Connect with us

Intervista

De Canio: “Lazio, si sono spenti gli entusiasmi dopo la Champions”

Published

on

Una partita difficile per la Lazio, visto che affrontare il Verona di queste ultime giornate, con la condizione attuale dei romani, è davvero dura. Ma Luigi De Canio, attualmente senza squadra, dopo aver analizzato la lotta scudetto tra Juventus e Napoli ha voluto parlare della situazione biancoceleste, queste le parole rilasciate in esclusiva a Radiosei: “Quella di sabato è sarà una gara Scudetto, ma solo se a vincere sarà il Napoli. Nel caso contrario, visti i tanti punti ancora a disposizione, il duello resterà invece aperto in un campionato bello ed equilibrato. Speriamo sia una bella partita, ma l’assenza dei tifosi napoletani deve far riflettere sul modo di fare calcio in Italia. Da uomo di sport devo dire che ognuno ha le sue responsabilità. Dalle istituzioni che non rinnovano gli stadi ai tifosi che potrebbero vivere il calcio in modo diverso. Il discorso va però esteso anche alle società che hanno il compito di fare le cose in modo ordinato e agli sportivi che devono dare il buon esempio. Una vittoria del titolo da parte del Napoli renderebbe comunque merito all’operato di una società che partecipa costantemente alle coppe europee, nonostante non abbia il fatturato di altre squadre. Sarebbe un momento di crescita che dovrebbe avere tuttavia uno sviluppo continuo.”

Sulla Lazio ha dichiarato: “Ritengo che i biancocelesti stiano facendo il proprio campionato dopo un’annata vissuta in modo speciale. Fallendo la Champions, si sono spenti gli entusiasmi condizionando il percorso successivo. Infortuni e rendimenti altalenanti hanno poi inciso, ma credo che la squadra sia in linea con le proprie possibilità come espressione del gioco. Il potenziale tecnico è stato mantenuto in vista di uno sviluppo futuro. La differenza sta poi nella concorrenza maggiore rispetto alla passata stagione. Il centrocampo è fondamentale per la costruzione del gioco. Con i giocatori muscolari non si avrà mai una qualità di gioco costante, ma si giocherà soltanto di rimessa senza dimostrare di avere una propria identità. L’Inter ne è l’esempio lampante.In Europa League ci sono più stimoli, ho grande fiducia che la Lazio faccia un cammino importante”

Leggi anche:   Stefan Radu: il comunicato ufficiale sulla lesione
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement