Connect with us

News

Caso Bakayoko, un calcio ormai giocato da ragazzini viziati e senza rispetto

Published

on

Bakayoko un vaffa che fa infuriare tifosi e Gattuso

Nella giornata di ieri si è disputato il posticipo Milan-Bologna dove i rossoneri si sono imposti per 2 reti ad 1. Il match giocato lascia spazio a quello non giocato sulle testate giornalistiche. Ancora una volta il protagonista è Bakayoko che fa infuriare tifosi, allenatori e tutti coloro che lottano per un pallone mettendo gratitudine, passione, grinta e rispetto. Proprio quest’ ultimo manca al Francese scatenando l’ira di Rino Gattuso.

La goccia che fa traboccare il vaso è un Vaffanculo diretto proprio all’allenatore durante il match dove l’allenatore aveva chiesto al giocatore di scaldarsi per sostituire Biglia. Stando alla versione di RInghio il giocatore si sarebbe rifiutato mancando anche di rispetto verbalmente.

Le parole di Gattuso:

Anche io ho mandato a quel paese parecchi allenatori, ma poi finiva là. In questo momento la cosa più importante è il Milan, non queste cose. Non bisogna mancare di rispetto alla maglia e al gruppo, più che a me. Ci sta un “vaffa” poi però quando siamo a quattrocchi in una stanzina vediamo. La voglio chiudere qua, ne parleremo nello spogliatoio nella mia lingua, che qui in tv e con i giornalisti non posso usare: sono affari nostri”

La replica su Twitter del giocatore

“Sono diverse settimane che sui media si parla di me, io ho deciso di non dire niente e di continuare a lavorare. Tuttavia, ciò che è accaduto stasera e le interpretazioni che vengono date mi obbligano a reagire immediatamente, perché non accetto che mi si faccia passare per un giocatore che si rifiuta di entrare in campo quando il suo allenatore glielo chiede, e che non ha rispetto per il suo club e i suoi compagni di squadra. Partivo in panchina, ma ero pronto a dare il 200% anche se avessi giocato soltanto 5 minuti. Quando Biglia si è fatto male mi è stato detto di cominciare a prepararmi per il cambio. E così ho fatto, mi sono preparato subito e mi sono scaldato per 2/3 minuti al massimo. Successivamente sono stato richiamato in panchina: questo è avvenuto tra il 23’ e il 26’ minuto del primo tempo. Quando sono tornato a sedermi in panchina, l’allenatore si è rivolto a me con dei termini che non mi aspettavo, io non ho fatto altro che ripetere le sue parole. Niente di più. Che le cose siano chiare: non mi sono mai rifiutato di entrare o di andarmi a scaldare. Le immagini parlano chiaramente”.

Nella settimana passata sempre per causa sua tutto il gruppo è stato messo in punizione per un ritardo di oltre un’ora nell’allenamento con la squadra.

Leggi anche:   Ciro Immobile parla del suo infortunio: " Situazione al limite"

Aggiungendo anche il gestaccio con la Maglia di Acerbi ancora una volta si cerca l’alibi del razzismo o di una testa calda dove anche il peggior Balotelli lo può rimproverare?

A meno che tu sia un alieno o un Messi sempre in forma, il calcio moderno ormai è pieno di ragazzini che mancano di rispetto, passione, voglia di lottare, migliorarsi ma sopratutto l’umiltà!

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Lazio Sky Channel sbarca su Sky in chiaro

Published

on

Mancano solo le ufficialità ma la rivoluzione in casa Lazio procede anche sui canali di comunicazione. Potrebbe arrivare a breve l’ufficialità su Lazio Style Channel in chiaro su Sky. Il portavoce della Lazio, Rao, sta limando le ultime cose per togliere l’abbonamento al canale e far usufruire a tutti gli abbonati sky Laziali, i contenuti della società biancoceleste senza ulteriori abbonamenti al canale.

Arriva L’Ufficialità!

Dal 3 ottobre, per la prima volta, il canale Lazio Style Channel sarà in HD e disponibile a tutti gli abbonati Sky del pacchetto Calcio, senza alcun costo aggiuntivo. Il passaggio tecnico per gli abbonati al canale tematico biancoceleste avverrà automaticamente, senza la necessità di disdire il precedente contratto.

Dalla prossima settimana, Lazio Style Channel inizierà a offrire un palinsesto rinnovato e migliorato, che comprenderà numerosi eventi in diretta, gli allenamenti della prima squadra, il racconto live delle partite di questa stagione della Primavera e, in differita, della Lazio Women, nonché l’audiocronaca delle gare della prima squadra (la trasmissione video avverrà in differita al termine del post partita). In aggiunta, le repliche di tutti gli incontri ufficiali della stagione e le immagini delle partite che hanno scritto i nostri 122 anni di storia.

Leggi anche:   Biglietti Fiorentina-Lazio: info e costi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Lazio-Spezia: l’Olimpico si ricolora di Biancoceleste, ecco il dato

Published

on

biglietti venduti lazio spezia

Lazio-Spezia sarà il match del pranzo domenicale con le due squadre che si affronteranno alle ore 12.30 di domenica 2 Ottobre 2022. Anche se l’orario può sembrare scomodo, arrivano ottime notizie dalla biglietteria biancoceleste con 35000 spettatori sugli spalti a spingere la rosa di Maurizio Sarri.

Come sottolineato anche da Il Tempo, oltre ai 26193 abbonati, sono stati comprati oltre 8000 biglietti da chi non ha aderito alla campagna Avanti Insieme. Un Olimpico che si tinge nuovamente di biancoceleste con il 12esimo uomo in campo

Leggi anche:   Biglietti Fiorentina-Lazio: info e costi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Infermeria

Ciro Immobile parla del suo infortunio: ” Situazione al limite”

Published

on

immobile infortunio

Nella giornata di oggi è andata in scena l’iniziativa della della 3a edizione della Partita per la Pace con Lotito e Ciro Immobile presenti.

Nei giorni scorsi è andato in scena l’ennesimo attacco mediatico verso il presidente biancoceleste ed il capitano biancoceleste per la mancata partenza con la Nazionale escludendo che il giocatore fosse infortunato. Il numero 17, nell’occasione che vi erano presenti anche i media sportivi ha rilasciato le sue di parole chiarendo finalmente la situazione.

«Devo dire la verità, è stato creato un caso ma un po’ inutile. Purtroppo è uscita la notizia della mia foto in partenza, ma stavo solo aspettando Mancini che era andato a Roma a votare e stava tornando in aereo. È stata solo una casualità, stavo per partire nonostante io non potessi giocare ma poi alla fine anche lui è stato d’accordo sul farmi tornare a casa per svolgere le visite. Era inutile fare il viaggio e quindi erano tutti felici e contenti, un po’ meno io che avrei voluto giocare… Non è stato un infortunio grave ma sarebbe stato rischioso giocare e tutti eravamo sulla stessa lunghezza d’onda: non rischiare. Quindi sono tornato a Roma per fare le terapie».

Immobile in vista di Lazio-Spezia

«Io sto bene. È un po’ pericoloso, sai i dottori come sono… È un po’ al limite, come quando ho lasciato la Nazionale».

Leggi anche:   Lazio-Spezia: l'Olimpico si ricolora di Biancoceleste, ecco il dato
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor

Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.