Anche gli sportivi lo amano: parliamo del sup

Se lo chiamiamo Stand Up Paddle, probabilmente non vi suona molto familiare, ma se invece diciamo sup, qualcosa cambia: si tratta di uno degli sport acquatici preferiti da molti sportivi, inclusi i calciatori. Ma in cosa consiste?

Un incrocio tra un surf e una canoa, che permette di percorrere corsi d’acqua in piedi su una tavola di grandi dimensioni, muovendosi tramite una pagaia che consente di remare. Stiamo parlando di una pratica che, seppure solo recentemente ha preso piede da noi, è nata negli anni ‘50 nelle Hawaii, quindi ha una storia abbastanza lunga.

Se viene preferita dagli sportivi è perché consiste in un allenamento completo, che però riesce anche a divertire chi lo esercita, in quanto non solo tiene sveglio tutto il corpo ma permette di godere del paesaggio mentre lo si svolge.

Come lo si pratica?

Non è molto difficile praticare il sup: prima di tutto è necessario acquistare tavola e pagaia, gli elementi indispensabili per poter navigare lungo le acque. Infatti potrete usarlo non solo in mare, ma anche su laghi o fiumi e in presenza di onde, stando attenti a tenere sempre il remo, che funge da centro per l’equilibrio.

Leggi anche:   Sinisa Mihajlovic: " Non voglio comprare casa a Bologna, la mia è a Roma"

Sarà fondamentale avere a disposizione anche un laccio, che leghi alla caviglia la tavola, visto che, se si cade, sarà difficile recuperarla quando ci si allontana troppo. Dato che questo sport può essere esercitato anche durante la stagione invernale, è opportuno acquistare una muta da sub, per mantenere al caldo il corpo.

Se volete avere qualche dritta, è opportuno fare riferimento a un corso base, anche se si parte solitamente pagaiando stando in ginocchio sulla tavola. Solo quando si è assunta un po’ di confidenza e anche di sicurezza potrete mettervi in piedi, perché avrete ormai trovato il giusto equilibrio.

Perché praticarlo?

Il sup, come abbiamo detto, è uno sport che permette di allenare il corpo a 360°: coinvolge infatti le braccia, le gambe e anche il tronco. Si rivela quindi utile per rafforzare zone come l’addome, i glutei, il collo.

Stando infatti in piedi sulla tavola e quindi mantenendo l’equilibrio, si impara ad avere una postura corretta, che la vita quotidiana, per un motivo o per un altro, ci impedisce di avere. Se ve lo state chiedendo, si tratta di uno sport davvero adatto a tutti, grandi e piccini, e non solo: niente vi impedisce di avere accanto il vostro cane, se ama stare con voi nell’acqua.

Leggi anche:   L'ex arbitro Marelli mette i puntini sulle i: " Ecco perchè è rigore!"

Potete cercare una scuola nelle vostra regione, per fare nuove amicizie e condividere con altre persone la stessa passione, ma anche spostarvi in altri luoghi, sfruttando questo elemento per visitare posti che avete sempre desiderato raggiungere. 

Abbiamo già detto che si tratta di uno sport completo, ma poniamo l’attenzione sul fatto che tenda a rafforzare l’equilibrio, un elemento fondamentale per una vita sana e una postura corretta. Che dire, poi, della semplicità con la quale lo si può praticare? Non servono attrezzi difficili da gestire e basta poco per prendere confidenza con la tavola.

In mezzo alla natura

Grazie al sup potrete anche stare in mezzo alla natura, visitando alcuni luoghi che è difficile raggiungere a nuoto o con altri mezzi, per cui questo mezzo potrà accompagnarvi in esplorazioni e avventure.

Leggi anche:   Patric: " Vittoria pesante, non c'è tempo per lamentarsi"

Non solo, perché praticare questo sport non può far altro che farvi sentire liberi e a contatto con la Terra, aiutando a rilassare le membra, respirare aria pulita e dimenticare per un attimo tutte le preoccupazioni della vita quotidiana.

C’è anche chi associa questo passatempo alla yoga, eseguendo esercizi del genere proprio sulla tavola, naturalmente con le dovute precauzioni. Vi piace l’idea? Consultate qualche guida all’acquisto sul web per trovare quello dal prezzo più conveniente e iniziare anche voi questa bella attività.

Dove praticare il sup in Italia?

Volete iniziare a stare in equilibrio sul sup ma non sapete dove poterlo praticare in Italia? Il mare Adriatico è un punto di partenza ideale ma ci sono anche delle baie, come quelle dell’Isola d’Elba, che sono indicate proprio per chi si avvicina per la prima volta al sup.

Meglio preferire, però, il mare della Sardegna, se siete esperti e volte un po’ di difficoltà in più. Ma non dimentichiamo, per esempio, il lago di Bracciano oppure il fiume Po, che ben si prestano a ospitare i novelli dello Stand Up Paddle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *