Connect with us

Pagelle

Club Brugge Lazio: le pagelle

Published

on

Chiamare impresa pareggiare a Brugge sembrerebbe una bestemmia vedendo i nomi delle squadre, ma vedendo i solo 12 giocatori della prima squadra disponibili è scontato chiamare impresa un pareggio in queste condizioni in Champions.

Una squadra di leoni, che seppur nelle grandi difficoltà hanno dato tutto quello che avevano e hanno ottenuto un grande pareggio contro i belgi.

Potevamo perderla ma anche vincerla vedendo la grande occasione nel finale di Milinkovic ma accontentiamoci del punto e andiamo avanti, anche se la situazione covid nella Lazio non è facile.

Nel girone Lazio e Brugge prime con 4 punti, 3 punti per il Dortmund, 0 per lo Zenit. Mercoledi andremo in Russia per sfidare lo Zenit sicuramente in grande emergenza come stasera.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 7: salva almeno due volte la Lazio e quelli che in questi anni chiedevano un secondo all’altezza avevano ragione.

PATRIC 4: mai in partita: prima prova a far segnare gli avversari con un passaggio in area di rigore, poi siccome non ci è riuscito butta giu in area di rigore un avversario regalando un rigore. Inzaghi nell’intervallo lo cambia per disperazione.

HOEDT 6,5: troppi interventi in scivolata e ancora troppa irruenza, ma la prestazione buona la porta a casa.

ACERBI 6,5: il solito leone biancoceleste, anche in terra belga la sua prestazione di alto livello.

PAROLO 6,5: 35 anni, mediano davanti la difesa, terzo centrale di difesa, centrale nella difesa a 4. Un applauso e basta per Marco.

AKPA AKPRO 7: è una grande scoperta questo ragazzo, nessuno avrebbe scommesso 1 centesimo su di lui. E invece lotta, corre e si propone con buona qualità in avanti.

MILINKOVIC 7: oggi il leader della squadra era lui, e la sua prova è stata all’altezza di un leader. Addormenta il gioco quando deve e verticalizza quando è il momento. Peccato per l’occasione finale, ma se avesse segnato sarebbe scattata la standing ovation.

MARUSIC 6,5: oggi bene anche lui, poco in avanti ma bene in fase di copertura e in difesa.

FARES 5,5: doveva rifiatare ma mezza squadra non è disponibile è deve giocare per forza.

CORREA 6,5: il 6 e mezzo solo per il bel gol, per il resto il suo atteggiamento dimesso a me da un fastidio enorme, gli altri corrono dietro agli avversari boccheggiando, lui si ferma. SVEGLIA !!!

CAICEDO 5: oggi il panterone non bene, brutta prestazione.

PEREIRA 6: anche lui è lontano dalla migliore condizione, fa quello che può anche se nell’occasione da gol doveva fare molto di piu’.

MURIQI 6: anche per lui la condizione ancora non è ottimale, prova a lottare e a fare qualche bella sponda. un voto di sprono.

CHYZ SV

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Qualificazione alla prossima europa league centrata al 95′: le pagelle di Juventus Lazio

Published

on

La Lazio raggiunge il pareggio al 95′ allo Juventus stadium e centra la qualificazione alla prossima europa league con il grande gol di Milinkovic allo scadere.

Partita dominata dalla Lazio, che ha concesso con gli unici due tiri in porta della Juve due gol. La difesa della Lazio quest’anno é stata disastrosa e questa sera ha confermato che una rifondazione deve essere fatto in quei ruoli.

La Lazio comunque sia nel primo ma soprattutto nel secondo ha dominato la partita, raggiungendo solo al 95′ un pareggio più che meritato.

Con questo pareggio la Lazio ha ipotecato la qualificazione alla prossima europa league e, nell’ultima partita, servirà solo 1 punto per ipotecare il quinto posto.

 

Vediamo insieme i voti dei voti della Lazio:

STRAKOSHA 5: anche oggi poteva fare di più sia sul primo che sul secondo tempo. Ultima partita la prossima con la Lazio, nessuno lo rimpiangerà.

MARUSIC 5: ha rinnovato fino al 2026 ma anche oggi meriterebbe che il contratto sia stracciato all’istante.

ACERBI 5: un giocatore totalmente in declino negli ultimi due anni, anche stasera sbaglia molte volte la posizione in area di rigore e sbagli tutti i lanci.

PATRIC 6: nel primo tempo anche lui colpevole dell’ horror difensivo, nel secondo segna il gol del 2 a 1 e merita almeno la sufficienza.

LAZZARI 6,5: negli ultimi 2 mesi é nettamente il migliore giocatore della squadra; un’autentica spina nel fianco per ogni difesa avversaria.

CATALDI 6: bene nelle palle ferme, ma perde sempre un tempo di gioco e penso che in quella posizione si debba fare un grande investimento.

LUIS ALBERTO 6,5: buona prestazione del mago che finché ha retto ha insegnato calcio al centrocampo della Juve.

MILINKOVIC 7,5: il migliore giocatore del campionato senza ombra di dubbio. Ci regala al 95 con un grande gol la qualificazione all’ europa league.

ZACCAGNI 7: ottima prestazione e ottima stagione per lui. Oggi umilia Cuadrado.

ANDERSON 6: corre si impegna ma si vede poco.

CABRAL 5: lui é il sostituto di Immobile? complimenti alla società.

PEDRO 6,5: quanto ci é mancato lo spagnolo negli ultimi mesi. Entrato lui si è respirata una ventata di qualità.

BASIC SV

LEIVA SV

RADU SV

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Vittoria importantissima ma quanti errori: le pagelle di Spezia Lazio

Published

on

Una vittoria fondamentale per la Lazio e per le sue ambizioni europee ma partita piena di gioie ma anche tanti dolori.

Questa partita è lo specchio fedele della situazione attuale in casa Lazio: giocatori imbarazzanti che oggi hanno fatto vedere quanto non siano all’altezza di questi livelli, ma anche la conferma che senza Milinkovic questa squadra lotterebbe per il decimo posto.

Una partita che la Lazio ha sempre controllato e gestito, ma regalando letteralmente 3 gol ad uno Spezia incredulo per così tanti regali.

Strakosha disastroso sul primo gol e salvato da un’altra papera solo per un fuorigioco di Verde. Per non parlare di Patric e di Cataldi che hanno impreziosito di horror la partita della Lazio.

Ma la cosa fondamentale era vincere, e la Lazio agguanta la vittoria al 92esimo con Acerbi, che salva con questo gol l’ennesima partita incolore.

Appuntamento sabato all’Olimpico dove la Lazio incontrerà la Sampdoria dell’ex Candreva.

Vediamo insieme i voti dei giocatori laziali:

STRAKOSHA 3,5: un incubo la sua prestazione che regala un gol valido e un’altro gol che per sua fortuna l’arbitro annulla per un fuorigioco precedente. E lui dovrebbe firmare un nuovo contratto con noi?

MARUSIC 5: il suo gioco è identico dal 1 al 90′: gli arriva la palla, la stoppa e la scarica indietro. Sopravvalutato.

ACERBI 6,5: un punto in più per il gol della vittoria anche se prima di questo episodio la sua partita non era stata impeccabile.

PATRIC 4,5: oggi abbiamo rivisto il Patric dei primi anni: un errore imperdonabile sul secondo gol dello Spezia, anche se la colpa non è tutta sua. Regala punizioni allo Spezia che neanche in scuola calcio.

LAZZARI 5,5: prova qualche sgroppata ma tecnicamente sappiamo quanto questo giocatore sia carente.

CATALDI 4: dobbiamo capire che questo giocatore non è da Lazio. Gli vogliamo bene ma dobbiamo essere sinceri. Il passaggio per Patric che poi regala il gol ad Agudelo e da matita rossa.

BASIC 5: altro acquistone di Tare che in una anno si è visto 1 volta.

