Connect with us

News

Inzaghi alla Juventus: quando il giornalismo destabilizza l’ambiente

Published

on

Ennesimo articolo per destabilizzare l’ambiante: Caressa accende gli animi.

Inzaghi andrà alla Juventus, queste sono le parole che ha rilasciato Caressa:

«Con la Lazio è difficilissimo giocare perché è una squadra molto fisica. Poi se non c’è la traversa di Higuain e il rigore di Dybala la partita la Juventusnon l’avrebbe persa. Inzaghi?  Lotito farà di tutto per tenerlo, ma secondo me l’anno prossimo l’allenatore della Juventus sarà lui. Allegri finito quest’anno potrà dire concluso il suo ciclo in bianconero. Simone mi sembra il profilo perfetto, è uno che si sa comportare, sa parlare e non chiede grandi calciatori alla società, ma lavora bene con il materiale che ha a disposizione. Sicuramente tra gli allenatori di cui si parla in questo momento è quello che si avvicina di più al profilo che serve alla Juventus».

Il tifoso laziale oramai è stanco di questi giornalisti che lanciano le bombe di mercato e che molto spesso destabilizzano l’ambiente. La gestione della Lazio sappiamo già come funziona ma in quest’articolo vogliamo dimenticare la nostra dirigenza e le varie mosse societarie. Da anni davano per certo la partenza di Keita alla Juventus). Parte della crepa è partita anche dal giocatore e dal procuratore ma all’alba di ciò c’è sempre lo zampino di quel giornalista che vuole lanciare la bomba per avere dei profitti economici dai “follower”. Un altro caso era quello di de Vrij e Milinkovic che anche loro, secondo le maggiori testate, cercavano casa a Torino, per non parlare di Candreva che aveva addirittura acquistato un immobile nei pressi dello Juventus Stadium.

Preparatevi che i prossimi a vestire in bianconero saranno i vari Strakosha, Immobile, Luis Alberto, Felipe Anderson e tutti coloro che stanno onorando la maglia biancoceleste. Perchè oramai la Lazio è vista solamente come un nucleo di persone che vogliono giocare bene solamente per andare a Torino!

Non vogliamo mettere le mani avanti ma ogni volta che la strada sembra prendere la direzione giusta per raggiungere gli obiettivi prefissati, i giornalisti cercano di spalare merda su chi si impegna in classe, favorendo i cocchi della maestra.

Perchè il calcio italiano non è solamente Juventus, Milan Inter e Roma. Parlano i fatti con un Napoli che viaggia a pieni punti in campionato, l’Atalanta che sta affrontando al meglio l’Europa League, un Milan che negli ultimi anni viene inserita nella lotta scudetto quando le statistiche la accostano alle squadre di seconda\terza fascia. Ma sappiamo tutti che chi si “autoelogia” o ci parla di “scudetto” ad Agosto per poi perdersi ad Ottobre avrà meno risultati contro chi lavora sodo nel silenzio più assoluto e con i piedi per terra!



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica