualcosa nel primo tempo, ma tutto sommato siamo contentissimi e pensiamo già a domenica. Noi sappiamo cambiare sistema nel corso della gara, abbiamo giocatori che ci permettono di avere diverse facce e diverse tattiche. Guardo le altre gare, oggi volevamo vincere per forza. Un occhio ce l’ho per tutti, spero che le altri rallentino. Siamo contenti per quello che stiamo facendo fino ad oggi”.

L’esterno infine  ha parlato anche ai microfoni di SkySport:

Sognare si può, il nostro obiettivo è entrare in Europa. Stiamo facendo grandi cose, mancano dieci partite e può succedere di tutto. Vogliamo rimanere dove siamo, poi se qualcuno dovesse fare un mezzo passo falso lo sfrutteremo. Dovevamo portare i tre punti a casa, ci siamo riusciti e siamo contentissimi. Per come siamo partiti non ci credeva nessuno, ma è merito del lavoro che stiamo facendo da inizio anno. Può succedere comunque ancora di tutto, bisogna essere concentrati e continuare su questa strada. Keita? Siamo contenti per lui. È entrato bene come sempre e ci ha fatto vincere un’altra partita con un gol bellissimo”.

IMMOBILE:

Intervendo su Premium Sport commenta cosi:

La sfida con Belotti? Sono cose gionalistiche, era solo una partita tra Lazio e Torino e sono contento che abbiamo vinto. Devo fare i complimenti a tutta la squadra, non era facile reagire dopo il gol di Maxi Lopez. I comportamenti di Keita? Lui ce l’ha ogni tanto, ma se continua a fare gol così va bene (ride, ndr.). L’importante è che non sfori, poi queste sono cose che vede la società. Gli stiamo dietro per aggiustargli la cabeza, come dice lui. Le altre non mollano, sarà una bella sfida fino alla fine. Sono felice del gol perché è servito alla Lazio per vincere.”

L’attaccante biancoceleste si è fermato anche ai microfoni di Sky Sport:

“Il primo tempo abbiamo giocato bene, ma non riuscivamo a fare gol. Una volta sbloccata sembrava in mano nostra, poi invece è arrivato il pari. Sono felice e orgoglioso dei miei compagni: abbiamo reagito da grande e l’abbiamo portata a casa. Mancano dieci partite ed è importante aver recuperato punti a Milan e Atalanta. La Champions è difficile: Roma e Napoli vanno forte. Ma abbiamo vinto quattro partite di fila. Siamo felici e continuiamo su questa strada. Il gol? Ho tanti ricordi e amici del Toro, sono affezionato a questa squadra ed era rispettoso non esultare. Ora però faccio parte di una famiglia meravigliosa, voglio continuare. Il Gallo sta facendo benissimo, ci siamo sentiti prima della partita. Non era una sfida tra me e lui, comunque sono felice di aver vinto io”.

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.