L’agente di Konko si difende :” Konko non s’è mai tirato indietro “

Lazio - Legia VarsaviaAbdoulay Konko pronto al rientro, ma non stasera. Fermo dallo stiramento di primo grado al retto femorale rimediato il 25 settembre, l’ex terzino del Siviglia ieri si è allenato con il resto dei compagni ed è stato convocato, ma non verrà rischiato dal primo minuto. Vittima di una lesione guaribile in 3 settimane, il cursore destro biancoceleste è rimasto ai box per 45 giorni. Chievo Verona, stracittadina e Legia Varsavia le uniche volte in cui ha calcato il rettangolo verde di gioco.Potrebbe farcela per la sfida del Tardini in programma domenica alle 15, ma in casa laziale il condizionale rimane più che un obbligo. Cavanda, suo sostituto naturale sull’out di destra, ha alternato prove soddisfacenti ad altre scadenti e ad oggi è il giocatore più utilizzato da Petkovic. Appare necessario, giunti a questo punto, far chiarezza sulla situazione che si è venuta a creare attorno a Konko, calciatore di assoluto valore e importante nell’economia del gioco delle Aquile. Quale il suo futuro a breve e lungo periodo? Gianluca Cherubini de Il Tempo ha intervistato l’agente del ragazzo, Daniele Conte, fratello dell’Antonio bianconero.

Che momento sta attraversando Konko? È molto arrabbiato, ha voglia di rientrare in campo per dare una mano alla squadra. Quando non gioca soffre molto, si annoia e non vede l’ora di tornare. La sua è una rabbia positiva”.

Cosa è successo in questa stagione. Perché il ragazzo è out da 5 settimane per una lesione di primo grado? “C’è stato un errore di valutazione da parte di tutti, giocatore compreso. Ha voluto accelerare i tempi di recupero e una semplice lesione al retto femorale si è trasformata in una lesione trasversale. C’è stata una ricaduta importante, ma con società, staff tecnico e medico siamo in piena sintonia. Adesso verrà inserito in campo gradualmente per evitare ulteriori sorprese e stare più tranquilli”.

I tifosi hanno perso un po’ la pazienza, vorrebbero vederlo di più in campo, lo chiamano Konkomodo per i suoi rientri ritardati. “Lui non si è mai tirato indietro. È assurdo dire o pensare che Konko non sia un cuor di leone, ha sempre dato il 100% per questa maglia e vuole continuare a farlo. Il ragazzo è sereno e pensa solo al rientro, ma ripeto: per stare più tranquilli tornerà solo quando sarà al 100%”.

Il futuro è alla Lazio? “Sogna di rimanere a lungo e di vincere con la Lazio, ha un contratto che intendiamo rispettare. Gioca in una grande squadra e si trova benissimo a Roma”.

LALAZIOSIAMONOI