MILINKOVIC 7,5: se non ci fosse lui la Lazio veramente lotterebbe per il decimo posto. Un giocatore superiore, che erge la squadra forse oltre le sue reali forze.

ZACCAGNI 7: oggi si è rivisto il giocatore di qualche mese fa. Frizzante e determinante anche in zona gol. Sfortunato e fortunato sul tiro che poi Provedel devia in rete, sfortunatissimo sul palo che poteva portare al 3-4.

ANDERSON 5: invece lui e tornato quello che vediamo molto spesso: ossia un sonnacchioso giocatore senza verve.

IMMOBILE 6,5: sempre presente in zona gol anche se oggi non molto preciso. Ma segna il suo rigore e porta a casa la sua prestazione positiva.

LUIS ALBERTO 6,5: anche se è lontano parente del giocatore degli anni passati, sicuramente è un’altro mondo in confronto a Basic. Entra lui e la Lazio vince.

LUIS FELIPE SV

ROMERO SV

LEIVA SV

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Pagelle

Dovremmo essere sorpresi ed invece… : le pagelle di Lazio Milan

Published

on

Il Milan riesce ad espugnare l'Olimpico con un gol al 92' di Tonali e condanna la Lazio alla sconfitta casalinga. 
Sconfitta arrivata grazie ai soliti orrori difensivi dei soliti noti, che riescono anche a ridere dopo l'ennesimo orrore compiuto.
Una Lazio che era passata in vantaggio  grazie a Immobile chiudendo il primo tempo in vantaggio. Il Milan la ribalta nel secondo tempo con i gol di Giroud e Tonali.
Purtroppo questa partita evidenzia i soliti problemi della Lazio: una panchina non all'altezza e qualche titolare non all'altezza.
Acerbi che ormai è un giocatore fuori contesto, un orrore che vediamo da due anni e che ride anche dopo il suo ennesimo errore.
Per non parlare dei subentrati che oggi hanno contribuito in negativo al conseguimento del risultato del Milan.
Adesso per l'europa si complica la situazione, ma più che per l'europa mi preoccupa il futuro, sopratutto perché è in mano ad una società totalmente inaffidabile.

Vediamo insieme i voti dei giocatori

STRAKOSHA 6,5: anche oggi si fa trovare pronto in tutte le occasioni del Milan salvando più volte il risultato.

RADU 5: purtroppo nel primo gol di Giroud doveva fare molto di più.

ACERBI 4,5: un giocatore che ormai dovrebbe passare le sue ultime partite alla Lazio in panchina e non in campo. Anche oggi difende male su Leao nel primo gol, e poi regala il secondo gol con un maldestro intervento difensivo. E dopo l’ennesima nefandezza se la ride pure.

PATRIC 6: lui si merita tutti i complimenti dei tifosi perché ci mette sempre tutto se stesso, a differenza di altri.

LAZZARI 6,5: deve marcare un “mostro” come Leao, ma se la cava molto bene, proponendosi molto bene anche in fase d’attacco.

LEIVA 6: finché ha retto fisicamente ha lottato li in mezzo. Poi é calato drasticamente.

MILINKOVIC 6,5: grande assist per il gol di Immobile e buona partita. Delle volte però é troppo lezioso.

LUIS ALBERTO 5,5: nel primo tempo buone trame, anche se tante volte non viene servito. Secondo tempo scompare.

ZACCAGNI 6: niente di super ma porta a casa la sufficienza.

ANDERSON 6,5: buona partita nel complesso per il brasiliano che tiene su Theo e lo mette in difficoltà molte volte.

IMMOBILE 6,5: grande gol quello che segna per il vantaggio della squadra di Sarri. Poi lotta contro Tomori e Kalulu ma è quasi sempre da solo.

CATALDI 6: entra nella bolgia e se la cava.

BASIC 5: altro grande acquisto di Tare che è scomparso da mesi.

MARUSIC 4,5: se entri a fai quell’orrore vuol dire che la testa la hai altrove.

HYSAJ SV

LUIS FELIPE SV

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design