La Lazio riaggancia l’Atalanta

All’Olimpico di Roma la Lazio affronta lo già retrocesso Brescia. Gli uomini di Inzaghi centrata la qualificazione in Champions, vogliono il secondo posto. La partita finisce 2-0.

Prima occasione per Jony che ricevuta palla da Lazzari tira di prima intenzione, ma il pallone si alza e va sul fondo.

Il gioco lo fanno i biancocelesti con fraseggi pronti a smarcare Correa e Immobile; i bresciani cercano di colpire su palle inattive e in contropiede. I lombardi rispondono prima con Tonali che su punizione impensierisce Strakosha e poi su corner vi è un nuovo pericolo per l’albanese, Torregrossa incorna ma non inquadra la porta.

Immobile si vede al tredecisimo minuto con un tiro da fuori area, ma è il Tucu Correa che insacca qualche minuto dopo. Triangolazione in aria di rigore e l’argentino non deve fare altro che mirare la porta.

Leggi anche:   Il Napoli vince su una Lazio "Da Mare". Nota positiva per Ciro Immobile

È quindi la volta di Luis Alberto con un tiro teso ad impegnare Andrenacci; il Brescia tenta di raggiungere il pareggio con Zmral, ma senza fortuna.

I lombardi ripiegano bene e la Lazio ha difficoltà a trovare il raddoppio. Immobile ci prova in aria di rigore ma Andrenacci devia in corner. Il primo tempo termina 1-0.

Le due squadre cominciano la seconda frazione di gara con gli stessi uomini. Al 48esimo Immobile guadagna una punizione sulla quale Luis Alberto pennella una traiettoria che premia Acerbi, il colpo di testa finisce tra le braccia di Andrenacci. Secondo intervento dell’estremo difensore che nega il gol anche a Milinkovic-Savic.

La partita comincia ad essere giocata soprattutto a centrocampo. Sinone Inzaghi cambia le carte, fuori Lazzari dentro Lukaku, ma le occasioni ce l’ha il Brescia con Torregrossa che di testa non trova il gol.

Leggi anche:   Sinisa Mihajlovic contro questa stagione: " Questo non è calcio"

Grande opportunità per Immobile che su passaggio di Marusic trova solo l’esterno della rete.

A 10 minuti dalla fine Luis Alberto ha una doppia chance ma in entrambi i casi è attento il portiere para.

Non puó nulla Andrenacci su Immobile che su assist di Correa trova il 35esimo gol stagionale superando Lewandowski per la Scarpa d’Oro e ad una sola lunghezza dal record di Higuain.

Adekanye entrato nei minuti finali arriva sotto porta e cerca il gol; Andrenacci deviando fa capitolare la palla su Luis Alberto che la spedisce sulla traversa. Nei minuti finali, c’è anche un’altra chance per Immobile ma il tiro si infrange sul palo.

Simone Inzaghi riaggancia l’Atalanta e è a -1 dal secondo posto.