Connect with us

Lazionali

Candreva vola in Brasile, Onazi sforna assist

Published

on

ONAZI

Due assist, due squilli a Petkovic. Ottima prova di Eddy Onazi che con la sua Nigeria ha sfidato in amichevole il Burkina Faso. Risultato finale 4-1 per le aquile. In campo per 90 minuti: nessuno sconto da parte del tecnico Keshi, nonostante il numero illimitato di sostituzioni a disposizione. Apre le marcature Ideye al 12′ minuto, poi ancora lui va a segno dopo 30 minuti proprio con l’assist vincente di Onazi. Nel secondo tempo la Nigeria dilaga: in dieci minuti altri due gol. Prima Ameobi, poi Emenike con passaggio ancora del numero 23 biancoceleste. Gol bandiera del Burkina Faso a 15 minuti dal termine. Dopo non succede più niente, tranne un cartellino giallo sul finale per il centrocampista. Nulla di che, dopo le ottime prestazioni con la sua Nazionale, Petkovic è pronto a riaverlo in rosa.

Ha vinto anche la Bosnia di Lulic, che si è imposta per 2-1 in Slovacchia. L’eroe del 26 maggio è rimasto in campo per tutti i 90 minuti di gioco, schierato dal CT Sušić nel ruolo di terzino sinistro. Al vantaggio messo a segno nel primo tempo da Hamsik hanno risposto le reti al 70′ e al 78′ di Bicakcić e Hajrović, in gol pochi istanti dopo il suo ingresso in campo.

Tre punti anche per la Germania di Klose, sempre titolare nell’attacco tedesco. Gli uomini di Löew hanno vinto per 3-0 in casa delle Fær Øer con le reti messe a segno da Mertesacker, Ozil e Muller. Al 79′ il bomber biancoceleste ha lasciato il campo per fare spazio a Kruse.

L’Italia di Prandelli stacca il pass per il Brasile vincendo in rimonta 2-1 contro la Repubblica Ceca di Kozak. E’ stato proprio l’ex ariete della Lazio a firmare il gol del vantaggio, sfruttando un perfetto traversone di Jiracek e superando Buffon con un bellissimo destro incrociato. Nella ripresa gli Azzurri ribaltano il risultato. Al 51′ calcio d’angolo battuto di destro con traiettoria verso l’esterno da Candreva – in campo 90 minuti e autore come sempre di un’ottima prestazione -, Cech calcola male il tempo dell’uscita e per Giorgio Chiellini è un gioco da ragazzi firmare il pareggio con un colpo di testa a porta vuota. Soltanto 180 secondi più tardi Balotelli trasforma alla perfezione un calcio di rigore e l’Italia raggiunge l’Olanda in Brasile. Finora soltanto queste due nazionali europee sono certe di andare a giocare il Mondiale del prossimo giugno.

Cana e Berisha sono scesi in campo con la maglia della Nazionale albanese. Gli uomini di De Biasi hanno perso 2-1 in casa dell’Islanda. Vantaggio degli ospiti al 9′ con Valdet. Firma il pareggio il neo sampdoriano Bjarnason, poi Sigthorsson al secondo minuto del secondo tempo realizza la rete della vittoria.

Bottino pieno per il primo sudamericano impegnato nella notte italiana. L’Uruguay di Alvaro Gonzalez batte 2-0 la Colombia – capolista nel girone – e riprende la scia del treno qualificazione. Nel primo tempo il risultato rimane bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa il ct della Celeste Tabarez decide quindi di dare più fantasia al centrocampo, inserendo Gargano proprio al posto del Tata. I gol vittoria arrivano al 78′ e all’81’ con Cavani e Stuani. Ora l’Uruguay è quarto a pari punti con l’Ecuador.

Due vittorie su due. Lucas Biglia e Hernanes rientreranno in Italia con due successi raccolti oltreoceano. Il Principito dilaga 5-2 in casa del Paraguay e prenota un posto per il Mondiale: la doppietta di Messi e le reti di Aguero, Di Maria e Rodriguez valgono la qualificazione matematica. Ottima la prestazione del centrocampista laziale, schierato da regista nella linea a tre del ct Sabella. Il Brasile non ha invece impegni di qualificazione e si diletta a battere 3-1 il Portogallo nell’amichevole di lusso in New England. I lusitani – privi di Cristiano Ronaldo – vanno in vantaggio con Raul Meireles, ma le reti di Thiago Silva, Neymar e Jo chiudono i conti al 49′. Hernanes fa il suo ingresso in campo al ’67, al posto di Bernard.

