Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

La Nord ancora contro Lotito: “Situazione insostenibile. Colpevoli tutti!”

Vi proponiamo il comunicato della Curva Nord trasmesso durante la trasmissione “I Laziali Sono Qua” poco più di un’ora prima della contestazione che andrà in scena a Formello alle ore 12. Parole dure contro tutto e tutti come si può evincere dal dettato pronunciato sulle frequenze della famosa radio laziale. I ragazzi della curva, infatti, non hanno risparmiato nessuno, incolpando non solo Lotito, ma anche i giocatori della bruttissima situazione in cui si trova ora la Lazio. Unica vittima Stefano Pioli. Ecco il comunicato integrale:

“La situazione insostenibile che stiamo vivendo ha dei responsabili ben precisi, mentre le conseguenze le subiscono, da sempre, i tifosi”. “Prima di tutto la società, figlia di un presidente che si permette di insultare non gli ultras, ma tutto il popolo Laziale e che, regolarmente, disattende il promesso salto di qualità. Dopo undici anni possiamo affermare, con assoluta certezza, che dietro questo comportamento c’è un presidente in malafede che merita di restare solo. Al secondo posto la squadra colpevole, oltre che di scarso impegno, di non essersi mai schierata al fianco di una tifoseria colpita da una repressione senza precedenti. Tifoseria che, durante tutta la scorsa stagione, le era stata vicino dentro e fuori lo stadio. Inoltre abbiamo dovuto ascoltare, dopo sei mesi di silenzio e indifferenza, un nostro giocatore lamentarsi della scarsa affluenza di pubblico (il riferimento è a Marchetti, ndr), come se vivesse su un altro pianeta, mentre il capitano della Juventus, Gigi Buffon, manifestava solidarietà e vicinanza ai tifosi della Lazio per la situazione che stanno vivendo. Per quanto riguarda il Mister ci dispiace vederlo protagonista di un film, purtroppo, già visto. Ennesima vittima sacrificale usata per nascondere le nefandezze altrui. Dignità e Amore non vanno mai calpestate, insultate e ingannate. Dal canto nostro continueremo a tifare, soltanto in trasferta, per la nostra gente e per la nostra maglia, consapevoli, comunque, che chi la indossa non merita l’affetto di questo meraviglioso popolo.
Ultras Lazio Curva Nord”.