Connect with us

News

Lazio: Lokomotiv e Napoli per ripartire, serve maturità!

Published

on

In questa settimana la Lazio dovrà subito cambiare marcia dopo lo stop in casa in Lazio-Juventus con Maurizio Sarri che si è dovuto arrendere al catenaccio di Allegri. Ma come dichiarato anche dallo stesso tecnico, ora arriva una settimana super impegnativa con i biancocelesti che voleranno in Russia senza i tifosi per la situazione Covid.

Lokomotiv-Lazio e Napoli-Lazio saranno le due sfide per far tacere le polemiche di questi giorni ma soprattutto per rialzare la testa dopo il risultato contro i bianconeri. 2 match difficili per la compagine di Sarri che dovranno ottenere i 3 punti per puntare al primo posto del girone E di Europa League. Attualmente la classifica vede:

  1. Galatasaray 8 Punti
  2. Lazio 5 Punti
  3. Olympique Marsiglia 4 Punti
  4. Lokomotiv Mosca 2 Punti

La speranza in caso di vittoria biancoceleste è quella che i turchi possano cadere contro i francesi per poi vincere l’ultima partita del girone contro i turchi il 9 dicembre all’Olimpico di Roma. 2 vittorie consentirebbero il passaggio alla fase ad eliminazione per i biancocelesti ( in caso i turchi pareggiassero o perdessero contro i francesi ).

Ma prima di dicembre, c’è un’altra terra da conquistare e questa volta è un fortino: Lo stadio Maradona ( Ex San Paolo ) del Napoli. Sarri conosce bene l’avversario ma servirà una prova di maturità molto più grande di quella vista fino ad ora. I partenopei difficilmente toppano o hanno toppato in casa con Spalletti che sta gestendo i partenopei con ritmi scudetto. 32 punti in 12 gare e neanche una sconfitta in questa Serie A ( Fra pochi minuti si disputerà Inter-Napoli che in caso di vittoria, si ritroverebbero al primo posto con 35 punti, +3 dal Milan che è secondo in classifica ).

Turnover ed Infermeria

Il tecnico biancoceleste dovrà capire come affrontare questi due match. Nel match contro la Juventus si è fermato anche Felipe Anderson per un problema al polpaccio ( da valutare l’entità dell’infortunio ). Difficile anche il recupero di Adam Marusic che si trova ancora in isolamento con un tampone positivo al covid19. Possibile recupero di Ciro Immobile per il match contro i russi ma con l’incognita di una possibile ricaduta. Il tecnico infatti ha accennato che il polpaccio è un muscolo che potrebbe creare problemi all’atleta si forzano i tempi.

A confermarlo è anche lo stesso Ciro nella giornata di oggi:

Leggi anche:   Danilo Cataldi per Natale Rinnovo e Fascia da Capitano!

 «Ogni giorno miglioro sempre di più. Se non fosse stato il polpaccio probabilmente ce l’avrei fatta, ma è un  muscolo particolare e delicato. Meglio non rischiare. Domani faccio la risonanza di controllo e in questo momento è passato il dolore, ho solo un po’ di paura come è giusto che sia. Non vorrei fermarmi di nuovo e quindi ci sta un po’ di cautela».

Un turnover che però potrebbe non arrivare ed il tecnico biancoceleste dovrà contare su Muriqi in Europa League per non forzare troppo il trio offensivo Zaccagni, Pedro, Felipe Anderson. L’ex Verona dopo il suo infortunio non ha un minutaggio da 90 minuti + 90, il brasiliano invece attende notizie dai medici mentre lo spagnolo, dovrà stringere i denti in entrambe le partite.

Ricapitolando il tecnico toscano potrebbe stare senza Ciro Immobile, Marusic e Felipe Anderson in questa settimana importante per il cammino biancoceleste in Europa ed in Campionato. Le soluzioni offensive scarseggiano mentre per il reparto arretrato, i terzini Hysaj e Lazzari dovranno stringere i denti con Acerbi-Luiz Felipe a governare la difesa centrale. L’alternativa potrebbe essere quella di vedere Stefan Radu al suo debutto stagionale dal primo minuto al posto di Manuel Lazzari in Russia visto che il nazionale italiano è uscito da poco da un infortunio. Il centrocampo non desta problemi ma potrebbe salire in cattedra Raul Moro dal primo minuto al posto di Felipe Anderson per spostare ancora una volta Pedro come falso nueve e lasciando come ultima scelta Muriqi. Il Kosovaro non sta vivendo un periodo felice e lo ha dimostrato con un commento su Twitter, ammettendo che si sente morto mentalmente. Una uscita che può far “pena” ma allo stesso tempo mette in allarme il tecnico visto che il giocatore non può garantire fiducia fisicamente e soprattutto psicologicamente.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Stadio Flaminio | Onorato risponde a Lotito ” Chiacchiere da bar da 20 anni…”

Published

on

loitito flaminio

Lo Stadio Flaminio tiene banco ancora in casa Lazio con Lotito che ha risposto all’assessore Onorato e quest’ultimo che ribatte ancora.

Io il progetto ce l’ho chiaro, non ho mollato. Ho detto a Cragnotti che questo è l’ultimo tassello che manca a questa Lazio per essere grande. Il progetto è pronto” queste erano le parole di Claudio Lotito nella scorsa giornata.

Alessandro Onorato risponde a Lotito sullo Stadio Flaminio

.“Abbiamo visto Lotito a luglio e ad agosto. La Lazio ha chiesto la documentazione al dipartimento dello sport, che è titolare del bene. Abbiamo mandato tutto tre mesi fa, ma a oggi non abbiamo ricevuto alcun progetto. Il tema è semplice: il Flaminio è in pessimo stato da ormai 15 anni e vogliamo recuperarlo, potrebbe senza dubbio essere la nuova casa della Lazio ma per farlo si dovrebbe parlare meno e fare di più. Servono progetti su cui confrontarsi, se avessimo ricevuto uno studio di fattibilità avremmo seguito l’iter classico con la conferenza dei servizi e tutto quello che ne segue. La Roma a Pietralata sta portando avanti la sua idea concreta di stadio, per cui abbiamo un progetto e un complesso iter avviato con un investimento molto importante, sul Flaminio non abbiamo nulla. Se non arriverà nulla, nonostante le buone intenzioni, dovremo evitare gli errori fatti da chi ci ha preceduto e lo ha lasciato nello stato in cui oggi versa. Rispetto alle chiacchiere del passato, noi siamo pronti”.

Ma si può davvero fare lo stadio della Lazio al Flaminio? A questa risposta ci si arriva solo attraverso la presentazione di un progetto. Senza, sono chiacchiere da bar che a Roma vanno avanti da 20 anni, chiacchiere che ci fanno perdere attrattivi. Pensiamo al fallimento del progetto stadio della Roma: non ha colpito solo la società sportiva, ma la città tutta perché ha fatto perdere fiducia agli investitori”.

Leggi anche:   Stadio Flaminio | Onorato risponde a Lotito " Chiacchiere da bar da 20 anni..."
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Lazio niente ritiro all’estero: parla Lotito

Published

on

ritiro lazio 12 22 dicembre

Maurizio Sarri alla fine opterà per il ritiro in casa Formello. Non dovrebbe essere più scelta la destinazione della Turchia con il tecnico che non vuole distrazioni. A parlare del ritiro di dicembre è lo stesso Claudio Lotito che però vuole organizzare qualche amichevole estera per tenere alto il passo in Conference League:

È chiaro che Sarri non voglia più muoversi da qui, nemmeno per il ritiro. Mica ha torto. Vedremo di conciliare il tutto nella fase finale di dicembre con le amichevoli all’estero“.

Leggi anche:   Delio Rossi: "Sono legato ai giocatori che ho allenato nella Lazio"
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Intervista

Lazzari nel giorno del suo compleanno festeggia il rinnovo e la ripresa degli allenamenti

Published

on

rinnovo lazzari

Nel giorno del suo compleanno, Manuel Lazzari è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel

La Lazio

“Alla Lazio sto veramente bene. È il quarto anno che sono qui, sia io che la mia famiglia, ci troviamo benissimo. Speriamo di rimanere qui a lungo.

Formello e recupero

Oggi sarò a Formello per completare il recupero in vista della ripresa. Questa è una stagione un po’ anomala con il Mondiale in inverno. Abbiamo giocato ogni tre giorni per qualche mese e ciò ha portato via molto sia a livello mentale che fisico. La sosta in tal senso ha aiutato, ma la ripartenza di gennaio sarà comunque un grande punto di domanda. In questo mese di dicembre dovremo lavorare bene per ripartire nel migliore dei modi. Siamo carichi per riprendere da dove ci siamo fermati.

Il nuovo ruolo

Ho voluto imparare il ruolo da terzino anche considerando lo schema della nazionale che ora invece gioca con la difesa a tre (ride n.d.r.). Sono comunque felice di questa nuova posizione, voglio migliorare ancora.

Valorizzazione e Sarri

Quando un calciatore ricopre varie posizioni in campo si valorizza ancor di più. Personalmente, il ruolo di terzino può aiutarmi perché è leggermente meno dispendioso rispetto alla posizione da quinto di centrocampo. Mister Sarri devo solo ringraziarlo.

Rinnovo

Rinnovo? Di solito serve molto tempo per trovare un accordo, io invece ho risolto il tutto con soli due incontri. Questo è un motivo d’orgoglio per me, sono felice della Lazio e credo che il Club lo sia di me. Voglio ringraziare la Società per la fiducia dimostrata. Sono contento di essere qui e di poter lottare ancora con questa maglia.

Compagni genitori

Negli ultimi tempi io e tanti miei compagni siamo diventati genitori, è bello che i nostri figli siano nati in una città bella come Roma.

Milinkovic e Anderson

Con Milinkovic e Felipe Anderson ormai ci capiamo benissimo. Grazie a loro posso anche attaccare con maggiore libertà perché loro che mi coprono le spalle.

Mondiale

Sto seguendo il Mondiale, guardo soprattutto le partite dei miei compagni. È un torneo molto equilibrato, ma credo che il Brasile e la Francia abbiano qualcosa in più rispetto alle altre. C’è il rammarico dell’assenza dell’Italia, ma sono sicuro che si riuscirà a ripartire bene.

Leggi anche:   Shock in casa Juventus: un terremoto che scioglie tutto il CdA, Agnelli e Nedved

Milinkovic può calciare di destro e di sinistro, è un calciatore completo. Può giocare in qualsiasi posizione.

Luka Romero

Siamo fortunati di vedere ogni giorno in allenamento Romero. È ancora giovanissimo, ma tra qualche anno sarà un giocatore fortissimo. Deve continuare a lavorare ogni giorno e si toglierà sicuramente molte soddisfazioni. La Lazio ha in casa un ottimo talento.

Tifosi e compleanno

Ringrazio tutti i tifosi per gli auguri e gli dico che devono ancora un po’ di pazienza prima di ripartire. Quando torneremo in campo faremo di tutto per renderli felici. Ci vediamo allo stadio”.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza