Furto all’Olimpico. Diaconale si sfoga sui social

Furto all’Olimpico. Arturo Diaconale dice la sua anche sul suo profilo social

Il furto dell’Olimpico diventa un caso. Arturo Diaconale è su tutte le furie e tramite il suo profilo social scrive:

LA LAZIO E IL CARDINAL BELLARMINO

Un errore con la Roma, un errore con la Fiorentina, un errore con la Sampdoria, un doppio errore con il Torino.
Quando gli errori diventano una catena continua scatta il diritto al sospetto. Che non è piagnisteo, complottismo o alibi per le proprie carenze ma la legittima richiesta di un campionato regolare, trasparente, corretto e non lo strumento per colpire chi non fa parte del coro.
Parlo di Lazio? Certo. E la butto in politica calcistica? Certo. Perché ho troppa esperienza per non dare ragione al Cardinal Bellarmino quando diceva che a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

 

Oltre a queste parole che non lasciano nessun dubbio, la sua immagine di copertina viene sostituita con il fallo netto di mano incriminato.

La Lazio ormai è tutta compatta, tifosi e società con un unico scopo! Far cessare queste penalizzazioni che ormai non sono delle sfumature involontarie ma delle dichiarazioni di guerra Var dopo Var!