Lazio-Chievo: la conferenza stampa di Inzaghi

Alla vigilia di Lazio-Chievo Verona, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa.

“Sappiamo che ci aspetta un calendario fitto di impegni. Abbiamo giocato mercoledì alle 19:00 e giocheremo domani alle 15:00 dopo due giorni e mezzo, dovremo farci trovare pronti perché abbiamo bisogno di vincere per migliorare la nostra classifica. Devo ancora verificare alcune cose, ieri ho visto solo i calciatori che non avevano giocato con l’udinese: dovremo verificare il recupero e le condizioni di Correa, calciatore che ieri si era mosso meglio in allenamento. Dopo le ultime valutazioni, deciderò la formazione per sfidare il Chievo. 

Non guardo più il calendario e le altre, in questo modo si perdono solo energie. Devo guardare solo la mia squadra provando ad allestire una partita importante contro una squadra che ci ha già messi in difficoltà. La cattiveria agonistica non deve mai mancare, l’abbiamo vista per 50 minuti nella gara con l’Udinese e, quando pensavamo fosse finita, abbiamo fatto registrare un calo. Siamo in ritardo in classifica e non possiamo fare calcoli e guardare le altre partite, manca anche una semifinale di Coppa Italia da giocare: sappiamo che dovremo svolgere al meglio le ultime prove della stagione. Marusic e Radu erano già in panchina contro l’Udinese, ieri si sono allenati bene, ma dovrò valutarli per capire se schierarli titolari o no. 

Dobbiamo approcciare bene alla gara di domani, sappiamo che sarà una partita scomoda. Il Chievo ci ha creato problemi nella sfida d’andata ed ha ottenuto punti contro squadre importanti. La formazione clivense disputerà la partita di domani al massimo delle sue possibilità. Lo scorso anno siamo arrivati ai quarti di finale di Europa League, bisogna arrivare nel migliore dei modi a questi turni: Napoli e Juventus non erano al top, mentre Ajax e Arsenal si sono presentate all’appuntamento con i giocatori chiave al massimo della forma. I ragazzi si stanno allenando bene nonostante la squadra abbia perso immeritatamente qualche punto. Il gruppo è maturo e conosce la posta in palio. Domani giocherà Badelj, c’è molta fiducia in lui: si è sempre espresso al massimo, è un calciatore importante che ha davanti a sé in calciatore fondamentale per noi come Leiva. Milan Badelj è comunque un calciatore ed un uomo importante per la Lazio. 

Dovremo essere concentrati, ho chiesto questo alla mia squadra: il Chievo ci affronterà con la mente libera, dovremo essere sul pezzo. Siamo migliorati rispetto alla gara d’andata, sono cresciute le nostre certezze e dovremo dimostrarlo domani alle 15:00. Il modulo domani sarà sempre lo stesso, Luis Alberto e Badelj giocheranno sicuramente, per il terzo posto dovrò valutare Cataldi, Parolo e Milinkovic. Immobile è tranquillo, mi dispiace che l’attenzione si sia focalizzata su di lui: il numero 17 biancoceleste ha fatto registrare tanti chilometri percorsi contro l’Udinese ed ha offerto un assist a Caicedo. Ha disputato una grande gara, ma tutti si aspettano gol da lui: oltre all’aspetto realizzativo, però, l’attaccante partenopeo andrebbe giudicato per le prove”.