Lazio, squadra a trazione anteriore: la mentalità europea dei biancocelesti

Una Lazio che dà spettacolo: corre, crea e schiaccia gli avversari. Nelle prime due di campionato, più o meno, la storia è stata questa. La Sampdoria è stata travolta a Marassi, la Roma è riuscita ad abbandonare viva l’Olimpico ma solamente dopo essere stata dominata per 90′ minuti. I biancocelesti hanno iniziato nel modo giusto la nuova stagione, guadagnandosi di diritto la nomea di squadra tra le più in forma di Europa. Tanto da poterla paragonare all’invincibile City di Guardiola. Come riporta l’odierna rassegna stampa di Radiosei, infatti, entrambe le compagini arrivano a calciare dall’interno dell’area di rigore almeno 6 volte a partita. Tra Sampdoria e Roma la Lazio ha tirato 12 volte da tale distanza, il City 24 tra West Ham, Tottenham, Bournemouth e Brighton & Hove Albion. Solo l’Atalanta è riuscita a fare meglio: ammonta a 6,5 la media per quanto riguarda i tiri scoccati dall’area di rigore entro i 16 metri.

Leggi anche:   Milinkovic Savic “Obiettivo primi 4 posti”

TRAZIONE ANTERIORE – Il centrocampo biancoceleste ha grande qualità, riesce a fraseggiare  con facilità e a mettere in difficoltà l’avversario. Dei ben 811 passaggi effettuati nelle prime due gare, il 34.2% sono stati in avanti, il 50.5% lateralmente e solo il 15.3% all’indietro. Una conferma del fatto che Inzaghi abbia chiesto alla squadra una forte trazione anteriore. Una mentalità europea, come i numeri testimoniano. La Lazio ha il dovere di giocare a testa alta e imporre il proprio gioco.

Leggi anche:   Reja: “La vittoria al derby momento più bello”