Connect with us

Lazionali

Candreva vola in Brasile, Onazi sforna assist

Published

on

ONAZI

Due assist, due squilli a Petkovic. Ottima prova di Eddy Onazi che con la sua Nigeria ha sfidato in amichevole il Burkina Faso. Risultato finale 4-1 per le aquile. In campo per 90 minuti: nessuno sconto da parte del tecnico Keshi, nonostante il numero illimitato di sostituzioni a disposizione. Apre le marcature Ideye al 12′ minuto, poi ancora lui va a segno dopo 30 minuti proprio con l’assist vincente di Onazi. Nel secondo tempo la Nigeria dilaga: in dieci minuti altri due gol. Prima Ameobi, poi Emenike con passaggio ancora del numero 23 biancoceleste. Gol bandiera del Burkina Faso a 15 minuti dal termine. Dopo non succede più niente, tranne un cartellino giallo sul finale per il centrocampista. Nulla di che, dopo le ottime prestazioni con la sua Nazionale, Petkovic è pronto a riaverlo in rosa.

Ha vinto anche la Bosnia di Lulic, che si è imposta per 2-1 in Slovacchia. L’eroe del 26 maggio è rimasto in campo per tutti i 90 minuti di gioco, schierato dal CT Sušić nel ruolo di terzino sinistro. Al vantaggio messo a segno nel primo tempo da Hamsik hanno risposto le reti al 70′ e al 78′ di Bicakcić e Hajrović, in gol pochi istanti dopo il suo ingresso in campo.

Tre punti anche per la Germania di Klose, sempre titolare nell’attacco tedesco. Gli uomini di Löew hanno vinto per 3-0 in casa delle Fær Øer con le reti messe a segno da Mertesacker, Ozil e Muller. Al 79′ il bomber biancoceleste ha lasciato il campo per fare spazio a Kruse.

L’Italia di Prandelli stacca il pass per il Brasile vincendo in rimonta 2-1 contro la Repubblica Ceca di Kozak. E’ stato proprio l’ex ariete della Lazio a firmare il gol del vantaggio, sfruttando un perfetto traversone di Jiracek e superando Buffon con un bellissimo destro incrociato. Nella ripresa gli Azzurri ribaltano il risultato. Al 51′ calcio d’angolo battuto di destro con traiettoria verso l’esterno da Candreva – in campo 90 minuti e autore come sempre di un’ottima prestazione -, Cech calcola male il tempo dell’uscita e per Giorgio Chiellini è un gioco da ragazzi firmare il pareggio con un colpo di testa a porta vuota. Soltanto 180 secondi più tardi Balotelli trasforma alla perfezione un calcio di rigore e l’Italia raggiunge l’Olanda in Brasile. Finora soltanto queste due nazionali europee sono certe di andare a giocare il Mondiale del prossimo giugno.

Cana e Berisha sono scesi in campo con la maglia della Nazionale albanese. Gli uomini di De Biasi hanno perso 2-1 in casa dell’Islanda. Vantaggio degli ospiti al 9′ con Valdet. Firma il pareggio il neo sampdoriano Bjarnason, poi Sigthorsson al secondo minuto del secondo tempo realizza la rete della vittoria.

Bottino pieno per il primo sudamericano impegnato nella notte italiana. L’Uruguay di Alvaro Gonzalez batte 2-0 la Colombia – capolista nel girone – e riprende la scia del treno qualificazione. Nel primo tempo il risultato rimane bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa il ct della Celeste Tabarez decide quindi di dare più fantasia al centrocampo, inserendo Gargano proprio al posto del Tata. I gol vittoria arrivano al 78′ e all’81’ con Cavani e Stuani. Ora l’Uruguay è quarto a pari punti con l’Ecuador.

Due vittorie su due. Lucas Biglia e Hernanes rientreranno in Italia con due successi raccolti oltreoceano. Il Principito dilaga 5-2 in casa del Paraguay e prenota un posto per il Mondiale: la doppietta di Messi e le reti di Aguero, Di Maria e Rodriguez valgono la qualificazione matematica. Ottima la prestazione del centrocampista laziale, schierato da regista nella linea a tre del ct Sabella. Il Brasile non ha invece impegni di qualificazione e si diletta a battere 3-1 il Portogallo nell’amichevole di lusso in New England. I lusitani – privi di Cristiano Ronaldo – vanno in vantaggio con Raul Meireles, ma le reti di Thiago Silva, Neymar e Jo chiudono i conti al 49′. Hernanes fa il suo ingresso in campo al ’67, al posto di Bernard.

LALAZIOSIAMONOI E LAZIALIT’A

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement