Connect with us

EditoriAle

I problemi del mercato si vedono anche nella lista dei convocati

Published

on

Igli tare milinkovic savic

Stagione archiviata già dal derby per la Lazio con un obiettivo Champions League che non è arrivato ed un Simone Inzaghi che non riesce più nei miracoli. Un’annata che fin dal calciomercato biancoceleste, come al solito, ha fatto storcere la bocca a quasi tutti i tifosi biancocelesti con un organico che può reggere al massimo una competizione mentre va in difficoltà se qualche elemento si ferma in infermeria o per qualche squalifica.

Il reparto più colpito indubbiamente è la difesa biancoceleste e forse l’attacco. Troppi errori difensivi in questa stagione con alcuni gravissimi. Giocatori arrivati per il trio difensivo del 3-5-2 Inzaghiano che sono andati in panne dopo l’infortunio di Luiz Felipe. Hoedt arrivato come il rinforzo ringiovanito e maturato non ha portato al nulla se non al poco minutaggio come Musacchio che doveva completare il trio con Francesco Acerbi. L’ex Milan invece, è sparito dai radar nonostante che il posto in lista al rientro dell’Italobrasiliano, sia saltato proprio al difensore olandese ( Wesley ). Patric arrivato alla Lazio come terzino ed adattato come centrale ha perso la fiducia del mister insieme ai due neoacquisti tanto che, sulla fascia salta il posto di Marusic che deve correre ai ripari giocando al fianco dell’unico centrale difensivo Acerbi con Marco Parolo tutto fare ( Terzino, centrale, centrocampista in mediana all’età over 34). Mentre Fares non stupisce e Lazzari emoziona come delude con un percorso altalenante, anche Senad Lulic, con le tante primavere sulle spalle ed un contratto che non verrà rinnovato, farà liberare un posto.

Per quanto riguarda invece il centrocampo non scappa dalle critiche di una campagna acquisti sbagliata. Ormai Lucas Leiva non può più reggere la cabina di regia con 90 minuti ma non è un fattore vecchiaia, forse è anche un po’ di frustrazione da quello che chiede il tecnico e la mentalità che galleggia nelle 3 competizioni disputate. Akpa Akpro forse è l’unica certezza di rinforzo ma non supera la sufficienza, corre e rapina palloni agli avversari ma nulla di più. Così come Andreas Pereira che con il suo palmares di giocatore del Manchester United brilla occasionalmente ma viene utilizzato pochissimo dal mister e forse, anche qui entra in gioco la frustrazione di un giocatore arrivato con la speranza di essere uno dei titolari ma utilizzato come seconda o terza scelta dal tecnico e dalla società.

Il grande “FLOP” però resta Muriqi ma non solo per le prestazioni che ha portato il kosovaro a siglare solamente un gol in Serie A e uno in Coppa Italia, ma per il valore di mercato ed i soldi del cartellino da top player ( per le tasche di Lotito ). Va bene l’Infortunio, il Covid e l’adattamento ad un campionato nuovo come quello della Serie A ma fare peggio di un Perea ed un Djordjevic specialmente per 18 milioni di euro, avrei pescato dalla primavera biancoceleste o sperato che Igli Tare rimettesse gli scarpini. Un nulla che poi ha portato il castello di carta crollare, con 5 acquisti dove son sbocciati solo Reina e Akpa Akpro ( sbocciato ma non fiorito ) portando l’organico a faticare in tutte le competizioni disputate e il match contro il Bayern Monaco non deve essere un alibi. Proprio da quel match si son viste le lacune di una difesa fatta di carta dove 3 gol son stati regalati dalla retroguardia biancoceleste a prescindere dal risultato finale e impossibile da ribaltare anche con i titolarissimi.

Per l’ennesima volta parliamo sempre a fine stagione perchè durante il campionato, CHIUNQUE indossi quella maglia, va sostenuto ma bisogna ora fare una bella RIVOLUZIONE. Firmerà Inzaghi? Giocheremo ancora con il 3-5-2? Quando si avranno queste certezze, ci auguriamo che la società questa volta compri in base alla squadra ed al tecnico per adattare l’organico alle 3 competizioni che ci aspettano nel 2020-2021. Non accadrà quasi sicuramente ma se bisogna ambire a qualcosa e non solo far quadrare il bilancio, una vera gestione farà almeno un passo in più di quello fatto in questa stagione. Tare miglior ds? Lotito bravo a non far debiti? Non sono ne trofei e ne obiettivi stagionali!

Ad esempio, con squalifiche ed infortuni vi proponiamo i convocati di oggi:

Portieri: Alia, Reina, Strakosha;

Difensori: Armini, Patric, Radu;

Centrocampisti: Akpa Akpro, Bertini, Cataldi, Escalante, Fares, Lazzari, Leiva, Lulic, Marusic Parolo;

Attaccanti: Correa, Moro, Muriqi.

Una lista che dovrebbe essere stampata e messa davanti ad ogni scrivania di ogni dirigente biancoceleste per far capire come non si può, disputare 3 competizioni con questo organico ( nulla contro i giocatori ma è un fattore qualità ).

PS sappiamo che Sassuolo – Lazio sia una partita che non conta niente ma è lo specchio di una realtà parallela

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement