Lazio-Inter 1-0 Un grande Sergente

La Lazio si trova a lottare per lo Scudetto, questo dice la sfida dell’Olimpico contro l’Inter. Una vittoria giusta ma sudata decida dal talento di Sergej Milinkovic Savic, giocatore ovunque, e Luis Alberto il mago che dirige l’orchestra.

La Lazio parte bene e proprio il Sergente prende la traversa a Padelli battuto. La Lazio chiude l’inter nella propria metà campo ma i neroazzurri si chiudono bene e ripartono in contropiede. Proprio su uno di questi la squadra di Conte passa, il centrocampo biancoceleste è sorpreso, Candreva va al tiro, Strakosha non è perfetto e Ashley Young trova un goal d’autore.

Leggi anche:   Lucas Leiva Operazione riuscita: le parole del brasiliano ai tifosi della Lazio

Il goal scuote la Lazio che spinge nel secondo tempo. Luis Alberto inventa, Ciro Immobile trova la profondità. Proprio il bomber biancoceleste trova il rigore su netta spinta di De Vrij. Dal dischetto va Immobile che non sbaglia. Il goal galvanizza la Lazio che continua a spingere. Inzaghi toglie Jony, male oggi, e Caicedo inserendo Lazzari e Correa. Marusic viene dirottato a sinistra.

Leggi anche:   Lucas Leiva: ipotesi operazione al ginocchio

La Lazio continua a spingere da una mischia in area arriva il secondo goal, Milinkovic con grande classe addomestica il pallone e trova il secondo palo. Conte prova a scuotere la squadra ma la Lazio gestisce il centrocampo. Nel finale però i neroazzurri creano due occasioni, sulla prima è bravo Strakosha in tuffo sulla seconda il portiere anticipa Lautaro in uscita. La Lazio vince e si porta seconda a solo 1 punto dalla Juve e 2 sopra all’Inter. Incredibile pensarci a settembre, ma adesso è realtà.

Leggi anche:   Cosa dire del campionato 1998-99… visto da Simone