LALAZIOSIAMONOI E LAZIALIT’A

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Lazionali

Nazionale, lasciano in 5 il ritiro. Immobile verso l’addio!

Published

on

Dopo la disfatta in Italia-Macedonia con gli azzurri ufficialmente fuori dal mondiale del Qatar2022, 5 nazionali lasciano il ritiro prima del match Italia-Turchia. Una partita valida solo per il ranking e utile quanto un culo senza buco.

Gli azzurri che rientreranno nei rispettivi club sono: Insigne, Berardi, Mancini, Jorginho e il nostro Ciro Immobile.

Proprio quest’ultimo, stanco anche dalle critiche ricevute dai tifosi, affossato sempre dalla stampa e la pressione di essere usato come l’unico colpevole della disfatta azzurra, sta meditando di lasciare definitivamente la nazionale italiana. Una decisione che all’età di 32 anni, un campionato europeo vinto e un’altra situazione inversa con la Lazio, lo porterà a pensare solamente alla maglia con l’aquila sul petto.

Indubbiamente e onestamente il capitano biancoceleste non ha reso con il gioco di Roberto Mancini complice anche un centrocampo e un modo di impostare le azioni totalmente diverso da quello che trova nella capitale. Ma se da una parte c’è sicuramente una colpa da parte del numero 17 di non esser stato mai incisivo con la Nazionale, dall’altra ci sono gli altri 10 compagni che hanno giocato con lui. 32 tiri contro la Macedonia tra i quali uno di Berardi a porta vuota ad una velocità di un bradipo azzoppato.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Lazionali

Ciro Immobile, capitano in Italia-Macedonia?

Published

on

Questa sera si disputerà Italia-Macedonia del Nord con gli azzurri che non dovrebbero scendere in campo ne Chiellini e ne Bonucci, lasciando libero uno slot per la fascia da Capitano.

Come riporta anche la rassegna stampa di Radiosei, Ciro Immobile dovrebbe partire dal primo minuto di gioco e potrebbe indossare la fascia da Capitano. Nella stagione in corso è il capocannoniere della Serie A ( insieme a Vlahovic ) con 21 reti siglate ed ha battuto ogni tipo di record con la maglia biancoceleste superando anche Silvio Piola.

Ma se da una parte alcuni tifosi italiani hanno ancora dei dubbi sul numero 17, dall’altra si hanno certezze con un gioco costruito appositamente su di lui, almeno nella Lazio, che lo porta a rendere nelle finalizzazioni del gioco offensivo.

L’Italia ripartirà questa sera con il suo viaggio che, in caso di superamento dei playoff per la qualificazione al Mondiale, la vedrà con le migliori nazionali del Globo in Qatar 2022.

ITALIA (4-3-3) probabile formazione: Donnarumma; Florenzi, Mancini, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. Ct: Mancini.

MACEDONIA DEL NORD (4-3-3) probabile formazione: Dimitrievski; S. Ristovski, Velkovski, Musliu, Alioski; Ademi, Bardhi, Nikolov; Churlinov, M. Ristovski, Trajkovski. Ct: Milevski. 

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Lazionali

Playoff Qatar 2022: 4 Laziali convocati da Mancini

Published

on

Roberto Mancini ha diramato le convocazioni per i Playoff del Qatar 2022. L’Italia scenderà in campo il 24 Marzo 2022 a Palermo contro la Macedonia cercando il pass vincente per la competizione mondiale. In caso di vittoria contro la Macedonia, gli azzurri dovranno giocare contro la vincente tra Portogallo e Turchia. 4 sono i convocati biancocelesti che cercheranno la convocazione dei 24 al Renzo Barbera di Palermo

l CT Roberto Mancini ha diramato le convocazioni per il playoff Mondiale. L’Italia affronterà il 24 marzo al Renzo Barbera di Palermo la Macedonia per cercare di arrivare a staccare uno degli ultimi pass per Qatar 2022. Se gli Azzurri dovessero vincere contro i macedoni, dovranno vedersela contro la vincente tra Portogallo e Turchia. Per l’occasione il tecnico ha chiamato a sé 33 giocatori: 4 sono della Lazio

I CONVOCATI – Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Pierluigi Gollini (Tottenham), Salvatore Sirigu (Genoa); Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Lione), Alessandro Florenzi (Milan), Luiz Felipe (Lazio), Gianluca Mancini (Roma); Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Stefano Sensi (Sampdoria), Sandro Tonali (Milan), Marco Verratti (Paris Saint Germain); Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Joao Pedro (Cagliari), Matteo Politano (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Sassuolo) Mattia Zaccagni (Lazio), Nicolò Zaniolo (Roma). 

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design