Connect with us
test2

Pagelle

Lazio Brescia: le pagelle

Felice Sorrentino

Published

on

La Lazio liquida il Brescia per 2 a 1 e riesce in parte nell’obiettivo di far segnare piu’ di due gol a Immobile,facendo segnare all’attaccante laziale il 35esimo gol superando nella scarpa d’ora Lewandovski e rimanendo a -1 dal recordi di Higuain.

La partita è scivolata come un’allenamento precampionato con il Brescia ormai senza piu’ stimoli e la Lazio,una volta segnato il gol del vantaggio con Correa,gestendo la partita senza rischi.

Come detto Immobile riesce a segnare un gol ma Andrenacci gli nega almeno due volte il 36esimo gol che valeva il record di gol in una stagione di Higuain.

In classifica la Lazio aggancia l’Atalanta al terzo posto e a -1 dall’Inter seconda;sarà decisiva l’ultima giornata con lo scontro diretto Atalanta Inter e la Lazio che andrà al San Paolo per incontrare il Napoli senza piu’ obiettivi.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

STRAKOSHA SV: mai messo in difficoltà

PATRIC 6: normale amministrazione

LUIS FELIPE 6-: anche oggi nel primo tempo una mezza papera quando prova un tacco nella sua area di rigore;sto ragazzo a me non mi da sicurezza.

ACERBI 6: anche per lui normale partita di controllo

PAROLO 6: tiene bene la posizione anche se i suoi passaggi sono solo arretrati.

MILINKOVIC 6,5: prova a segnare ma il portiere del Brescia gli nega la gioia del gol.

LUIS ALBERTO 6,5: nei primi 30 minuti si era addormentato,poi si sveglia e delizia,sfiora il gol nel secondo tempo in piu’ di un’occasione.

LAZZARI 6,5: un fulmine quando parte sulla sua fascia,la pecca pero della precisione dei cross rimane.

JONY 5,5: un paio di spunti poi si spegne,conferma anche oggi che la Lazio è troppo per lui

CORREA 7,5: il tucu è ritornato in forma,anche oggi un gol e un’assist per il gol di Immobile.

IMMOBILE 7: la prestazione in se non era da 7,ma segna il 35esimo gol e a questo fenomeno dell’area di rigore non posso che premiarlo.

LUKAKU 6: i 45 minuti li regge e si vede,va al doppio di Sabelli.

MARUSIC 5: è entrato ma nessuno se ne è accorto.

BASTOS SV

ADEKANYE SV

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

News

Asfaltato il diavolo,la Lazio crede ancora nella Champions: le pagelle di Lazio Milan

Felice Sorrentino

Published

on

Una Lazio completamente diversa da quella di Napoli di pochi giorni fa asfalta il Milan all’Olimpico, e rimane in corsa per un posto per la prossima Champions League.

Una partita che la Lazio ha ampiamente meritato di portare a casa con un atteggiamento totalmente diverso di quello di Napoli.

Oggi è stata una prestazione di tutta la squadra di sostanza e qualità dove i ragazzi hanno dimostrato di essere superiori ad una squadra che sembra aver finito il fluido del dopo pandemia.

Grande partita di Correa, autore di una grande doppietta, ma grande prestazione anche di Leiva, che stasera ha dimostrato il giocatore di livello che è.

Adesso siamo in bagarre, dobbiamo crederci perché possiamo arrivarci per il secondo anno consecutivo in Champions.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 6: oggi si fa trovare pronto sui pochi tiri nello specchio della porta.

RADU 6,5: tiene benissimo la posizione e chiude su ogni occasione capiti dalla sua parte.

ACERBI 6,5: Mandzukic non prende un pallone, idem Leao. Perché? Perché il nostro leone non fa arrivare un pallone verso di loro.

MARUSIC 6,5: annulla Rebic, anzi certe volte lo umilia soprattutto sui recuperi in velocità.

LEIVA 7: un giocatore totalmente diverso da quello di giovedì. Oggi è stato una diga invalicabile.

