Connect with us

News

Lazio-Atalanta,Sarri a fine gara: ” Le assenze del Atalanta?Anche noi avevamo assenti”.

Published

on

La Lazio non va oltre lo 0 a 0 contro un Atalanta falcidiata dagli assenti ma comunque ben messa in campo. Unico vero sussulto il palo di Zaccagni nel secondo tempo. Al termine del match mister Sarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport: 

“L’ Atalanta aveva delle grandi difficoltà, ma anche noi avevamo cinque giocatori fuori e due rientrati solo ieri. Penso che a livello tattico abbiamo fatto una buona partita. E’ mancato un pizzico di brillantezza, soprattutto nel secondo tempo. Penso che i 120 minuti di martedì abbiamo inciso in questo senso. Dal punto di vista offensivo abbiamo fatto una buona partita con facilità, palleggio e qualità. Nella zona di campo dove serviva un po’ di brillantezza fisica in più abbiamo pagato qualcosa. E’ vero che l’Atalanta era in difficoltà, ma i difensori li aveva tutti e per il tipo di partita che ha fatto gli hanno fatto molto comodo”.

ATTEGGIAMENTO TATTICO- “Secondo me oggi è mancato un pizzico di brillantezza come dicevo. Siamo anche noi in un momento di assenze e difficoltà. Nell’uno contro uno questo lo abbiamo pagato, un po’ per caratteristiche perché Felipe non è uno che attacca molto l’area, Zaccagni sta cominciando a farlo. Penso che se stiamo in campo nella maniera giusta la giornata di grazia la trovano tutti, perché sono giocatori forti ma che possono avere la serata di stanchezza. Felipe prima o poi ci farà una grande partita, Zaccagni sta facendo delle buone partite, il rientro di Pedro ci aiuterebbe molto in questo processo”.

INDICE DI “LAZIALITA'” – “Le società sono fatte di persone e questa è una società fatta di persone con le quali mi trovo bene. Tutte, dagli addetti a Formello, ai cuochi, magazzinieri, fisioterapisti. Mi sento a casa, mi sento a mio agio. Lotito? Dell’aspetto tattico si disinteressa, a me non ha chiesto mai nulla. Si interessa se funzionano bene le cose a Formello ma non gli ho mai sentito parlare di un giocatore”.

RINNOVO – “Nell’ultimo mese il presidente ha avuto diversi problemi da sbrigare che forse erano più importanti“.

Poi ha parlato anche su Dazn:

“L’aspetto positivo è che la squadra, da un mesetto a questa parte, sta cominciando a stare in campo veramente da squadra. Ha fatto anche una fase offensiva da squadra, siamo arrivati nei pressi dell’area avversaria con facilità e frequenza. Ci sono mancati gli ultimi 20 metri, ma c’è da considerare che venivamo da una gara terminata ai supplementari. Abbiamo spremuto gli stessi calciatori soprattutto a centrocampo. Un po’ l’abbiamo pagato in termini di brillantezza. All’avversario mancavano tanti giocatori ma aveva comunque la linea difensiva titolare. Stasera abbiamo fatto fatica a saltare l’avversario nell’uno contro uno. La squadra sta facendo partite serie, difende con energie diverse, riesce ad avere una supremazia territoriale mancata. Se l’atteggiamento continua a essere questo, siamo destinati a far bene”.

Leggi anche:   Tre punti che profumano d'europa: le pagelle di Lazio Sampdoria
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Il Corriere elogia la Roma insultando la morte di Paparelli

Published

on

Un articolo è apparso oggi sul noto sito de Il Corriere dello Sport con la firma del giornalista Giancarlo Dotto. Un articolo dove parlano di come la Roma di Mourinho abbia riportato l’entusiasmo nella Capitale dopo moltissimi anni.

Ma c’è qualcosa di orrendo in queste righe scritte da questo pseudo giornalista dove viene infangata la morte di Vincenzo Paparelli o almeno dal nostro punto di vista. Leggendo quella frase ci si è gelato il sangue anche se siamo coscienti che il mondo del giornalismo italiano ormai è alla frutta, con tesserini regalati a persone che non hanno un briciolo di umanità o imparzialità.

La frase incriminata

“Friedkin & Mou associati hanno riportato la religione del tifo a Roma come non accadeva dagli anni 60. Molto prima che un razzo, da curva a curva, sfondasse la faccia dello sventurato Paparelli. Allo stesso tempo, questo ritorno al passato, questa restaurazione dell’inconfondibile e voluttuoso amore da stadio si combina con visioni e strategie lungimiranti, per quanto gettate nel futuro.” ( Articolo Completo )

Una frase talmente brutta e piena di insignificanza a livello mediatico se non a livello di “Goliardia giallorossa” ( perchè solo questa può essere ) che ha scatenato l’ira di Gabriele Paparelli tramite i social spiegando come si poteva sostituire quel paragrafo con un semplice ” dopo la morte del povero Paparelli senza usare la parola Sfondato.

La redazione di Since1900 si unisce alla rabbia di Gabriele e che possa un giorno sparire questo tipo di giornalismo BECERO!

Leggi anche:   Tare al Psg? Schira lancia la bomba di mercato
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Lazio Sampdoria 2-0| cronaca e tabellino del match

Published

on

La Lazio porta a casa tre punti preziosissimi in ottica quinto posto scavalcando la Roma, la quale giocherà lunedì al Franchi contro la Fiorentina.

PRIMO TEMPO

Al 4’ Luis Alberto ci prova direttamente da corner, Audero risponde bene.

Al 12’ ancora Luis Albero! lo spagnolo tenta la conclusione dal limite ma Audero è bravo a distendersi e bloccare il tiro.

Al 20’ Caputo, al termine di un ottimo contropiede degli ospiti, serve Thorsby sulla corsa ma il norvegese spara alto da ottima posizione.

Al 22’ Rincon, sul cross dalla destra di Candreva, costringe Strakosha all’intervento sulla sua conclusione ravvicinata.

Al 23’ Anderson accelera , entra in area, doppio passo e conclusione deviata che si spegne di poco a lato.

Al 26’ Luis Alberto ci riprova dal limite ma il suo tiro a giro sta volta manca la porta di un soffio.

Al 37’ ancora Luis Alberto dal limite spara di poco alto con il destro.

Al 41’ Patric firma la rete dell’1-0. Luis Alberto calcia una punizione dal limite destro dell’arra di rigore e il difensore spagnolo in area è il più lesto di tutti depositando in rete la sfera con un bel colpo di testa.

SECONDO TEMPO

Al 51’ Zaccagni lascia partire un bel tiro a giro sul secondo tempo ma Audero respinge ancora una volta bene in tuffo.

Al 59’ Luis Alberto sigla il gol del 2-0. Lazzari serve in area lo spagnolo che dribbla Audero con un bellissimo tocco di suola e deposita il pallone in rete.

Al 63’ Immobile è imbeccato in area da Anderson ma la sua conclusione da ottima posizione è imprecisa.

Al 69’ ancora Immobile servito sulla corsa calcia di prima ma Audero ci mette una pezza e respinge.

Al 88’ Basic prova dal limite. Il suo tiro diretto in rete è respinto dall’estremo difensore doriano.

Al 90’ Quagliarella viene servito tutto solo in area da Bereszynski ma il suo tiro centra il palo.

IL TABELLINO DEL MATCH

LAZIO-SAMPDORIA 2-0

Marcatori: 41′ Patric (L), 59′ Luis Alberto (L)

LAZIO (4-3-3) – Strakosha; Lazzari (77′ Hysaj), Patric, Acerbi, Marusic; Sergej, Cataldi (65′ Lucas Leiva), Luis Alberto(76′ Basic); Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni (82′ Luka Romero). 

Leggi anche:   Tre punti che profumano d'europa: le pagelle di Lazio Sampdoria

A disp.: Reina, Adamonis, Radu, Kamenovic, Akpa-Akpro, Basic, Cabral. 

All.: Maurizio Sarri 

SAMPDORIA (4-1-4-1) – Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Vieira (86′ Trimboli); Candreva, Rincon, Thorsby (77′ Akildsen), Sabiri (69′ Damsgaard); Caputo (69′ Quagliarella).

A disp.: Falcone, Ravaglia, Yoshida, Magnani, Conti, Murru, Ekdal, Trimboli, Supryaga. 

All.: Marco Giampaolo 

NOTE – Ammoniti: 79′ Vieira (S), 81′ Hysaj (L)

Recupero: 1’pt, 4’st 

Arbitro: Massa (sez. Imperia).

Assistenti: Bottegoni – Vono

IV uomo: Paterna

V.A.R.: Abisso

A.V.A.R.: Costanzo

Serie A TIM | 36 ª giornata

Sabato 7 maggio 2022, ore 20:45

Stadio Olimpico, Roma

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Lazio-Sampdoria: la conferenza stampa di Maurizio Sarri : ” Sensazione di crescita sotto tutti i livelli “

Published

on

Al termine di Lazio-Sampdoria, Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa

“Romero per l’età che ha lascia intravedere un potenziale importante, ha una mentalità che mi lascia ben sperare. Non ho bisogno degli scampoli di partita per giudicarlo, lo vedo tutti i giorni in allenamento. Sono felice per Luis Alberto, che ha realizzato un gol di rara bellezza.

La partita di questa sera è stata simile a quella contro lo Spezia, concedendo poco: a differenza di sabato scorso, non abbiamo commesso gravi errori. La squadra ha giocato con qualità, facendo una partita seria. Pedro? Avrò un controllo lunedì, speriamo di riaverlo in gruppo. Spero di averlo a disposizione, vedremo lunedì.

La sensazione è che la squadra stia crescendo sotto tutti i livelli. Ringrazio il pubblico, trascinando i tifosi ed avere un Olimpico così pieno ogni partita sarebbe un vantaggio importante. Le partite europee non sono una difficoltà per noi, chi gioca il giovedì perde più spesso la domenica, nonostante si parli di squadre di livello. Servirebbe quindi andare in Champions e giocare di martedì (ride, ndr).

Lazzari sta crescendo tantissimo, è in un percorso positivo per quanto riguarda la tattica di reparto ed inviduale. Inoltre, in questo percorso non sta perdendo le proprie qualità offensive”.

Leggi anche:   Tare al Psg? Schira lancia la bomba di mercato
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design