LUIS ALBERTO 6,5: si nota che non é al 100% , ma riesce con la sua grande classe a nascondere i suoi problemi fisici.

MILINKOVIC 7: oggi ha portato a scuola i vari Kessie, Bennacer e Tonali. Un giocatore che quest’anno è diventato veramente uno dei migliori centrocampisti di serie a.

LAZZARI 6,5: quando lo lanci e non deve saltare giocatori e inarrestabile. Gli viene annullato un gol per un fuorigioco millimetrico. Certo, se ti aspetti cross perfetti e che salti con dribbling tecnici il suo avversario, questo giocatore non è adatto.

LULIC 6,5: oggi è uscita la professionalità di questo giocatore. Oggi è andato oltre tutto, oltre la condizione fisica e oltre le critiche.

CORREA 8: oggi doppietta, è sembra strano che l’ha segnata l’argentino visto il suo rapporto non idilliaco con il gol. Ha sempre le sue pause, ma stasera nei periodi lucidi ha letteralmente ribaltato la difesa rossonera.

IMMOBILE 7: sfortunatissimo sul palo dopo un grande pallonetto ma colpisce ancora e segna il terzo gol della partita. Ed è il quarto gol consecutivo.

FARES 6: mi aspettavo di piu da lui quando è entrato al posto di Lulic.

PEREIRA SV

AKPA SV

MURIQI SV

Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Una sconfitta umiliante: le pagelle di Napoli Lazio.

Felice Sorrentino

Published

on

Una sconfitta umiliante che travolge la Lazio e noi tifosi davanti alla tv, e che chiude quasi definitivamente i giochi per la qualificazione alla prossima Champions League.

Partita inizialmente indirizzata da un arbitro scarso che, concede un rigore molto generoso per non andare a vedere un rigore netto e un rosso su Lazzari di Hysaj. Dopo però prende 5 gol e, tolta una piccola svegliata negli ultimi 20 minuti, la prestazione rimane vergognosa.

Una partita che ha evidenziato che ormai tanti giocatori dovrebbero essere fuori dal progetto Lazio: dai Leiva ai Lulic, dai Fares ai Correa, dai Reina ai Muriqi.

E fatemelo dire: basta con questi baci e abbracci alla fine di una partita che hai perso per 5 a 2.

Appuntamento Lunedi quando affronteremo il Milan in casa.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 4: stasera un citofono, una statua in porta.

MARUSIC 5,5: e il “migliore” del reparto difensivo ma e comunque insufficiente.

ACERBI 5: in confusione soprattutto quando corre in avanti e lascia il centro della difesa libero. Perde una palla sanguinosa che permette al Napoli di segnare il quinto gol.

RADU 4,5: in difficoltà paurosa stasera; ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare.

LEIVA 4: un giocatore sulla via del tramonto già da un anno che non era neanche al meglio ma viene messo sempre in campo. Una prestazione pessima.

MILINKOVIC 6,5: segna un grande gol su punizione ed è uno dei pochi che non ha mai mollato.

LUIS ALBERTO 5: un’altro giocatore che deve sempre giocare anche quando non è in condizioni. Prima o poi ci spiegheranno perché qualche giocatore in panchina non possa giocare.

FARES 5: lui doveva essere l’acquisto giusto per la fascia sinistra. Già questo dovrebbe farci ridere a crepapelle, poi scopri che abbiamo pagato 10 milioni e forse non ridiamo piu’.

LAZZARI 5: sto giocatore corre, corre, corre, corre, ma è un giocatore di calcio e non un maratoneta. Non punta mai un giocatore e quando arriva in zona cross li sbaglia tutti.

CORREA 5: lo ammetto, questo giocatore mi irrita il sistema nervoso. Prende un palo poi non si trova piu’, irritante nella sua flemmatica noia calcistica, sembra che dorme. Un giocatore che dovrebbe essere venduto per trovare un giocatore piu forte.

IMMOBILE 6: segna il gol del 4 a 1 e lotta ma non crea tantissime occasioni.

CATALDI 6: e altamente piu’ mobile di Leiva e ci vuole poco.

LULIC 5: stesso discorso fatto per Leiva. Sempre nel cuore ma ciao.

PEREIRA 6,5: la solita voglia che mette sto ragazzo quando subentra e da prendere ad esempio di qualcuno. Un assist per lui per Immobile.

MURIQI SV

AKPA SV

Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Tre punti fondamentali: le pagelle di Udinese Lazio

Felice Sorrentino

Published

on

La Lazio espugna Udine con una partita tirata e a tratti, sopratutto nel secondo tempo, molto sudata.

Non è stata una grande Lazio bisogna dirlo, soprattutto nel secondo tempo dove la squadra ha pagato anche la partita di champions contro il Bayern.

Nel primo tempo la Lazio ha tenuto bene il campo andando al riposo in vantaggio grazie al bel gol di Marusic; nel secondo tempo la Lazio è parsa piu’ contratta e ha subito in piu’ di un’occasione le azioni dell’Udinese.

Male alcuni giocatori apparsi ormai al tramonto di carriera come Leiva e malissimo tutti i subentrati, che invece di entrare con la bava alla bocca sono entrati male e irritanti. Io personalmente li terrei un altro mese in panchina a scaldarla.

Comunque vittoria fondamentale per rincorrere il quarto posto, sopratutto vedendo la sconfitta della Juve e la partita di stasera tra Roma e Napoli.

Adesso pausa delle nazionali, ci ritroveremo tra due settimane quando affronteremo lo Spezia all’Olimpico.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 6,5: quando viene chiamato in causa risponde presente, salvando la Lazio un paio di volte.

RADU 6,5: raggiunge Favalli come recordman di presenze nella storia della Lazio. La sua prestazione invece è attenta e solida.

ACERBI 6: la sufficienza se la prende ma non sembra il giocatore solido di qualche mese fa.

PATRIC 5,5: con lui non si può mai stare sereni: gli appoggi sono rugbisti tutti all’indietro. Si perde Nestorovski su un cross e per poco non segna.

LEIVA 5(di stima): dispiace perché ha dato tanto, ma Lucas sembra davvero un ex giocatore, o quanto meno non adatto a campionati top. Lento, sempre secondo sul pallone e sempre in affanno.

MILINKOVIC 6,5: la prestazione è sempre positiva per il sergente ma deve finirla con le giocatine leziose nelle fasi finali delle partite, che spesso portano a ripartenze degli avversari.

LUIS ALBERTO 6,5: da quando si è operato di appendicite ha perso brillantezza, è lampante. Ma la sua classe è sempre fondamentale, anche oggi grande velo per il gol di Marusic. I calci d’ angolo però sono sempre sbagliati.

MARUSIC 7: da quando ha risolto i suoi problemi fisici il buon Adam è sempre tra i migliori, sia come ala sia come difensore centrale. Oggi grande gol che regala la vittoria.

LAZZARI 5: mai in partita oggi, sicuramente la rottura del mignolo non lo aiuta nei movimenti ma oggi è davvero apparso fuori partita.

MURIQI 5: altra prestazione sciapa, senza acuti, e per un giocatore pagato 20 milioni è veramente molto male.

IMMOBILE 6: non è ancora il Ciro che conosciamo ma sembra in leggera crescita. Oggi buoni movimenti e anche un palo esterno.

ESCALANTE 5: premetto che tutti i subentrati mi hanno irritato per il loro atteggiamento irritante e senza palle. L’argentino non da niente di piu’ della bonanima di Leiva.

AKPA AKPRO 5,5: lui è forse l’unico che ci mette almeno la voglia anche se la prestazione non è comunque all’altezza.

PEREIRA 5: si è visto piu’ litigare con Pereyra che per il suo apporto alla squadra.

CORREA 4: questo giocatore sta raggiungendo in me livelli di irritazione a livelli spaziali. Veramente senza voglia, e giocatori cosi meriterebbero mesi di panchina.

MUSACCHIO 4: 5 minuti in campo ma stava procurando un rigore.

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: